Progetto per una base militare negli Stati Uniti


Questo progetto nasce dalla constatazione che attualmente, stranamente, esistono basi militare statunitensi un po’ dappertutto nel mondo, ma non esiste nessuna base militare straniera negli Stati Uniti...
martedì 18 luglio 2017 , Inviato da Sergej - 666 letture

Questo progetto nasce dalla constatazione che attualmente, stranamente, esistono basi militare statunitensi un po’ dappertutto nel mondo, ma non esiste nessuna base militare straniera negli Stati Uniti. Dato che la realtà si basa sugli equilibri, per ridurre gli scompensi derivati da questa anomalia abbiamo pensato a questo Progetto che prevede la nascita di una Base Militare negli Stati Uniti. Tale base, riteniamo - così come del resto le basi americane sparse nel resto del mondo: si pensi alle basi in Sicilia (Sigonella, Niscemi ecc.) e in Italia (Aviano ecc.) - contribuiranno all’economia locale e saranno di indubbio vantaggio per gli Stati Uniti stessi, incrementeranno l’interscambio tra le culture e faranno sì che la distensione tra i popoli possa trovare una nuova fonte grazie alla Base che certamente permetterà a masse selezionate di popolazioni straniere di poter visitare e conoscere il territorio e la gente degli Stati Uniti.

Tra tutti i Paesi esistenti al mondo, solo l’Italia può vantare rapporti di amicizia fraterni con gli Stati Uniti tali da permettere il buon esito di questo Progetto. Il Progetto prevede il coinvolgimento di architetti, estetisti, tecnici qualificati - maestranze che lavoreranno a stretto gomito con le locali maestranze statunitensi per creare quella che dovrà essere la Base Militare più avanzata, tecnologicamente ed esteticamente, del mondo. Dopo il grande aiuto che il popolo americano diede all’Italia all’indomani della seconda guerra di liberazione mondiale, con il Piano Marshall, questa è la prima occasione che l’Italia ha per far vedere al popolo americano il debito di gratitudine che ci lega alla Nazione americana.

JPEG - 54 Kb
La Signora Fletcher (Angela Landsbury)

Se scopi e opportunità sono evidenti, l’unico problema che rimaneva al Progetto per decollare era stabilire dove. Dove si sarebbe potuta localizzare la Base Militare? Gli Stati Uniti grande Paese, hanno migliaia di chilometri di coste - sia sull’Atlantico che sul Pacifico. Per il nostro Progetto alla fine abbiamo optato per un luogo simbolico per entrambi i popoli: sulla costa atlantica, la scelta di Cabot Cove (Maine) ci è parsa subito come quella più significativa per l’Italia da anni usa a seguire fedelmente i telefilm della serie Murder, shi wrote - protagonista l’eccellente Angela Landsbury. Ecco dunque il Progetto della base militare italiana (ma a nome dei popoli civili del mondo) a Cabot Cove. I primi tecnici sono stati inviati sul posto per effettuare le prime misurazioni.

Qui vedete [per motivi di segreto militare il personale militare italiano è stato oscurato e non è pertanto visibile] i tecnici italiani che montano l’antenna radar sul tetto della casa della Signora Fletcher.

JPEG - 147.5 Kb
La casa di Jessica Fletcher ("La signora in giallo")

Mentre qui potete vedere i nostri solerti tecnici che dialogano amabilmente con gli abitanti del posto, i pescatori autoctoni, e scambiano informazioni sulla dimensione dei missili e altri segreti militari con lo Sceriffo Amos...

JPEG - 45 Kb
Lo sheriffo Amos

(I disegni del Progetto acclusi e le foto sono stati secretati dal Corpo di Guardia Svizzero della Città del Vaticano)



Rispondere all'articolo - Ci sono 0 contributi al forum. - Policy sui Forum -
Stampa Stampa Articolo
Ricerca
Inserisci la parole da cercare e premi invio
:.: Condividi

Bookmark and Share
:.: Articoli di questo autore
:.: Articoli di questa rubrica