Sei all'interno di >> GiroBlog | Potere al Popolo |

Potere al Popolo: progetto politico fallito o riuscito?

Un intervento di Damiano Cucé di Potere al Popolo Catania / cp occupato Colapesce, il giorno dopo le elezioni del 4 marzo 2018.
di Potere al Popolo - martedì 6 marzo 2018 - 1946 letture

Tremano le bacheche dei militanti. Facebook esplode di commenti e di post. Abbiamo vinto? Abbiamo perso?

ABBIAMO VINTO!

1) Abbiamo sfruttato la campagna elettorale per avere più voce e più visibilità: fatto.

2) Attraverso questa operazione politica abbiamo aggregato: fatto

3) Attraverso questa operazione abbiamo creato nuovi nodi in territori in cui prima c’era il deserto: fatto

4) Siamo riusciti ad unire le molecole della sinistra in una cosa più definita, dicendo chiaramente che anche noi esistiamo: fatto

5) Abbiamo fatto una pazzia che comunque ha fatto sperare tutti: fatto

6) Attraverso questa mossa tattica siamo riusciti ad arrivare anche a gente normale, che prima non votava, che votava 5 stelle, che era al primo voto, che era spoliticizzata e con la quale siamo riusciti a parlare di politica vera

7) Abbiamo perso dentro l’illusione che ci eravamo creati ad una settimana e mezzo dalle elezioni: è normale sperare, sarà dopo normale la delusione sull’illusione creata. Siamo umani. E siamo anche felici.

Davanti abbiamo un mondo da ribaltare e da costruire. Una pratica confermata: radicarsi, ramificarsi, essere radicali. Chiedere alla gente e costruire con loro. Formare quadri, curare i cambi generazionali, creare relazione sociali, reti solidali, nodi conflittuali. Abbiamo definito che esistiamo e che con noi esiste un metodo, un linguaggio, una pratica. In tre mesi e mezzo, dal nulla, non potevamo fare forse di più. Ma abbiamo, ripeto, definito dei confini dentro i quali esiste un qualcosa che prima era molecolare, e fatto qualcosa in più rispetto a quello che avevamo fatto fino a prima.

Meno parolai. Più gente seria. Tipo mio padre: ci ha votato ed ha capito bene perché, e l’unica cosa che gli interessa adesso è come sarà strutturata la mia giornata a livello politico (utile, tra l’altro, a capire se ceno a casa oppure no). E allora ve lo dico a tutti: sto scendendo al CPO Colapesce, apro, pulisco perché è il mio turno, poi faccio il laboratorio di poesia, poi c’è la ciclofficina, l’aula studio, il doposcuola, e stasera riunione. Insomma continuiamo a creare, a lottare, e a costruire il potere popolare. Studiando, sbagliando, vincendo, ragionando. Scientificamente. Assalteremo il cielo, sicuramente!


28660330_369610826869039_4118377495126867968_n-720x300



Rispondere all'articolo - Ci sono 0 contributi al forum. - Policy sui Forum -