Sei all'interno di >> :.: Culture | ParoleRubate |

"Falli soffrire. Gli uomini preferiscono le stronze"

Recensione del libro: “Falli soffrire. Gli uomini preferiscono le stronze” Piemme Edizioni. Considerazioni – tra il serio e il faceto – sugli uomini (e le donne) del nostro tempo.
di Donatella Guarino - martedì 14 novembre 2006 - 186550 letture

Da lì a poco sarebbe stato il compleanno di una mia amica. Avevo pensato - dopo averlo a mia volta ricevuto in regalo (e confesso: letto con molta curiosità) – di farne regalo a lei. Avevo anche pensato a una dedica. Sarebbe stata questa: “La sua copertina non è esattamente di buon gusto. E forse delle intellettuali come noi non comprerebbero mai un libro di questo genere…Tuttavia è bene riceverlo in regalo. Infatti, esso contiene delle pillole di saggezza che – non è mai troppo tardi! – bisogna apprendere. E siccome non solo io l’ho letto ma l’ho trovato anche spiritoso e divertente vorrei che anche tu lo avessi e lo conoscessi”.

Beh! Se un tempo si aveva la certezza che gli uomini preferiscono le bionde ora l’autrice di questo bestseller, Sherry Argov, una giornalista americana che non conoscevo, può affermare “Gli uomini preferiscono le stronze”.

Non è arrivata a questa conclusione in modo superficiale e frettoloso ma dopo aver parlato e intervistato un numero congruo di uomini. Raccolti i pareri (più o meno consapevoli) ne ha fatto un libro. Tra il serio e il faceto. Questo: “Falli soffrire. Gli uomini preferiscono le stronze”.

Attraverso una serie di leggi (del fascino) dice lei, io non ne sono convinta al cento per cento ma questa è un’altra storia, ha scandagliato una serie di situazioni, reali, vere, nelle quali ciascuna donna si riconosce – almeno una volta – e dalle quali ciascuna donna – almeno una volta – può imparare qualcosa!

Il tema trattato è estremamente serio. Il mondo è pieno di donne single - per scelta altrui e per scelta propria ( spesso quello che passa il convento è poco interessante) - , che spesso investono emotivamente in storie d’amore che si rivelano tali solo per lei e non per lui. Ma allora: chi è la stronza? E ancora: è immune dal soffrire? La “protagonista” di questo libro, la stronza appunto, è una donna consapevole, che si vuole bene, che ha rispetto prima di tutto per se stessa. E’ una donna dolce, non scontrosa, intrigante, un po’ misteriosa, che attrae. Gentile ma determinata, la stronza non è l’antipatica di turno ma è una che sa che la propria vita – e tutto quello che lei fa – è importante. E’ una che ha capito tutto!

Gli uomini prima o poi, sicuramente prima di quanto noi donne possiamo immaginare, si stufano della “brava ragazza”. Al contrario amano stare sulle spine. E questo è ciò che fa una stronza: tenere gli uomini sulle spine.

Non possiamo rinunciare a quello che siamo. Anzi. Dobbiamo rimanere quello che siamo ed esserne fiere. Solo che dobbiamo tenere di più a noi stesse. Ancora prima di tenere tanto all’uomo che ci sta facendo perdere la testa. Se non ci viene proprio spontaneo (stronze si nasce ma si può anche imparare a diventarlo) è bene apprendere qualche dritta per essere anche noi un po’ stronze.

Almeno bisogna provare. Sicuramente un po’ di sfrontatezza e tanta autostima non potranno che farci bene. A noi donne - un po’ geisha e un po’ stronza – e ai nostri uomini – che dicono di volere una geisha ma non sanno di volere, in fondo, una stronza!


Falli soffrire. Gli uomini preferiscono le stronze / Argov Sherry. - Milano : Piemme, 2006. - 296 p., br. - prezzo 14,90 euro


Rispondere all'articolo - Ci sono 26 contributi al forum. - Policy sui Forum -
"Falle soffrire. Le donne preferiscono gli stronzi"
15 novembre 2006

E sopratutto divertiti!

