Sei all'interno di >> Eventi in giro |

Più libri più liberi 7 - 11 dicembre, La Nuvola – Roma

di Redazione Zerobook - mercoledì 23 novembre 2022 - 746 letture

Azar Nafisi, Alberto Angela, Paul B. Preciado, Alessandro Baricco, Mohamed Mbougar Sarr, Sandro Veronesi, Roberto Saviano, Lisa Ginzburg, Carlotta Vagnoli, Marcello Fois, Nicola Lagioia, Edoardo Albinati, Zerocalcare, Ascanio Celestini, Michela Murgia, Claudia Rankine, Sheena Patel, Pilar del Rio Saramago, Dacia Maraini, Giulia Caminito,Goffredo Fofi, Tommaso Pincio, Marco Malvaldi, Sandra Petrignani, Fabrizio Gifuni, Lino Guanciale, Serena Dandini, Marino Niola, Licia Troisi, Piergiorgio Odifreddi, Erling Kagge, Alessandro Barbero, Diego Bianchi, Francesca Mannocchi, Enrico Mentana, LucioCaracciolo, Dario Fabbri, Antonio Manzini, Gipi, Fumettibrutti, Alessandro Cattelan, Sergio Del Molino, Emilienne Malfatto, Manuele Fior, Simone Pieranni, Cecilia Sala, Stefano Liberti, Djarah Kan,Pietro Turano, Simon Mundy, Dalila Bagnuli, Antonio Pascale

Più libri più liberi, la Fiera Nazionale della Piccola e Media Editoria, promossa e organizzatadall’Associazione Italiana Editori (AIE) torna alla Nuvola dell’Eur dal 7 all’11 dicembre. L’evento editoriale dedicato esclusivamente agli editori italiani piccoli e medi ancora una volta si interroga e ci interroga sui grandi temi del nostro tempo. La guerra è tornata a insanguinare il cuore dell’Europa, un drammache credevamo non potesse mai più accadere nel nostro continente. Per questo, mai come oggi, è urgente impegnarsi per la libertà, contro ogni forma di regime. E Più libri più liberi continuerà a farlo con un’arma formidabile: i libri.

500 espositori, provenienti da tutto il Paese, presenteranno al pubblicole novità e il proprio catalogo. Cinque giorni e oltre 600 appuntamenti in cui ascoltare autori, assistere a dialoghi, letture, dibattiti e incontrare gli operatori professionali. Unprogramma particolarmente ricco di ospiti nazionali e internazionali, che portano a Roma il respiro senza confini di grandi tematiche sociali e politiche, filoni letterari che appassionano i lettori di ogni dove e suggestivi intrecci di stili e contenuti. L’inaugurazione ufficiale della Fiera si svolgerà il 7 dicembre, alle 11, alla Nuvola.

Più libri più liberi è sostenuta dal Centro per il libro e la lettura del Ministero dellaCultura, dalla Regione Lazio, da Roma Capitale, dalla Camera di Commercio di Roma e da ICE-Agenzia per la promozione all’estero e l’internazionalizzazione delle imprese italiane, con il contributo di SIAE - Società Italianadegli Autori ed Editori. È realizzata in collaborazione con Istituzione Biblioteche di Roma, ATAC Azienda per i trasporti capitolina, EUR SpA e si avvale della Main Media Partnership di RAI e con il Giornale dellaLibreria. Più libri più liberi partecipa ad ALDUS UP, la rete europea delle fiere del libro cofinanziata dall’Unione Europea nell’ambito del programma Europa Creativa.

La manifestazione è presieduta da Annamaria Malato e diretta da Fabio Del Giudice. Il programma dalle curatrici Silvia Barbagallo e Chiara Valerio.

UN MERCATO IN CRESCITA

Crescono sia per numero di imprese che per quota di mercato nei canali trade nel 2021 il numero di medie, piccole e micro imprese editoriali si attesta a poco più di 5 mila (5.068), in crescitadel 7% rispetto all’anno precedente. Continua a crescere anche la quota di mercato delle case editrici fino a 25 milioni di venduto a prezzo di copertina, che raggiunge il 45,2%.

È di medi, piccoli e micro editori la metà (il 50%) dei titoli in commercio, raggiungendo nel 2021 i 671.000 titoli «commercialmente vivi» (+3% rispetto al 2020).

IL TEMA: PERDERSI E RITROVARSI

Ci sono molti fili in questo Più libri più liberi. E sono fili, come quelli del mare di Lorenzo Mattotti – che anche quest’anno firma l’immagine della manifestazione – sui quali galleggiamo. Navighiamo o solo galleggiamo sul meticciato di fatti e invenzioni. E ci rendiamo conto, poco a poco, che questo è ciò che per secoli è stato il Mediterraneo.Incrocio, ragionato e occasionale, di lingue e umori, povertà e ricchezza, intellettualità e commercio, religioni e ateismi, letteratura e scienza. Racconti in cui perdersi e ritrovarsi. Il Mediterraneo, dunque,come metafora di tutti i mari e di tutte le tempeste. E le tempeste come turbamento ma pure come occasione, come momento da assaporare. Godersi la tempesta significa osservarla. Raccogliere ciò che resta dopo, ricostruire se possibile, raccontare se non sipuò fare altro. Godersi la tempesta è complicato perché significa accettarla e accettandola tentare di sopravviverle. Come specie animale. Nella tempesta abbiamo trovato molte appartenenze e nessuna identità, parole nuove come queer e parole dimenticate comeeducazione, alberi e animali, ossimori – quiete e avventura – editori, scrittori e scrittrici che ragionano su sé stessi e sulla memoria. Abbiamo trovato incroci, soprattutto, in un mondo che tende a tenerci separati. A separare. Abbiamo tirato i fili, e liabbiamo sfilati. Abbiamo tessuto.

