Sei all'interno di >> GiroBlog | Quisquilie & pinzellacchere |

Quisquilie&Pinzellacchere n. 132 - A.d.d.i.o. Madonna che silenzio... Vaccino Sabin. Rimpiangere Gallera? Il piduista vaccinato

di Franco Novembrini - mercoledì 27 gennaio 2021 - 555 letture

ADDIO - Pochi giorni fa avevo cercato di rispondere alla "pensata’’ del Pensatore Rignanese che aveva accompagnato l’uscita dal governo e rilascio forzato delle poltrone di due sue ministre, donna, come puntualizzerebbe una assessora, donna, del mio comune, che forse rimpiange la sua simpatia per Italia Viva, purtroppo in rianimazione, col 2% di probabilità di sopravvivere se non con i ricatti. Dopo pochi giorni il Rignanese è partito lancia in resta contro il governo come andasse alla battaglia di Anghiari, quella che cercava di trovare in effigie bucherellando un dipinto del Vasari a Palazzo Vecchio di Firenze. Erano altri tempi nei quali il Genio fiorentino viaggiava sempre in aereo e per di più se ne era fatto comprare uno "più bello e più grande che pria’’. Insomma ha pensato di lasciare il governo perché non faceva quello che lui voleva ed aveva creato per l’occasione un acrostico: C.I.A.O. (Cultura, infrastrutture, ambiente, opportunità). Io non avendo i suoi titoli di studio e i suoi suggeritori avevo pensato di salutarlo, viste le dichiarazioni ultimative da parte dei leader dei partiti governo, di crearne un altro A.D.D.I.O. (Associazione deputati disoccupati italovivi offronsi). Con sommo dispiacere dovrò invece ritirare l’idea perché le truppe cammellate e la quinta colonna rimasta nel Pd hanno scelto di fare ancora da sponda a Rignanese nel voto di fiducia del 27 gennaio, incidentalmente "Giorno della Memoria’’ e della liberazione da parte delle truppe sovietiche del campo di sterminio di Auschwitz, cercando di bruciare sia Conte che il ministro della Giustizia, Bonafede, colpevoli di voler eliminare la indecente questione del quarto grado di giudizio, cioè la "Santa Prescrizione dei Potenti e dei Politici’’, contro la quale il duo citato e i 5stelle erano schierati. I cospiratori italovivi vengono anche accusati di essere manovrati dai poteri occulti. Sì, ai ciechi! Scusate ipovedenti.

MADONNA CHE SILENZIO... - Una decina di giorni fa la magistratura ha fatto una retata di affaristi fiancheggiatori di mafia e ’ndrangheta. Ne hanno arrestati 58 e centinaia di indagati fra i quali, ovviamente, non potevano mancare i politici. Uno degli indagati, Lorenzo Cesa, è il segretario dell’Udc o meglio dei "responsabili’’, nome che pare un’autodenuncia. Sebbene la retata sia avvenuta nel momento che tale gruppo si apprestava a dare una mano al governo e con l’altra a pretendere poltrone non si sono sentite le solite lagne che accompagnano questi provvedimenti della Magistratura, cioè giustizia ad orologeria, magistrati comunisti, giustizia spettacolo e il solito rosario di invettive a difesa dei candidi gigli di campo incappati nelle maglie della legge, certo se la Raggi avesse a Natale preso un altro "spelacchio’’ se ne sarebbe parlato per un mese intero. Lo strano è che quasi tutte le tv e giornaloni a pagine unificate si siano presto dimenticati di una notizia di questa portata ed abbiano preferito parlare di persone arrestate in altri paesi e in altri continenti, o meglio, non parlarne affatto. Sarà mica che della Santa Prescrizione ne abuseranno a destra e a manca?

VACCINO SABIN - Come tutti sanno o dovrebbero sapere la poliomielite che portava alla morte o lasciava gravemente menomati i bambini fino a poche decine di anni fa fu sconfitta nel mondo da un vaccino che più di altri si dimostrò efficace il quale veniva fatto ingerire ai bambini con una zolletta di zucchero e che era stato inventato da un virologo polacco naturalizzato americano che non volle brevettarlo in quanto riteneva immorale che si pagasse un vaccino che salvava la vita a dei bambini e chiunque poteva produrlo. La cosa mi ha colpito perché fra i liberomercatisti nostrani e di tutto il mondo, quelli che per anni ci dicevano che il capitalismo deve essere libero o non era capitalismo, ora si ribellano alla riduzione delle dosi da parte delle produttrici di vaccini con strana contemporaneità. Da notare che non si lamentano i paesi ricchi come gli Emirati arabi che addirittura donano dosi come cadeaux o Rolex ai loro amici, non si lamentano gli Stati Uniti ed Israele che possono permettersi di pagare i vaccini il doppio o il triplo degli europei. Ecco, se qualche difensore del capitalismo ce lo venisse a spiegare, oggi, in tv che questa cosa è giusta invece di inventarsi malanni da curare in cliniche estere che si risolvono con un viaggio giornaliero ne saremmo felici. I viaggi della "vaccinazione’’ vengono fatti, ovviamente, in paesi sbrigativamente chiamati paradisi fiscali. Comunque di Sabin devo assolutamente riparlarne

RIMPIANGERE GALLERA? - Non ci voleva molto a pensare che avremmo dovuto rimpiangere Gallera che nelle sue numerose pirlate ci metteva sempre un motivo di spontanea comicità che a volte aveva punte inarrivabili, sulle quali campavano molti comici e vignettisti. Ora le pirlate non sono finite ma la coppia che ce le rappresenta è piuttosto tetragona. Capirete che Fontana senza Gallera è come Ciccio senza Ingrassia ed oltretutto la ricomparsa della Moratti, penalizzata dalla mascherina che nasconde le sue caratteristiche smorfie, sarebbe come se si coprisse il volto di Stanlio con la sua faccia stranita che parlava una lingua internazionale senza profferir parola.

IL PIDUISTA VACCINATO - Maurizio Costanzo (tessera P2 n. 626) ha tenuto a farci sapere che lui è già stato vaccinato e che fra pochi giorni avrà la seconda dose. Perché il noto conduttore ha tenuto a farci sapere di questo suo privilegio? Non credo che sia stato un errore, a meno che l’età avanzata, essendo mio coetaneo, non ne abbia alterato la lucidità di calcolo. Allora perché?


Rispondere all'articolo - Ci sono 0 contributi al forum. - Policy sui Forum -