Sei all'interno di >> :.: Culture | Teatro |

Qui si sta come si sta, tourneè italiana di Paolo Rossi

di Paolo Marelli - martedì 11 settembre 2007 - 3546 letture

Il nome della tournee di Paolo Rossi si ispira alla canzone In Italia si sta bene e si sta male (anzichenò) di Rino Gaetano, che Rossi ha presentato in suo onore all’ultimo festival di Sanremo. Paolo Rossi è in evoluzione artistica, e forse, la sua innata comicità non basta gli più. Nel suo show, infatti, ricorda e onora alcuni grandi personaggi italiani dello spettacolo musicale e teatrale che considera direttamente come propri maestri: Rino Gaetano, Enzo Jannaci, Dario Fo e Giorgio Gaber.

Il comico milanese esce dal suo personaggio e a turno prende le influenze artistiche di questi grandi maestri. ’E nei panni un po’ di Gaber e un po’ di Jannaci quando, accompagnato dai suoi 4 musicisti, recita versi di canzoni e poesie quasi parlando al pubblico. Di Dario Fo invece mostra un lato di recitazione teatrale, satira e dramma, a cui Paolo Rossi non ci aveva abituati. E di Rino Gaetano, come lui stesso sottolinea, mette in risalto la loro somiglianza nel modo di giocare con le parole.

Insomma è un Paolo Rossi diverso dal solito che gioca abilmente con i ruoli del personaggio che fa assumere a sé stesso. Cambia improvvisamente da un personaggio all’altro con una notevole interpretazione vocale ed espressiva e fa riconoscere chiaramente a chi dei suoi maestri vada l’omaggio in quel momento.

Resta il fatto però che nel suo spettacolo i momenti migliori sono quelli in cui Paolo Rossi è sé stesso, in cui si rivolge al pubblico con la battuta e la sua innata ironia.


Rispondere all'articolo - Ci sono 0 contributi al forum. - Policy sui Forum -