AUDITORIUM DELLA NUVOLA

Per il secondo anno Più libri più liberi aprirà al pubblico gli spazi dell’Auditorium della Nuvola, che ospiteranno eventi con importanti personalità del mondo della cultura,dello spettacolo e dell’informazione. Alessandro Baricco terrà una lectio sul tema della fiera: “Perdersi e ritrovarsi, i libri e la libertà”. Grande attesa per l’appuntamentocon Azar Nafisi, che torna in Italia dopo molto tempo, in esclusiva per Più libri più liberi. Mentre in Iran i giovani scendono in piazza a rischio della vita per protestare contro uno spietato regime dittatoriale,la scrittrice originaria di Teheran discuterà della situazione nel suo Paese in un dialogo con Michela Murgia. Lostorico Alessandro Barbero terrà la lectio “9 agosto 378. Il giorno dei barbari”, dedicato alla battaglia di Adrianopoli, un evento storico cruciale eppure oggi quasidimenticato. “Cremini e altre cose nere. Un viaggio nei registri simbolici nei quali siamo cresciuti” è il titolo dell’incontro con Roberto Saviano, Michela Murgia e Chiara Valerio. Alberto Angela terrà una lectio dal titolo “Nerone. La rinascita di Roma e il tramonto di un imperatore”. In occasione dell’uscita del libro Il Vangelo secondo Boris scritto da Gianluca Cherubini e Marco Ercole e della quarta stagione di Boris, la fiera celebra la serie di culto con un appuntamento speciale con il cast, con un ricordo di Mattia Torre. Dedicato al rapporto tra la Città eterna e il cinema sarà l’incontro, moderato da Ernesto Assante, con Paolo Virzì, Fabio Canessa, Paolo Ruffini,Karin Proia e Luigi Carletti: “Quanto sei bella Roma tra storia e film memorabili”. Si intitola invece “Senza giri di boa” lo spettacolo composto da dieci monologhi, interpretati da un gruppo di giornaliste con la regia di Tiziana Foschi, che affronta il tema delle donne nel mondo del lavoro. Un’iniziativa nata sull’onda della protesta social seguita alle parole dell’imprenditrice della moda Elisabetta Franchi. Diego Bianchi in arte Zoro, interverrà nel suo tradizionale incontro. Attesissimo l’evento di chiusuracon Zerocalcare e Ascanio Celestini.

