Questione di stile

Ce la farà Montezemolo con il suo stipendio a tirare la fine del mese? E Carlo Buora riuscirà ad acquistare il prosciutto?
di Adriano Todaro - mercoledì 11 giugno 2008 - 1896 letture

Ieri mattina sono andato al supermercato a fare la spesa e ho trovato, di nuovo, aumenti dei generi alimentari. Siccome una mia antica ambizione è quella di essere sempre aggiornato, ritornato a casa mi sono attaccato a internet e ho appreso che a maggio, i prezzi al consumo sono cresciuti dello 0,5%, mentre su base annua l’incremento è del 3,6%, contro il 3,3% di aprile. In un anno la pasta è aumentata del 20,4%; il pane del 12,9%; il latte dell’11,1% e la frutta del 6,8%. Secondo la Cia, la Confederazione italiana degli agricoltori (non quella americana), ci sono rincari che in alcuni casi sono del 500% e con l’erosione del potere d’acquisto, gli italiani consumano sempre meno.

Leggo e mi preoccupo e penso con intensità a tutte quelle persone che non ce la fanno a tirare la fine del mese. Uno di questi, ad esempio, è Luca Cordero di Montezemolo di cui da un po’ ho perso le tracce. Ho nostalgia del suo ciuffo perché sono invidioso in quanto calvo e dei suoi foulard perché malgrado m’ingegni, il nodo a me viene sempre male. Una mia vicina di casa mi ha detto che è questione di stile. Che significa? Nel dubbio ho cercato questa parola sui due dizionari che tengo a casa: uno mi dava “modo abituale di comportarsi di una persona”, l’altro “costume, modo, usanza”. Insomma, non c’è nulla da fare: non potrò mai essere come lui. Comunque non era di questo che volevo parlarvi quanto, piuttosto, della preoccupazione per il suo regìme di vita. Se i prezzi aumentano e il potere d’acquisto diminuisce, come farà Luca a tirare la fine del mese?

Mi stavo arrovellando su questo quesito quando, all’improvviso, ho trovato un articolo che parlava di lui e un po’ mi sono sollevato, anche se molti problemi rimangono. Ad esempio. Ce la farà il nostro buon Luca a comprare la pasta? E il latte? E il prosciutto? Ora voi capite bene che con gli stipendi odierni non c’è troppo da scialacquare. Quello di Montezemolo, ad esempio, è uno stipendio da fame. Quanto guadagna? Fra la presidenza Fiat, il posto alla Ferrari, un piede come amministratore del quotidiano La Stampa e benefit vari, porta a casa, ogni anno, 7.083.000 euro.

Ecco che allora la persona che lo ha sostituito alla guida di quella confraternita di bontemponi che è la Confindustria, Emma Marcegaglia, ha ragione da vendere. La ricordo nel discorso del suo insediamento, con Luca nella prima fila che applaude. La foto di Emma, pubblicata sui giornali, non gli rende giustizia perché lei è una signora bella e simpatica. Nella foto, invece, sembra un travestito, con un viso corrucciato, duro. Ma la cosa che mi ha colpito è stata la fronte: non alta, ma decisamente una fronte antisciopero. Luca può stare tranquillo che Emma saprà camminare nel solco che lui ha tracciato con il suo ciuffo ribelle.

Leggo anche che la Telecom taglierà, entro il 2010, ben 5 mila posti di lavoro. State tranquilli. Ad essere lasciati a casa saranno gli operai non i manager (a proposito, Tronchetti Provera guadagna 7,1 milioni l’anno). In questa azienda i 54.151 lavoratori e lavoratrici sono comandati da 4.461 dirigenti e quadri. In pratica 1 dirigente ogni 59 lavoratori e 1 quadro ogni 15 unità. Come organizzazione non c’è male. Le azioni della Telecom sono cadute a 1,391 euro, ma a pagare saranno, giustamente, i lavoratori. Quando Carlo Buora, vicepresidente esecutivo di Telecom Italia ed ex amministratore delegato e direttore generale di Pirelli, ha dato le dimissioni, la sua liquidazione è stata di 12 milioni di euro. Ad un giornalista che gli domandava della sua maxi-retribuzione in Telecom, Buora ha affermato di essere del tutto indifferente: “Non mi interessa”. Speriamo che questa notizia costituisca anche per voi un mirabile esempio. Quando vostro figlio vi chiederà un milione di euro per acquistare un appartamentino con cantinino e box, fate i grandi e rispondete: “Prendi pure figlio mio, tanto i soldi non mi interessano”. E mentre dite questa mirabile frase, sostituite il prosciutto con la mortadella, la fesa con la carne trita surgelata, così come consigliano gli esperti per risparmiare.

Che stile, però questo Buora! Considerato che non gli interessano i soldi, potrebbe darli ai lavoratori che resteranno disoccupati dalla Telecom nei prossimi anni. Questione di stile.


Rispondere all'articolo - Ci sono 0 contributi al forum. - Policy sui Forum -