Quel film di Kubrick sembrava una fantasia..

SSSSSSSSS..

dormi! ora!

(quelle due sorelle romane del M.C.S.: "però poi abbiamo scoperto che sono dolori per noi!")

"Falli soffrire. Gli uomini preferiscono le stronze"
19 novembre 2006, di : carlo gladio

ottima recensione donatella:consentimi di dissentire in alcuni punti.la maggior parte dei maschi le brave ragazze(merce ormai rara)se le sposa.la stronza anche se strafiga,é quasi sempre una storia passeggera.2°punto.stronzi a mio modesto avviso lo si nasce e non lo si diventa.la stronza nasce tale e non guarisce anzi con gli anni diventa ancora più stronza.ho 40 anni,single,avventure con stronze ne ho avute e ne ho tutt’ora.la cosa tragicomica é che la brava ragazza di cui sono innamorato,di me non ne vuole sapere......sarà un po’ stronza?
    "Falli soffrire. Gli uomini preferiscono le stronze"
    19 novembre 2006, di : loredana

    ‘“quella che di te non vuole sapere nulla e’ che ha gia’ capito di che pasta sei !! Quindi la stronza non e’ lei ma sei tu .”’
    "Falli soffrire. Gli uomini preferiscono le stronze"
    20 novembre 2006, di : dona

    Sono d’accordo. Se però ci si impegna si può anche imparare a diventarlo...Dissento invece sul fatto che le brave ragazze non esistano più. Semmai bisogna imparare a cercarle...e chi cerca trova! Gli uomini, forse, sono un po’ confusi: lo sanno davvero quello che vogliono?
    "Falli soffrire. Gli uomini preferiscono le stronze"
    28 novembre 2006, di : mary

    ciao, il fatto è che c’è chi ha il pane e non ha i denti, e chi ha i denti non ha il pane! sono una brava ragazza: non mi drogo, studio all’università, non vado con tutti, ho diciamo dei sani principi: e non riesco a trovare un ragazzo serio, sono single.(Non sono neanche cesso..)Bravi ragazzi dove siete??
    "Falli soffrire. Gli uomini preferiscono le stronze"
    21 dicembre 2006, di : Anna

    Io sono una "brava ragazza", sposata con un uomo che cercava proprio quello... Hai ragione: Voi quelle brave le sposate, ma non dovete commettere mai l’errore di santificarle! In ogni brava ragazza si nasconde anche una ragazza stronza, permettetele di uscire allo scoperto ogni tanto, e magari divertitevi con lei invece di crocifiggerla... ciao
    "Falli soffrire. Gli uomini preferiscono le stronze"
    24 dicembre 2006, di : Lalla89

    Ciao Io ho letto il libro e lo sto rileggendo

    innanzi tutto dico che l’autrice non intende il termine ’stronza’ come qualcosa di dispreggiativo! ma sta ad indicare la donna che si vuole bene, vuole più bene a se che del suo partner, senza dover fare tutto quello che dice l’uomo ovvero come fa la ’brava ragazza’ e questo termine (’brava ragazza’)viene usato per le donne che si lasciano trattare dagli uomini come degli zerbini!!!! facendo quello che gli uomini gli chiedono solo perchè credono che così gli vogliono più bene, ma alla fine ci rimettono solo

    La stronza insomma non è la donna che si arrabbia, mena, si droga, non tiene a freno i propri nervi ecc.... anzi è molto femminile e gentile..... solo che cerca di correggere gli uomini con delle strategie (che sono presenti nel libro) per non farsi trattare a loro piacimento!!!

    Lalla89

    "Falli soffrire. Gli uomini preferiscono le stronze"
    4 gennaio 2007, di : silvia

    si Claudio

    per stronza si intende in questo libro la donna che ama ma sà anche rispettarsi.

    Le stronze di cui tu parli con cui hai delle storie sono stronze ma in altro senso, la stronza invece di cui sei innamorato è una persona che si rispetta e che si ama e non è detto che non sia interessata a te, anzi potrebbe anche essere il contrario. E’ stronza in senso buono infatti te ne sei innamorato.