AUTORI STRANIERI

Tra i moltissimi ospiti, il grande intellettuale Paul B. Preciado sarà a Più libri piùliberi per un incontro sul tema della metamorfosi e del ritrovarsi, attraverso la letteratura. Oltre al grande appuntamento sull’Iran, Azar Nafisi presenterà il suoultimo libro, Quell’altro mondo. Nabokov e l’enigma dell’esilio. Il giovane scrittore senegalese Mohamed Mbougar Sarr parlerà del suo La più recondita memoria degli uomini, vincitoredel Premio Goncourt 2021, con Igiaba Scego e Marino Sinibaldi. Pilardel Rio Saramago, vedova del premio Nobel, incontrerà il pubblico in esclusiva a Più libri più liberi con Paolo Di Paolo e Giorgiode Marchis per un appuntamento in ricordo di José Saramago, in occasione della presentazione del libro di inediti Lezioni italiane, per il centenario della sua nascita. Tra gli ospiti più attesi Claudia Rankine, poetessa e scrittrice statunitense di origini giamaicane, una dei rettori dell’Accademia dei Poeti Americani e fondatrice del Racial Imaginary Institute. La pluripremiata scrittrice afroamericana Jacqueline Woodson interverrà per parlare del suo libro Bambina nerasogna in cui racconta la sua vita di bambina afroamericana negli Stati Uniti tra gli anni ’60 e ’70. Lo spagnolo Sergio del Molino racconteràil suo ultimo libro Pelle con Ignacio Peyró e Stefano Bartezzaghi. La scrittrice e giornalista francese Emilienne Malfatto sarà ospite di Più libri più liberi per parlare del suo romanzo d’esordio, Il lamento del Tigri, vincitore del PremioGoncourt per l’opera prima nel 2021. L’autore francese Étienne Kern presenterà il suo romanzo d’esordio Il sarto volante con Alessandro Zaccuri. La scrittrice, curatrice, educatrice e designer americana Ellen Lupton illustrerà il suo volume ExtraBold. Una guida femminista, inclusiva, antirazzista, non binaria per graphic designer, in un incontro con Riccardo Falcinelli. Loscrittore bosniaco naturalizzato tedesco Saša Stanišić interverrà a Più libri più liberi per parlare del suo libro Origini, inun dialogo con Igiaba Scego. L’autrice e giornalista peruviana Gabriela Wiener presenterà Sanguemisto. L’attrice, scrittrice, traduttrice e fotografa Anny Romand racconterà l’ultimo romanzo Abbandonata,in un dialogo con Dacia Maraini. Sheena Patel, autrice britannica di origini pachistane, presenterà il romanzo d’esordio Ti seguo (I’m a fan), la storia di un’ossessione erotica raccontata dal punto di vista della protagonista. Un libro che narra, in modo potente e originale, il mondo contemporaneo, i rapporti di potere, classe, sesso e razza e il desiderio femminile contutte le sue contraddizioni. La norvegese Helga Flatland sarà in fiera per raccontare il suo primo volume tradotto in Italia, Unafamiglia moderna con Ilaria Gaspari. Lo spagnolo Victor Del Árbol parlerà del suo ultimo libro,il thriller Il figlio del padre. Lo scrittore iraniano rifugiato nei Paesi Bassi Kader Abdolah racconterà il suo romanzo Il faraone d’Olanda, in un incontro con Nadia Terranova. La francese Clara Dupont-Monod presenterà Adattarsi, un libro che esplora il tema della disabilità e dei legami familiari. Guillame Pitron, giornalistae documentarista francese, presenterà con Riccardo Luna il suo ultimo volume Inferno digitale. Perché Internet, smartphone e social network stanno distruggendo il nostro pianeta. L’americana Joan Silber interverrà in fiera perpresentare Un’idea di paradiso. La giovane autrice francese Louise Chennevière presenterà il suo ultimo libro, Mausoleo.La scrittrice transalpina Émilie Frèche sarà ospite di Più libri più liberi per raccontare del suo romanzo Chouquette.L’autrice e regista georgiana Nana Ekvtimishvili presenterà il romanzo Il campo delle pere. L’autore britannico BenRawlence racconterà il suo libro Treeline. La giornalista, viaggiatrice e femminista francese Lucie Azema parleràdi Donne in viaggio, il suo primo libro. Giovanni Battista Martini e JulietJacques parteciperanno alla presentazione della nuova edizione di I travestiti di Lisetta Carmi, moderata da RobertoKoch. La giornalista e scrittrice inglese Elodie Harper presenterà con Anilda Ibrahimi il suo Le lupe di Pompei, primo libro di una trilogia sulla vita delle donne nella Pompei antica. La drammaturga e insegnante francese Mariette Navarro presenterà il suo libro Ultramarino. Il poeta, drammaturgo, romanziere, giornalista Matei Visniec, sarà in fiera per presentare il suo Sindrome da panico nella città dei lumi, con Bruno Mazzoni, Mauro Barindi e Martine Van Geertruijden. Zora Del Buono parlerà del suo La marescialla, un romanzo che non è solo il ritratto coinvolgente di una figura indimenticabile ma anche un affresco del Novecento.

