Sei all'interno di >> GiroBlog | Quisquilie & pinzellacchere |

Q&P n. 187

Magnete vs Occhi di Tigre

di Franco Novembrini - mercoledì 10 agosto 2022 - 1378 letture

Alcuni giorni fa la prima pagina del Fatto Quotidiano pubblicava un fotomontaggio di una foto che ritraeva Magnete (Carlo Calenda) e Occhi di Tigre (Enrico Letta) insieme ad altri che si stringevano vicendevolmente le mani per la felice conclusione del nuovo patto che li vedeva uniti indissolubilmente nella campagna elettorale e già si spartivano i seggi. Il fotomontaggio del quotidiano aveva aggiunto il classico naso rosso una parrucca multicolore e l’immancabile gigantesco papillon di ordinanza.

Il perché di quella fotonotizia era che dopo tre giorni dallo storico accordo Magnete e Occhio di Tigre si erano già divisi nuovamente dando un esempio mondiale di quanto siano affidabili certi politici italiani. Il peggio di questa buffonata sta nel fatto che le comari della foto hanno anche cercato di spiegare per quali nobili ideali si siano divisi. Avendo una certa età e avendo avuto una madre che mentre svolgeva le faccende di casa, per alleviare la fatica di una famiglia con un marito e 4 figli, cantava alcuni brani di opera. La situazione mi ha fatto tornare in mente il "Vesti la giubba" dei Pagliacci di Leoncavallo e vi chiedo se quel brano non sia addirittura una preveggenza per la situazione politica italiana. Qualcuno potrebbe dire della sinistra italiana, ma io ritengo che i partecipanti siano politicamente ambidestri.

Comunque lascio a voi il giudizio e vi trascrivo il brano:

Recitar! Mentre preso dal delirio non so più quel che dico, e quel che faccio! Eppur è d’uopo, sforzati! Bah! Sei tu forse un uom? Tu se’ Pagliaccio!

Vesti la giubba e la faccia infarina. La gente paga, e rider vuole qua. E se Arlecchin t’invola Colombina, ridi, Pagliaccio, e ognun applaudirà! Tramuta in lazzi lo spasmo ed il pianto in una smorfia il singhiozzo e ’l dolor. Ah!

Ridi Pagliaccio, sul tuo amore infranto! Ridi del duol, che t’avvelena il cor!.

Io lo trovo molto attinente alla situazione attuale, ma è chiaro che le giubbe da indossare sono diverse a seconda dei compagni di merende. Ops! scusate di tavola che dovrebbe essere rotonda come quella di Re Artù che eliminerebbe i capotavola ma anche la vecchia destra e la sinistra essendo rotonda, Appunto.


Rispondere all'articolo - Ci sono 0 contributi al forum. - Policy sui Forum -