    Riflettici

    CIao Silvia

    "Falli soffrire. Gli uomini preferiscono le stronze"
    4 marzo 2007

    no, ha capito che laddove dovesse farsi sposare da te sicuramente la tradiresti con una stronza :) cinzia
    "Falli soffrire. Gli uomini preferiscono le stronze"
    19 marzo 2007, di : io

    no si puppu tu
    "Falli soffrire. Gli uomini preferiscono le stronze"
    19 marzo 2007, di : io

    no si puppu tu
    "Falli soffrire. Gli uomini preferiscono le stronze"
    2 settembre 2009, di : Avalon

    Non sei stronzo tu, e nemmeno lei... mi viene da rispondere alla tua domanda con il titolo di un altro libro "La verita’ e’... che non gli (in questo caso LE) piaci abbastanza". L’unica differenza tra noi e voi e’ l’ambiguita’: se lui non mi piace lo evito se posso, glielo faccio capire in mille modi fino ad arrivare a dirglielo palesemente, invece voi non ci evitate, non ci dite nulla, noi rimaniamo appese e fate in modo che siamo noi, stanche, a decidere di mollare. Anche se qualcuno di voi ci definisce un essere superiore e quindi dovremmo capire da sole che "non ce n’e’", ti do un consiglio (come fate sempre voi con noi quando parliamo tanto o troppo): imparate a dirci le cose in faccia senza tergiversare ;-))
    "Falli soffrire. Gli uomini preferiscono le stronze"
    26 agosto 2010, di : mimì

    è chiaro che tu il libro non l’hai letto o l’hai letto senza comprendere!Se scrivi ciò che scrivi... non hai inteso il concetto di "stronza" nell’accezione della scrittrice.

    (citazione "la maggior parte dei maschi le brave ragazze(merce ormai rara)se le sposa.la stronza anche se strafiga,é quasi sempre una storia passeggera")

"Falli soffrire. Gli uomini preferiscono le stronze"
25 gennaio 2007, di : chiara

ovvio che si può diventare stronze!! prima erano i ragazzi a fare gli stronzi con me! e ora sn io a fare la stronza con loro!!! dopo che mi hanno trattata come volevano loro..dopo un pò sn tornati da me pensando di fare la stessa cosa! ma si sn sbagliati!! gli sono piaciuta più di prima, si sono innamorati e ora fanno da zerbini!! chi la fa l’aspetti!! (io mi sto solo riscattando!!!! =) )
"Falli soffrire. Gli uomini preferiscono le stronze"
10 febbraio 2007, di : axis

l’ho letto anch’io e dà buoni spunti di riflessione, ma secondo me questo genere di libri tende a colpevolizzare troppo le donne, a dare loro tutta la responsabilità di una relazione, a puntare il dito sui nostri "sbagli". Il fatto è che troppo spesso gli uomini amano troppo poco, indipendentemente da stronze e brave ragazze, pop corn o cenette. E poi come la mettiamo con i sentimenti, con l’amore, noi che siamo tenere come budini? è dura dissimulare sempre per paura che lui scappi! Silvia
    "Falli soffrire. Gli uomini preferiscono le stronze"
    19 febbraio 2007

    Io ho 24 anni e se trovassi una "brava ragazza" sarei soddisfatto sinceramente (ne ho avuta una che purtroppo e` dovuta finire per motivi di forza maggiore), dato che non condivido la visione edonistica della vita che impera oggigiorno nel mondo giovanile.

    Intorno a me vedo solo un gran puttanaio, sara` che nelle grandi citta` la situazione e` ormai tragica rispetto a quanto sento dire dai ’provinciali’ che conosco.

    Fare tutti gli "stronzi" come insegnano i libri di questo genere alla lunga non fa che esacerbare la situazione. La soluzione e` l’amore, cercare persone mature e capaci di amare. Non e` l’unirsi alla gara a chi e` piu` montato.