AUTORI ITALIANI

Quest’anno Più libri più liberi propone una serie di incontri dove scrittori e scrittrici omaggeranno altri scrittori e scrittrici. Perché una forma del “perdersi e ritrovarsi” èleggere, leggere e rileggere. Sandro Veronesi sarà il protagonista di un approfondimento sull’americana Flannery O’Connor. Lisa Ginzburg parlerà della figura dell’autrice brasiliana Clarice Lispector. Su Shirley Jackson è incentrato l’incontro con Carlotta Vagnoli, mentre Marcello Fois sidedicherà ad Alessandro Manzoni. Nicola Lagioia celebrerà il romeno Mircea Cărtărescu, tra i più interessanti e raffinati scrittori dell’Est Europa, mentre lo scrittore uruguaiano Juan Carlos Onetti verrà ricordato da Sandro Veronesi e Edoardo Albinati. Giordano Meacci sarà il protagonista di un incontro-omaggio dedicato al grande Andrea Camilleri. Appuntamento speciale, poi, con l’attrice Sonia Bergamasco che leggerà alcuni brani dalle opere del premio Nobel Annie Ernaux. Mauro Covacich porterà in scena Joyce un monologo prodotto nel centenario della prima edizione integrale dell’Ulisse. Un racconto autobiografico che parla di cosa significa crescere e provare a scrivere in una città abitata dal fantasma di un simile gigante. Djarah Kan, Ronke Oluwadare e Fumettibrutti saranno protagoniste dell’incontro dal titolo “Bugiarde d’autore, storie di donne che hanno mentito e poi smesso”. Serena Dandini discuterà delle ragioni e dei sentimenti delle piante con Antonio Pascale. Giulia Caminito, vincitrice del Premio Campiello 2021, interverrà a Più libri più liberi per parlare del suo Amatissime, in un incontro con Rosella Postorino. TommasoPincio ci racconterà del suo A Roma con Flaiano, insieme a Nadia Terranova. Goffredo Fofi presenterà il suo Non mangio niente che abbia gli occhi, con Ferdinando Scianna. Nicola H. Cosentino verrà in fiera per presentare il romanzo Le tracce fantasma, in un dialogo con Teresa Ciabatti. Monica Cirinnà e Anton Emilio Krogh racconteranno il loro romanzo La forma del cuore con Enrico Lo Verso e Vladimir Luxuria. Antonio Manzini presenterà La mala erba, romanzo primo in classifica per varie settimane con Christian Raimo. Marco Malvaldi e Samantha Bruzzone saranno con Alessandra Sardoni a Più libri più liberi per illustrare il loro libro Chi si ferma è perduto. Gregorio Botta ciracconterà il suo Paul Klee. Genio e regolatezza, in un dialogo con Riccardo Falcinelli. Andrea Pennacchi interverràin fiera per parlare del suo Shakespeare and me. Come il Bardo mi ha cambiato la vita, con Giuseppe Civati. FrancescoMuzzopappa con Antonio Schiena presenterà il romanzo Sarò breve. Valerio Vestoso sarà in fiera per presentare Grazie per averci seguito, inun incontro con Valerio Lundini, moderato da Gianluca Cherubini. Giorgia Serughetti saràospite di Più libri più liberi per parlare del suo Amore assoluto e altri futili esercizi, in un appuntamento con Sandra Petrignani. Federico Pommier Vincelli e BorisSollazzo presenteranno il libro Fabrizio Gifuni. L’attore maratoneta, in un incontro con Fabrizio Gifuni, Michele Gambino, Miguel Gotor, Emiliano Morreale, Mariapaola Pierini e Rosanna Carnevale. Luisella Dal Pra presenterà il romanzo Lalibertà, e insieme il mio cuore, con Giulia Ciarapica. Laura Pepe parlerà di Storie meravigliose di giovani greci con Maura Gancitano e Andrea Colamedici. Edoardo Albinati e Demetrio Marra presenteranno Ilpensiero perverso, esordio poetico di Ottiero Ottieri del 1971, tornato in libreria in una nuova edizione. EnnioCavalli sarà in fiera per raccontare il romanzo Parabola di un filo d’erba, con Renato Minore e MariaPia Ammirati. Franco Cardini e M. Gloria Roselli parteciperanno aun incontro, moderato da Sergio Valzania, su Le pietre di Gerusalemme di Fosco Maraini. Ginevra Bompiani e Diego Zandel presenteranno Dialoghia distanza di Valentino Bompiani. L’editoria sarà protagonista anche dell’incontro con Alessandro Cattelan che racconterà al pubblico di Più libri più liberi l’ultimo grande passo verso un’altra forma di cultura: la sua nuova casa editrice. Esiste un’editoria indipendente e una editoria che non lo è? O, come ha notato Sandro Ferri su Il Post, l’autonomia è in conglomerati editoriali e in piccolissimecase editrici? Di autonomia, indipendenza e del ruolo politico dell’editoria italiana discutono e raccontano Marino Sinibaldi, e Gian Arturo Ferrari, autore di Storia Confidenziale dell’editoria italiana. L’incontro è una collaborazione tra Più Libri più liberi e Centro per il libro e la lettura. Marco Delogu, Vins Gallico e Jhumpa Lahiri, ricorderanno lo scrittore scomparso Rocco Carbone e il suo libro L’assedio. Marino Bartoletti presenteràil romanzo La discesa degli dei. Giulia Muscatelli ci parlerà di Balena, con Chiara Tagliaferri. Claudio Donatelli e Annalisa Nicastro sarannoin fiera per parlare del loro L’invincibile estate, insieme a Roberto Mancini. Giosuè Calaciura presenterà il suo Una notte con Marino Sinibaldi. Marino Niola ed Elisabetta Moro illustreranno il loro libro Il presepe. Un focolare attorno a cui stringersi al di là delle proprie fedi, con Franco Di Mare. Molta attesa la presentazione del libro RAP. Rime Amore Poesia di Amir Issaa. Insieme all’autore interverranno Giulia Ananìa e Beatrice Cristalli. Gabriele Santoro con Stefano Dal Pozzolo parlerà del suo libro 111 luoghi di Roma che devi proprio scoprire: attraverso inediti percorsi tematici, l’autore ha disegnato una mappa per viaggiarein una delle più belle e inafferrabili città del mondo. Per comprendere come nasca l’universo narrativo seriale in cui siamo immersi, è necessario rintracciarne le radici tra le pagine dei grandi classici così come dei romanzi popolari: tra letteratura e serietelevisive esiste uno scambio. Ne discutono Paolo di Paolo, Walter Veltroni e Gian Mario Anselmi, autore del libro White Mirror. Le serie tv nello specchio della letteratura.

