Sei all'interno di >> :.: Primo Piano | Politiche |

: Prestati alla politica

Magistrati nei partiti, economi al governo, tecnici al parlamento europeo. Solo i lavoratori mantengono sempre il loro ruolo. A parte quando si vestono da disoccupati.
di Adriano Todaro - mercoledì 22 giugno 2016 - 3328 letture

Il turco giovane, a sua insaputa, Andreo Orlando è personaggio che, al dispetto di una faccia un po’ così, con un’espressione un po’ così, quella faccia che sembra domandarsi: ma cosa ci faccio qui? è diventato ministro della Giustizia all’inizio del 2014. E subito ha ordinato una bella ispezione alla Procura di Palermo per verificare se i CD delle telefonate fra Re Giorgio e Mancino fossero stati realmente distrutti.

Certo, qualcuno lo critica perché fa il ministro della Giustizia con la maturità scientifica ma questo non significa nulla perché il turco diversamente giovane ha le idee chiare e quando è necessario si spende in prima persona, ci mette la faccia e anche l’inchiostro. Nel senso che ha preso carta e penna e ha scritto al Csm. Il Consiglio superiore della magistratura, quando è arrivata la lettera del furioso Orlando, ha tremato. Poi l’hanno letta e si sono calmati, tranquillizzati

Facciamo un passo indietro per capire meglio. Quando l’Orlando scrive questa lettera è ministro da meno di due mesi eppure, siccome è intelligente, sa con sicurezza chi, nel suo ufficio, vale. Uno che vale è, per esempio, Cosimo Ferri che ha dato “dimostrazione di eccezionali doti lavorative, organizzative, manageriali e politico-istituzionali”. Ammazzete e che avrà mai fatto ‘sto Cosimo?

Non è dato sapere. Sappiamo però che è dotato di “una non comune capacità di conciliare il proprio ruolo politico con la figura di esperto e autorevole magistrato”. Ecco, adesso è più chiaro. E la moralità? Niente paura, sulla moralità siamo messi bene perché Cosimo Ferri, in quel momento sottosegretario, è dotato di “assoluto rigore morale”. Su di lui, Orlando, mette la mano sul fuoco.

In meno di due mesi la volpe Orlando, dallo sguardo vigile e attento, ha capito tutto. Guardate che non è da tutti tenendo conto che è un turco. Cosimino fa parte di Magistratura Indipendente, la corrente di destra e si becca 14 pagine di elogio da parte dell’Orlando che, in realtà, più che furioso, ci sembra un po’ spento e appannato.

Comunque il sottosegretario che sprizza “rigore morale” da tutti i pori, non fa un plissé e quando ci sono le elezioni per il Csm fa campagna elettorale per due suoi amici. Che verranno eletti. E il Csm, di cui incidentalmente fanno parte i due, lo promuoverà a pieni voti.

Questo è uno che è stato “prestato alla politica”, ma non il solo. La siciliana Anna Finocchiaro, ad esempio, non fa più la magistrata da 28 anni. Un lungo prestito, certo. Eppure il Csm scrive che l’Anna ha “l’indipendenza, imparzialità ed equilibrio, ma anche capacità, laboriosità, diligenza e impegno dimostrati”. Sarebbe importare conoscere i parametri che usa il Csm per le valutazioni dei magistrati che hanno lasciato “momentaneamente” la toga per fare politica. Forse la signora Anna ha capacità, equilibrio e impegno a caricare il carrello dell’Ikea. Perché nel fare politica non fa che il proprio mestiere per altro lautamente retribuita.

Anche Donatella Ferrari, sempre Pd, presidente della Commissione Giustizia della Camera manca dalla magistratura da 17 anni. Quando lei (e tanti altri) torneranno a fare i magistrati guadagneranno più di prima e avranno ruoli importantissimi. Sono prestiti che valgono, mica come quando andate voi in banca e chiedete un prestito. Lì vi fanno solo pagare gli interessi.

Vorrei tanto essere prestato, anch’io, alla politica ma siccome non conto nulla, nessuno mi vuole. Del resto, quanti voti posso spostare io? Non quello del ragioniere Filippetti e neppure quello di mia moglie. Quindi…

E mi piacerebbe leggere queste meravigliose frasi dedicate ai magistrati prestati alla politica, destinate in onore degli operai. Anche quelli prestati alle officine e ai cantieri che casualmente muoiono pur avendo “eccezionali doti lavorative”.


Rispondere all'articolo - Ci sono 0 contributi al forum. - Policy sui Forum -