"Falli soffrire. Gli uomini preferiscono le stronze"
10 giugno 2007, di : Rocco

a me sembra che la maggior parte di voi sia già abbastanza stronza di suo senza bisogno di leggere questo libro... :)

quindi secondo me fareste meglio a non leggerlo, altrimenti non vi filerà più nessuno :)

Non è vero che ai ragazzi piacciono le stronze... o meglio, le usano solo per divertirsi... poi voglio vedere chi se le sposa ;)

"Falli soffrire. Gli uomini preferiscono le stronze"
26 agosto 2007, di : Nicola

che tristezza.. ho recentemente sfogliato a casa di amici questo"capolavoro" della letteratura... veramente complimenti all’autrice e a chi necessita di leggere una marea di VERITA’ ASSOLUTE su come conquistare un uomo... ma come state? quante botte in testa avete già preso dalla vita? diffidate da questi circoli femminili fini a se stessi e SOPRATTUTTO care donne fermatevi un attimino a PENSARE! La vita è così breve, quante ore avrete impiegato per completare il percorso di illuminazione propostovi da questa "savia" donna? Cercatevi piuttosto un uomo con cui fare progetti di vita, con cui riuscire a trovare punti comuni, rispetto, confidenza e soprattutto sano e puro amore carnale e, che lenisce i dolori dell’animo e rilassa le menti stressate! I rapporti si costruiscono con l’intelligenza, la mediazione, la comprensione dell’altro, non con queste letture IMPEGNATE!Datevi da fare,INSOMMA, non lamentatevi sempre e tirate fuori un po’ di palle ! Vi ricordo inoltre che parlando di un libro del genere con le proprie amiche, si incuriosisce e quindi si invoglia altre lettrici a comprare questo tipo di "libro-inchiesta", con l’aumento delle vendite gli editori saranno invogliati a pubblicare ulteriori autrici del genere innescando un effetto domino deleterio ( vedi MARKETING ED ECONOMIA DI MERCATO) a discapito delle letture che possono veramente formare le menti e stimolarle nel pensiero critico... spero di essere stato utile a qualcuna di voi. Nicola
    "Falli soffrire. Gli uomini preferiscono le stronze"
    18 dicembre 2011, di : celeste

    non ho letto il libro, ma le riflessioni su di esso. ritengo che la tua sia la migliore. la vita non la insegnano i libri ma la si apprende solo vivendola. ciao. Celeste
"Falli soffrire. Gli uomini preferiscono le stronze"
6 settembre 2007, di : Katia

ciao a tutti.. ho appena finito di leggere questo interessante libro e ha dato dei consigli veramente utili....

Ho notato nei commenti precedenti che la ’stronza’ è interpretata come una puttana che non sa cosa significhi l’amore e che ormai non esistono più le brave ragazze e si è circondati da un puttanaio... Volevo precisare che l’autrice del libro intendeva la ragazza ’stronza’ come quella che non cede subito al primo appuntamento..anzi.. prima di andarci a letto conosce in fondo il ragazzo che ha davanti.. ed essa apprezza molto sé stessa e non ha di sicuro bisogno del ragazzo che non è capace a tenere a freno gli stimoli pur di conquistarsi la sua ’donna del desiderio’. cioè insomma mi capite?

Forse l’autrice ha sbagliato a definire ’la ragazza dei sogni’ come ’stronza’ perchè..come ho notato.. sono nati molti equivoci... x esempio: stronza=puttana.

Aggiungo che la brava ragazza non è quella che fa da zerbino al suo partner, ma quella che veramente è un ESEMPIO di donna e sa cosa vuol dire AMORE; a parer mio la brava ragazza che intende la scrittrice doveva essere chiamata ’ragazza facile’

Ormai nella nostra società di ragazze brave non se ne trovano tante..anzi.. + che rare... ed è lei la vera donna...