ATTUALITÀ, GIORNALISMO, STORIA

La guerra, la crisi climatica, l’immigrazione, la minaccia dei regimi dittatoriali e dei populismi: il settore dell’informazione ha il compito fondamentale di raccontare le sfidedel mondo contemporaneo. Anche quest’anno Più libri più liberi sarà il palcoscenico per incontri e dibattiti con i protagonisti del giornalismo italiano. Il direttore di Repubblica MaurizioMolinari, in dialogo con Simonetta Fiori, presenterà il libro Fascismo. Quel che è stato, quel che rimane acura di Gianfranco Pasquino. Il grande scrittore e poeta bulgaro Georgi Gospodinov, vincitore del Premio Strega Europeo 2021, illustreràla difficile situazione geopolitica che attraversiamo in Europa e la sua produzione letteraria, con Marco Damilano. Lo scrittore dissidente russo Mikhail Shishkin, vincitore del Premio Strega Europeo 2022 che ha preso posizione contro Putin ed è considerato uno dei maggiori autori contemporanei del suo paese, parteciperà a un incontrocon Mario Caramitti. Lucio Caracciolo e Laura Canali parteciperanno a un incontro dal titolo "SalernoEditrice e Limes incontrano le scuole", durante il quale verrà presentato il libro P. Putin e putinismo in guerra di Orietta Moscatelli. Riccardo Iacona illustrerà la collana da lui diretta “SottoInchiesta”. Iacona sarà anchecon Massimo Cirri e Chiara D’Ambros nell’incontro di presentazione delloro volume Quello che serve. Marco Travaglio, sarà protagonista di un incontro dal titolo “Pace e guerra”. Alfredo Mantici presenterà il suo libro Spie atomiche. La storia segreta dello spionaggio nucleare,in un dialogo con Andrea Purgatori. A Più libri più libri ci sarà anche Nello Trocchia, che presenterà il libro Pestaggiodi Stato, insieme a Gabriella Stramaccioni, Marco Bocci e Armando Sciotto Chicoria. Martina Castigliani parlerà del volume Libere. Il nostro NO al matrimonioforzato, in un dialogo con Elly Schlein. Francesco Rutelli, in un appuntamento con Corrado Augias, parleràdel libro Roma, camminando. Jennifer Guerra e Maura Gancitano discuteranno del libro di Naomi Wolf Il mito della bellezza. L’oppressione e l’emancipazione dei corpi delle donne, un percorso provocatorio e appassionato attraverso le varie fasi della vita femminile. Enzo Ciconte presenterà il libro 1992: l’anno che cambiò l’Italia. Da Mani pulite alle stragi di mafia, in un incontro con Stefania Limiti e Massimo Bruschi. Emilio Gentile terràuna lectio dal titolo “Storia del fascismo”. Ezio Gavazzeni sarà in fiera a raccontare il suo romanzo La furia degli uomini, sulle stragi siciliane del 1992. A parlarne con l’autore, Antonia del Sambro.

Federico Mollicone (FdI, Presidente della Commissione cultura della Camera) e Antonio Nicita (Pd, autore del libro: Il mercato delle verità) dialogano sulla libertà di espressione nell’era dei social, per capire come districarsi tra diritti e abusi, disinformazione e nuove opportunità di conoscenza. Due analisi politichea confronto nella rete di informazioni vere o presunte, in un incontro dal titolo “Come conciliare lotta a false notizie e discorsi d’odio e libertà di espressione sul web. Una sfida per la politica”. Modera Fabio Martini e introduce il presidente AIE, Ricardo Franco Levi.

Di hate speech parlerà anche Astrid Hoem, giovane sopravvissuta alla strage di Utøya del 2011, una delle testimonianze più interessanti di questa fiera in dialogo con Loredana Lipperini: al primo Forum sulla libertà di espressione WEXFO (giugno2022), Hoem ha intitolato la sua relazione “When hate speech turns into killing.” La strage era stata infatti preceduta da discorsi d’odio sui social media da parte dell’assassino. Ma Astrid non chiede maggiore censura,chiede invece dialogo.

Alessandro Di Battista presenteràil suo libro Ostinati e Contrari. Voci contro il sistema, con Alessandro Barbero e ToniCapuozzo. In fiera ci sarà anche Massimo Salvianti, che presenterà il libro sulla strage di Ustica Un abito chiaro, con MarinoSinibaldi e Daria Bonfietti e le letture di Amanda Sandrelli. ClaudioFracassi analizzerà il suo volume La marcia su Roma, con Sonia Marzetti. Fabio Sanvitale e Armando Palmegiani presenteranno il loro libro Bambini che scompaiono. Da Maddie McCann ad Angela Celentano, con Igor Patruno. Jonathan Bazzi, Fumettibrutti, Luca Ravenna e Chiara Tagliaferri parleranno di Finzioni, il nuovo mensile del quotidiano Domani. Racconti, saggi narrativi e scientifici, cabaret culturale, perché non è necessario prendersi sul serio. E anche poesie e fumetti. 32 pagine a cura di Beppe Cottafavi, illustrate dai ritratti e dai disegni di Tullio Pericoli.

La Repubblica parteciperà alla fiera con un proprio spazio, l’Arena Robinson. Tuttele mattine, gli studenti potranno partecipare a delle speciali lezioni di giornalismo. Lo spazio ospiterà inoltre molti incontri con le firme più importanti del giornale.

Ancora una volta Rai è Main Media Partner di Più libri più liberi con un impegno che abbraccia l’interadurata della manifestazione. Uno spazio dedicato per ospitare eventi e garantire approfondimenti con i protagonisti della manifestazione. È stato inoltre realizzato dalla Direzione Creativa uno spot per promuovere l’iniziativa su tutte le reti Rai.

