Sei all'interno di >> GiroBlog | Quisquilie & pinzellacchere |

Q&P n. 196

Nero, nerissimo...

di Franco Novembrini - mercoledì 19 ottobre 2022 - 2220 letture

Sono stati eletti in questi giorni i presidenti della Camera e del Senato che sono state causa di scontri poltroniferi ad alta tensione. Alla ine gli scontri si sono risolti con l’elezione al Senato di Ignazio La Russa, notorio collezionista di busti del duce e di altre paccottiglie del famoso ventennio. Grandi malumori sono venuti da Berlusconi, patetica figura di ultraottantenne che ha bisogno continuo di badanti a tempo pieno ma con contratti sempre di breve durata. La badante attuale fatta eleggere al Senato, Licia Ronzulli, ha fatto fuoco e fiamme sentendosi messa da parte da Giorgia Meloni, ma altrettanto dispiaciuta e stata la ondivaga Maria Elisabetta Casellati che fra un viaggio e l’altro con gli aerei di Stato ci teneva tanto a fare il bis. Non l’hanno presa bene e c’è da pensare che presto ci sarà come nel "Rigoletto" una tremenda vendetta.

Alla Camera la scena si è ripetuta e la poltrona è stata conquistata da un altro bell’esempio di democrazia, il nuovo presidente Lorenzo Fontana, della Lega in quota Salvini, risulta essere un ultraconservatore e un nemico giurato di chi non la pensa come lui in politica e nelle scelte sessuali, oltretutto lui in questo momento risulta essere anche un amico di Putin, ma anche di Zelensky. Insomma una specie di Arlecchino a disposizione di più padroni. Del resto a quelli che si scandalizzano per le sue idee oscurantiste vorrei ricordare che la Lega, gestione Bossi, fece eleggere nel 1994 Irene Pivetti che ne è stata la progenitrice, che poi dopo le intransigenze religiose imposte anche con il restauro di una cappella alla eretta per la vittoria dei crociati sui musulmani nella battaglia di Lepanto e con le sue fisime sul divorzio, da lei poi usato ed abusato e le messe in latino di monsignor Lefebvre sia poi finita in tv nelle vesti di conduttrice, finendo, con vestiti simil drag queen a Ballando con le stelle, per finire poi come imprenditrice e traffico di mascherine anticovid con la Cina. Per quest’ultima attività è indagata rd anche per una truffa nella vendita di alcune Ferrari. Non vorrei vedere Fontana fra qualche anno fare lo stesso percorso e magari che balla vestito di cuoio.

La presidenza della Camera ha avuto grandi protagonisti come Pertini, Nilde Iotti e Ingrao, ma purtroppo, da parte della sinistra furono eletti Napolitano detto re Giorgio il migliorista e Luciano Violante, citatissimo da La Russa come sdoganatore dei "ragazzi di Salò" e dei suoi nipotini che ora sono al governo del Paese. Ultima perla di Violante è stata quella di opporsi alle dimissioni di Enrico Letta, che secondo lui, dovrebbe rimanere a dirigere ancora il Pd. Mi domando perché, in quanto non credo che ci sia ancora qualcosa da distruggere in quel partito. Si vede che Violante ha delle notizie in proposito. Vi ricordate le dichiarazioni di Salvini, ma anche degli altri partiti della coalizione di destra, che sostenevano che il governo sarebbe stato fatto in un battibaleno? Non ci crederete ma siamo ancora in piena bagarre spartitoria e fa niente se siamo in guerra, con il Covid in ripresa e una inflazione a due cifre. Fino a quando resisteremo?


- Ci sono 0 contributi al forum. - Policy sui Forum -
Versione per la stampa Versione per la stampa
Ricerca
Inserisci la parole da cercare e premi invio

:.: Articoli di questo autore
:.: Articoli di questa rubrica