ciao a tutti, Katia

    "Falli soffrire. Gli uomini preferiscono le stronze"
    15 gennaio 2009, di : bobo

    hai ragione katia io grazie a questo libro ho perso la donna che ho amato di più nella vita sto davvero soffrendo ho 41 anni e credimi non credo che serva far soffrire chi ti ama,pero la vita è una ruota tutto gira e tutto ritorna.
"Falli soffrire. Gli uomini preferiscono le stronze"
30 ottobre 2007, di : rita

ciao...io il libro non l’ho ancora comprato...ma devo assolutamente....il mio ragazzo è proprio uno stronzo ed io non vedo l’ora di ricambiarlo con la stessa moneta...io tanto brava ragazza zerbino e per questo sfocio nel suo dimenticatoio molto spesso!Non vorrei perderlo...in fondo lo amo!lasciarlo non avrebbe senso senza prima fargli provare quello che io ho sofferto,anche perchè ne troverebbe una davvero stronza e penserebbe che quello è il vero amore!!!Allora...sto lavorando per questo e il libro mi sembra un valido aiuto x chi come me non sa proprio da dove cominciare x far soffrire!!!
"Falli soffrire. Gli uomini preferiscono le stronze"
30 ottobre 2007, di : CONTORTO

Ragazzi è tutto molto semplice...purtoppo siamo soliti credere che l’amore sia sofferenza e che se questa non dovesse esserci...allora non amiamo!Ma siamo tutti matti...il mondo non dovrebbe essere così perverso da determinate tali circoli viziosi!L’amore dovrebbe essere ben altro se non erro?!e se allora abbiamo bisogno di far soffrire x essere amati...ben venga anche questo libro!
"Falli soffrire. Gli uomini preferiscono le stronze"
5 gennaio 2008, di : tuttaesaurita

e un libro molto divertente!!!!!!!ed e vero..ci sto provando a comportarmi cosi e funziona!
"Falli soffrire. Gli uomini preferiscono le stronze"
26 settembre 2008, di : Stefano

Continuiamo così, facciamoci del male.
    "Falli soffrire. Gli uomini preferiscono le stronze"
    19 gennaio 2009

    Ora ci provo pure io, e vi faccio sapere!! Ducy
      "Falli soffrire. Gli uomini preferiscono le stronze"
      15 agosto 2009, di : Sergio

      Mah! Io c’ho dato una sfogliata in libreria a sto "capolavoro". Accanto a questo c’erano esposti anche "trattali male" e "MGM - il manuale delle giovani mignotte". Mi sembra che se ci mettiamo a ragionare per strategie non ci saltiamo più fuori. Che succede se a nostra volta noi maschi usiamo i consigli del libro con voi? Volete questo? Non ci vuole un genio per capire quando una donna sta adottando delle strategie becere. In questi casi non resta che rispondere alla spietatezza con altrettanta spietatezza: "Mi tratti come un coglione? Ok, non fai per me, chiudo la saracinesca e farò finta di non averti mai incontrata". Se l’amore è un sentimento più grande dell’amicizia, facciamo in modo di riscoprire quest’ultima (e senza eccessive pretese). Le strategie lasciamole ai vigliacchi e agli incapaci.
"Falli soffrire. Gli uomini preferiscono le stronze"
25 marzo 2009, di : redhair13