SCIENZA E AMBIENTE

Scienza e scienze, scienziati e scienziate che non si occupano di verità, ma di trovare soluzioni, sono un esempio di come ci si perda e ci si ritrovi continuamente, di come si fissinopunti che paiono assoluti e invece si rivelano passaggi per raggiungere ulteriori livelli di conoscenza e possibilità di comprensione del mondo. L’esploratore, alpinista e scrittore norvegese ErlingKagge sarà ospite di Più libri più liberi in un incontro con il giornalista del Financial Times Simon Mundy e con Stefano Liberti. Su “I meme e la scienza” discuteranno Licia Troisi e Letizia Scacchi de La Scienza Coatta. Sempre insieme a Letizia Scacchi e con Paolo Barucca, Enrico Pedemonte presenterà il suo saggio Paura della scienza. “L’orizzonte dell’estinzione di massa” è il titolo dell’incontro con Lisa Signorile e Amedeo Balbi. Giorgio Vallortigara e Paolo Zellini dialogheranno insieme a Chiara Valerio nell’appuntamento intitolato “La struttura della realtà”. Marco Malvaldi e Samantha Bruzzone presenteranno il libro La molla e il cellulare, in un incontro con Stefano Pisani. Piergiorgio Odifreddi presenterà il saggio Pillole matematiche. I numeri tra umanesimo e scienza. Tommaso Lisa sarà a Più libri più liberi per raccontare al pubblico il suo Insetti delle tenebre e Memorie dal sottobosco, l’ultimo libro della trilogia sui coleotteri, in un incontro con Paolo Pecere.

GRAPHIC NOVEL E ILLUSTRATI

Come sempre, Più libri più liberi dedica una particolare attenzione al mondo del fumetto, del graphic novel e dei libri illustrati. Tra gli appuntamenti più attesi, quello con Zerocalcare e GiacomoBevilacqua, che con Caterina Marietti racconteranno al pubblico i loro lavori No Sleep Till Shengal e Metamorphosis, quest’ultimo tornato disponibilein un’edizione aggiornata. Lino Guanciale sarà ospite della fiera per raccontare del suo Inchiostro, conle illustrazioni di Daniela Volpari. Andrea Voglino e Ariel Vittori presenteranno Un nido di nebbia, una toccante graphic novel sul tema dell’adozione. Molto atteso anche l’incontro con Pera Toons, tra i fumettisti più amati da ragazzi e ragazze, che torna con un nuovo libro, Ridia crepapelle. Manuele Fior presenterà il suo libro Hypericon in un incontro con la giornalista Francesca Mannocchi, mentre Gipi, pluripremiato illustratore, fumettista e regista apprezzato anche all’estero, converserà con Francesco Artibani sul multiforme mondo del fumetto.

RAGAZZI

La letteratura per i più giovani, uno dei settori più dinamici della piccola e media editoria italiana, anche in quest’edizione della fiera sarà al centro di diversi incontri congli autori. L’autrice svedese Jenny Jägerfeld, nota scrittrice per ragazzi, spesso considerata l’erede di Ulf Stark, presenterà il suo La mia morte gloriosa col botto. Nicola Brunialti presenterà il libro Vacanze bestiali. Aquilino sarà a Più libri più liberi per raccontare del suo volume Intorno al fuoco nel buio. Raffaele Longo presenterà Innome del Piccolo Popolo e Le accuse del Pubblico Ministelfo. Pino Pace racconterà ai ragazzi il mondo dell’haiku giapponese, nel corso della presentazionedel libro Poesie per gente che va di fretta. Alla letteratura nipponica è dedicato anche l’incontro con Fabiola Palmieri, cheparlerà di Miti e leggende giapponesi. Angelo Di Liberto porterà in fiera il suo Lea. LeonardoFiore Manni e Michele Monteleone interverranno per raccontare ai ragazzi il loro libro Il fiume del Tempo. I misteridi Mercurio 6. Tra gli appuntamenti più attesi, quello promosso dalla Croce Rossa Italiana dal titolo “Il senso della comunità”: un dialogo sulla vicenda della Costa Concordia, con Franco Gabrielli, Gaja Cenciarelli e LorenzaPieri. Anche quest’anno la Fondazione Treccani Cultura organizza un incontro dedicato alle scuole: Giovanni Bianconi, inviato del Corriere della Sera che per Treccani Libri ha di recente pubblicato Terrorismo italiano, dialogherà con Christian Raimo per ripercorrere assieme a lui i momenti salienti di questo tragico fenomeno della nostra storia.

L’Istituzione Biblioteche di Roma rinnovala propria partecipazione a Più libri più liberi, con un fitto programma di iniziative, incontri, letture, laboratori e mostre.

Novità di questa edizione è il progetto Più libri più sport, iniziativa di Fondazione Lia, organizzazione no profit che promuove la cultura dell’accessibilità nel campo editoriale, creata da Associazione Italiana Editori con l’Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti. Grazie alsostegno del Dipartimento per lo Sport – Presidenza del Consiglio dei Ministri verranno portati direttamente nelle classi grandi sportivi e le loro storie, in modo da esplorare le possibilità di inclusione e rinascita offerte dallo sport e dalla sua pratica. Il ciclo di incontri si concluderà con l’organizzazione di un Reading al buioÒ, format ideato da Fondazione LIA, attraverso cui si affrontano in modo innovativo i temi dell’accessibilitàdigitale e dell’inclusione socio-culturale delle persone con disabilità visiva. Il Reading si terrà sabato 10 dicembre alle ore 17.30 presso la Sala Nettuno.