Ho letto un po’ di commenti, e vedo con molto piacere che sono proprio gli uomini a ribellarsi a questa"nuova" (ma preferirei dire evidente) immagine della donna moderna. Questo libro arriverà nel mio "pianeta fantasia" (la mia libreria di fiducia) questo week end. Reduce dai libri della littizzetto dalla satira pungente, da una parte de "il manuale della seduzione"... ora voglio proprio leggere anche questo, e analizzare. Caro Nicola (ma anche altri) è vero, la "rivoluzione femminile", si dice, ha messo le donne al pari degli uomini. Purtroppo noi donne, penso, che, mettendoci al pari degli uomini, abbiamo un po’ perso: dato che siamo in ambito di luoghi comuni, il fatto che voi ne abbiate tante e che facciate soffrire con i vostri comportamenti infantili e irresponsabili (se davvero quelli che scrivono qui non sono come io vi descrivo, porgo immense scuse e allego una richiesta di: numero di telefono e gruppo sanguigno) vi rende affascinanti... se vi riserviamo lo stesso comportamento... è inevitabile... noi siamo delle gran "facilone farfallone". è OVVIO che l’amore sia condivisione, comunione,... l’amore è amore. è progettare insieme... ma non è che CHI LEGGE quel genere di libri la pensi comuqnue così. Non si è ancora capito che "le donne" non hanno avuto bisogno di una rivoluzione... si sono solo affermate. non c’è distinzione, tipo "eh... fa così tante cose eppure è una donna!"... secondo me, si parla tanto di "rivoluzione rosa" , ma non ci sarà mai veramente finchè ci saranno questi evidenziamenti di distinzione sessuale. tutto questo per dire che: sì, noi donne leggiamo questi libri, andiamo dal parrucchiere e a fare yoga, come voi vi interessate di calcio, di altre donne ecc ecc... l’AMORE è un’altra cosa, te lo assicuro. è che a volte ci fate sentire così tanto abbandonate che dobbiamo ribellarci, e sì... avrei tantitissima voglia di fare davvero la stronza con uno in particolare. chi legge questi libri è perchè ha una rabbia dentro, oppure una voglia di ridere con autoironia. e poi... "chi si sposa le stronze"? ma siamo negli anni 50??? ora come ora ci si potrebbe sposare solo per amore, non per voglia di fare la geisha, o paura di diventare una ragazza madre o con la speranza di essere una brava massaia. certo l’amore include quello... ma starci a ragionare nel commento di un libro che fa ridere... ...mah!
"Falli soffrire. Gli uomini preferiscono le stronze"
25 aprile 2009

A prescindere dal libro, che comprerò perchè ormai la curiosità è davvero tanta, io penso che qui si vadano quasi a colpevolizzare gli uomini..loro sono stronzi con noi, allora noi dobbiamo imparare ad esserlo con loro ! In pratica dovremmo arrivare a comportarci come abbiamo sempre detestato..ma se funziona...giusto? Il fato è che loro non cambieranno cmq..e noi ancora una volta ci impegniamo a cambiare x loro..un pò avvilente, lo dico da donna..
    "Falli soffrire. Gli uomini preferiscono le stronze"
    13 settembre 2010

    Il libro dice l’esatto contrario... Lo dice una donna a tante donne, quindi il messaggio non è "siate stronze!"...bensì riscoprite l’amore per voi stesse. E’ mooolto, mooolto diverso! ;))))
      "Falli soffrire. Gli uomini preferiscono le stronze"
      1 gennaio 2011, di : Marzocco

      Devo dire che ad un uomo adulto, un libro del genere non puo’ che fare piacere. Ti solleva da tante responsabilita e sensi di colpa, vivacizza all’inverosimile l’attrazione e il desiderio per la Partner. Si, le donne devono amre dipiu’ se stesse e essere piu’ indipendenti dall’uomo. Guardate le donne nordiche, le donne italiane hanno molto da imparare dalle donne nordiche, non esteticamente ma come comportamento fiero e dignitoso pur senza essere delle puritane.
"Falli soffrire. Gli uomini preferiscono le stronze"
25 aprile 2009, di : Serpic

Purtroppo quì l’unica vera stronza... è la Sig.ra Sherry Argov, che con questo libro secondo la mia modesta opinione non ha fatto altro che peggiorare la situazione!!!
    "Falli soffrire. Gli uomini preferiscono le stronze"
    23 giugno 2009, di : Christian

    Secondo me è una grossa parac*** visto che si è arricchita con un semplice libro che tocca le debolezze della gente...quindi tanto di cappello
per chiarire, nel libro "stronzaggine" = dignità
18 aprile 2010, di : Alice

Com’è già stato fatto notare, mi sembra che ci siano diversi fraintendimenti da parte di chi (forse non avendo letto il libro) interpreta male il termine "stronza". La "stronza" nel linguaggio dell’autrice è semplicemente la ragazza che tiene alla propria dignità, che sa amare senza rinunciare a se stessa e sa essere attenta al suo compagno senza esserne dipendente. L’uso del termine stronza è assolutamente ironico, in armonia con il tono SCHERZOSO del libro. Non è da prendere come un manuale magico da applicare alla regola, rinunciando ad ogni spontaneità, ma come un libro scherzoso che contiene una norma di vita applicabile anche al di fuori della relazione di coppia: essere prudenti, saper badare a se stessi e trattarsi sempre con dignità (fare da zerbino fa male a se stessi e non aiuta le relazioni umane).