PREMI

Il Premio Strega Ragazze e Ragazzi viene assegnato a libri di narrativa per bambini eragazzi pubblicati in Italia, anche in traduzione, ed è promosso da Fondazione Maria e Goffredo Bellonci e Strega AlbertiBenevento, organizzatori del Premio Strega, con il Centro per il libro e la lettura e BolognaFiere-BolognaChildren’s Book Fair, in collaborazione con BPER Banca e IBS.it LaFeltrinelli. Nato con lo scopo di andare alle radici della passione per la lettura promuovendone l’alto valore formativo, il Premio è assegnato da una giuria compostada duemila studenti, fra i 6 e i 13 anni di età, appartenenti a 152 gruppi di lettura presso scuole e biblioteche in Italia e all’estero (Monaco, Offenbach am Main,Parigi, Saint-Germain-en-Laye, Vienna). A Più libri più liberi verranno proclamati i vincitori dell’edizione 2022.

Nel corso di Più libri più liberi si terrà la cerimonia di premiazione dei vincitori del Premio Mastercard Letteratura e Mastercard Letteratura Esordienti. Saranno presenti i membri della giuria e tutti i finalisti del Premio. L’evento sarà presentato da Giorgio Zanchini. Il Premio Mastercard Letteratura nasce nel 2020 con l’intento non solo di dare un riconoscimento ai migliori autori italiani, ma anche di offrire al vincitore l’occasione per finanziare progetti nel campo della solidarietà. Le organizzazioniumanitarie selezionate, tra le quali il vincitore del Premio sceglierà come distribuire 100mila euro, sono: Busajo ONLUS, Caritas Italiana, Progetto Rwanda e Save the Children.

In fiera si terrà anche la presentazione del Premio Letterario Sportivo Invictus 2023, con Fabio Del Giudice, Mario Salvini, Davide Tizzano, Sandro Fioravanti, Elisabetta Caporale, Elena Pantaleo, Gabriele Brocani e Giovanni Di Giorgi.

Anche quest’anno verrà annunciato il vincitore del Premio Luigi Malerba Narrativa, parteciperanno Gioacchino De Chirico, Anna Malerba e Gino Ruozzi, letture di Margherita Romaniello Quartullo.

A cura del Centro per il libro e la lettura sarà la premiazione del Premio Tokyo-Roma: parole in transito con Umberto Vattani, Satoshi Suzuki, Angelo Piero Cappello, Noriko Morishita e Laura Testaverde e la premiazione del Concorso Cercatori di poesia nascosta 2022 con Maria Greco, Mirna Molli e Tina Testa.

Simonetta Castia, Isabella Ferretti, Alberto d’Angelo, Alessandra Marongiu ed Elia Cossu assegneranno il premio sui mestieri del libro Lorem Ipsum.

LE ISTITUZIONI E LA FIERA

Continua la collaborazione tra Più libri più liberi e le istituzioni nazionali e locali. Il Centro per il libro e la lettura, istituto autonomo del Ministero della Cultura, sarà presente in fiera con un suo stand e per la prima volta con un suo programma di eventi in uno spazio dedicato. Confermata anche la partecipazione della Regione Lazio con un programma di eventi nello stand e nelle sale della fiera, inaugurato da un incontro con l’Assessore allo sviluppo economico Paolo Orneli. Roma Capitale con l’Istituzione Biblioteche di Roma rinnova la fondamentale collaborazione con la manifestazione attraverso le molte iniziative dedicate ai ragazzi. Nell’Arena Biblioteche, inoltre, il 7 dicembre alle 12 ilsindaco di Roma Capitale Roberto Gualtieri insieme a Miguel Gotor, Flavia Piccoli Nardelli e Marino Sinibaldi presenterà il Patto per la lettura di Roma. La Camera di commercio di Roma ha realizzato uno spazio per gli editori del Lazio.

Quest’anno saranno presenti per la prima volta in fiera anche importanti istituzioni europee: la Rappresentanza in Italia della Commissione Europea e il Desk Italia Europa Creativa – Ufficio Cultura che avranno uno stand dedicato e presentano un programma di eventi speciali nelle sale della fiera. Prestigiosa anche la presenza del Ministero dell’Istruzione e del Merito con un evento speciale dedicato alle biblioteche scolastiche, motori culturali delle nostre scuole e spazi fondamentali per gli studenti, e di Confindustria con l’evento in collaborazione con AIE dal titolo “A scuola d’impresa”. L’incontro mette al centro la relazione tra i giovani e l’impresa con l’obiettivo di avviare l’investimento comune a Confindustria e l’AIE sul capitale umanoe sull’education e seminare una maggiore consapevolezza sul ruolo dell’impresa, del suo essere in senso più ampio e del suo agire in società.

Il Goethe-Institut, con il sostegno dell’Ambasciata della Repubblica federale tedesca, ospiterà l’autore Saša Stanišić in due appuntamenti: la presentazione del romanzo Origini con Igiaba Sciego e il laboratorio per bambini sul libro Taxi pazzi illustrato da Katja Spitzer, presente anche lei alla Nuvola. Da segnalare nelle collaborazioni con gli istituti stranieri anche quelle storiche con Institut français Italia, l’Ambasciata di Spagna e l’Instituto Cervantes di Roma.

IL POLO PROFESSIONALE

Ancor più che negli anni passati, guarda ai mercati internazionali e agli scambi con l’estero il Business Centre, l’area professionale gestita direttamente da AIE in collaborazione con ALDUS UP, la rete europea delle fiere del libro coordinata da AIE e co-finanziata dalla Commissione Europea nell’ambito del programma Creative Europe. Si tratta di un’area organica di 500 metri quadrati con spazi per incontri e dibattiti, scambio diritti, presentazioni di ricerche, incontri b2b.