Fortunatamente esistono relazioni di lavoro, d’amore e d’amicizia che nascono paritarie e che non hanno bisogno di questi consigli (tanto meglio!), ma bisogna ammettere che ne esistono molte altre che mancano di equilibrio o di rispetto reciproco…..

Oh yes!
7 maggio 2012, di : Verdensia

Ciao a tutti, da poco ho letto il nuovo libro di Sherry Argov (La magnifica stronza. Perchè gli uomini lasciano le brave ragazze.)Devo dire che è molto simile a questo. Va bè, comunque ho letto vari commenti che vanno contro questi tipi di libri. Intanto diciamo subito che quello che la Argov scrive non sono leggi fondamentali per l’amore, e che vanno utilizzate per forza sennò resteremo zitelle a vita. Intendiamoci bene... però nella maggior parte dei casi quello che scrive è veritiero!... (poi dipende dalle persone in questione, ci potrebbe essere quell’uomo che della stronza non se ne fa assolutamente nulla). Poi la donna stronza (qui) è intesa non come una che deve soffrire e deve far soffrire il suo partner per ottenere l’amore, ma è il tipo di donna che ha spina dorsale e non si fa mettere i piedi in testa.. una donna con le palle! Una donna che deve tenere acceso il fuoco della relazione.. (ovviamente non solo la donna deve tenere in piedi una relazione, sia chiaro... molti non l’hanno capito o hanno frainteso i concetti) In conclusione, secondo il mio parere, questi libri non vanno presi proprio alla lettera, ma vanno interpretati e capiti (a seconda dei soggetti in qiestione). Io sono fidanzata da quasi 2 anni con un ragazzo che pretende tanto da me (forse anche troppo). Mi ha raccontato che prima era fidanzato con una raggazza che faceva qulunque cosa lui gli ordinasse di fare... e per questo motivo lui si stancò perchè non c’era un minimo di divertimeno che dasse un pò di pepe alla loro relazione (pensate che lui chiese a lei di non salutare i suoi genitori quando erano insieme, e lei lo fece! Lui glielo disse apposta per vedere fino a che punto arrivava). Così conobbe me. Ma io facevo proprio la stronza con lui, cioè gli dissi apertamente che a me di lui non interessava proprio nulla.. passarano dei mesi e lui non si era ancora dimenticato di me, e mi cercò! Anzi, lasciò la brava ragazza per una stronza come me! Cosi gli detti una possibilità e ci uscii insieme. Da li capii che era speciale, e che avrebbe fatto di tutto pur di avermi (Per questo mi piaceva)... Uscimmo diverse volte (io ancora col mio comportamento da stronzetta) e ci si mise insieme... Col tempo lui cominciò a pretendere troppo da me, del tipo: non uscire, non bere, non fare ecc.. E io come una stupida mi arresi e smisi con mio comportamento da stronza. Così facendo ho concesso a lui di essere il ’comandante’ della relazione (l’’ho fatto per pura di perderlo). Solo ora mi rendo conto che le cose non sono più come i primi tempi che uscivamo insieme, la nostra relazione è molto piu spenta rispetto all’inizio, e lo vedo! Lui non sembra più interessato a me, come se avesse la convinzione che io gli starò accanto sempre, qualunque cosa lui faccia... ma invece no. E dico la verità, vedere lui che ha il potere su tutto (e vederlo annoiato) piano piano mi sta facendo disinnamorare di lui. Quindi io consiglierei propio di leggere questi libri, per essere preparate e evitare situazioni spiacevoli.
    Oh yes!
    29 agosto 2012, di : Francesca

    Concordo, il nuovo libro di Sherry Argov mi è sembrato un po una ripetizione di questo primo! Io l’ho scoperto per caso grazie a questa recensione e devo dire che mi ha davvero colpito!

    Decisamente quindi meglio l’originale di questa seconda versione che citavate or ora!!!