Il Rights Centre in particolare il 7 e l’8 dicembre ospiterà 45 operatori stranieri, europei e non, al Livello N4 ed N5, proprio nel cuore della Nuvola, dove si svolgeranno gli incontri one-to-one con gli editori italiani. In previsione del 2023 quando l’Italia sarà ospite d’onore al Festival del libro di Parigi e del 2024 quando sarà ospite d’onore alla Fiera del libro di Francoforte, saranno presenti delegazioni da Austria, Franciae Germania. Collegato al Rights Centres, si svolge nei giorni precedenti il Fellowship Program, grazie a cui una decina di operatori dell’editoria stranieri potranno visitare le sedi di alcune case editrici tra Roma e Milano. Il Rights Centre è realizzato con il sostegno della Regione Lazio per il tramite di LazioInnova soggetto attuatore, con i fondi PR FESR LAZIO 2021-2027. L’incoming degli operatori stranieri è sostenuto da ICE-Agenzia per la promozione all’estero e l’internazionalizzazione delle imprese italiane. Il progetto viene attuato in collaborazione con ALDUS UP, Bologna Children’s Book Fair e BolognaBookPlus.

Il Business Centre, al Piano Forum, sarà in funzione dal 7 al 9 dicembre: è un’area ad uso esclusivo degli operatori professionali italiani e internazionali interessati a dialogare con gli espositori. È composto dalla Sala ALDUS, uno spazio attrezzato con 40 posti, in cui si svolgeranno 30 incontri professionali, e dalla Lounge: 300 mq riservati agli espositori, alla stampa e ai relatori, un ambiente in cui svolgere gli appuntamenti in un contesto più informale. Cuore del Business Centre è il Club B2B, a cui quest’anno aderiscono 18 aziende tra distributori, stampatori, traduttori, software house, società di servizi digitali e marketing editoriale, promotori editoriali e aziende attive nel campo degli audiolibri e dei podcast.

Fitto il calendario di incontri del programma professionale in Sala ALDUS: 27 in tutto, divisi dal 7 al 10 dicembre, per parlare della dimensione internazionale del fare editoria, di come le tecnologie stanno cambiando consumi, prodotti, mondi narrativi; e di accesso ai canali di vendita, temacentrale soprattutto per gli editori più piccoli. Il programma è il frutto del lavoro condotto da un anno in AIE: i corsi di aggiornamento e formazione, i temi affrontati dal Giornale della libreria, le presentazioni sull’andamento del mercato e i convegni,le collaborazioni con Bologna Children’s Book Fair, ICE Agenzia, Lucca Comics & Games.

Ad apertura degli incontri professionali, il 7 dicembre ci sarà la presentazione dell’indagine sull’andamento del mercato a un mese dal Natale: «Come finirà questo 2022. Un anno che speravamo normale». Sempre il 7, al potere del passaparola digitale per il mondo dell’editoria e della cultura, è dedicato l’incontro a cura di TikTok in collaborazione con AIE.

L’8 dicembre con «I social che stanno cambiando il mercato» si toccherà il ruolo che l’ecosistema digitale sta avendo – molto più dell’e-book – nel cambiare la filiera. Un altro percorso del programma professionale tocca la lettura. Un primo incontro sarà il 9 dicembre con «Gli altri modi di leggere» sulle altre e diverse forme di lettura «editoriale» che si muovono nella rete.

Grande attenzione anche a come stanno cambiando canali d’acquisto, comportamenti di consumo e, di conseguenza, la distribuzione: il 9 dicembre si parla di «La distribuzione che verrà e i comportamenti d’acquisto» e «Innovare la gestione dei dati tra editori e librai».

La dimensione internazionale infine sarà al centro di due incontri: il primo l’8 dicembre «Da Parigi a Francoforte», è dedicato a come l’Italia si prepara al 2023 e al 2024, quando sarà ospite d’onore al Festival del libro di Parigi e alla Fiera del libro di Francoforte. Un altro incontro, il giorno di inaugurazione di PLPL il 7 dicembre, sarà dedicato specificamente a l’«Italia Paese ospite d’onore a Francoforte 2024».

PIÙ LIBRI TV E SOCIAL

Confermata anche quest’anno la Più Libri TV che permetterà agli utenti di seguire gli eventi più importanti della fiera sia live che on demand.

Sul web la Fiera è presente con il sito www.plpl.it e con l’attività sui principali social network. Da quest’anno è aperto anche il canale TikTok, digital partner della fiera, con video e contenuti extra. L’hashtag ufficiale della manifestazione è #piulibri22. Disponibile dal 23 novembre anche l’app della manifestazione per dispositivi iOS e Android.

Associazione Italiana Editori

Daniela Poli Tel 02 89280823 - cell. 335 1242614

Ufficio stampa Più libri più liberi

Patrizia Renzi (Responsabile) cell. 339 8261077 – patrizia@renzipatrizia.com

Francesca Comandini (Radio e Tv) cell. 340 3828160

press.francescacomandini@gmail.com

ufficiostampa@plpl.it


- Ci sono 0 contributi al forum. - Policy sui Forum -