Pigiama party

I comunali di Sanremo timbravano e andavano in palestra. Embè? Io sto dalla loro parte
di Adriano Todaro - mercoledì 4 novembre 2015 - 1850 letture

Una volta, nel secolo scorso, si scriveva sui muri e si gridava nei cortei “La fantasia al potere”. I dipendenti del comune di Sanremo hanno preso alla lettera quel grido e hanno dimostrato, con il loro comportamento, che di fantasia ne hanno da vendere. In quanto al potere, nel loro piccolo, hanno anche quello.

Dico subito, a scanso di equivoci, che io sto dalla loro parte. Dopotutto cosa hanno fatto di male? Assenteismo? Che camurrìa, anzi belìn, quale assenteismo?

Cominciamo dall’inizio, dalla cronaca. All’alba del 22 ottobre dell’era fiorentina-verdiniana, decine di agenti della Guardia di Finanza, hanno sbattuto giù dal letto tantissimi dipendenti comunali della città del Festival della canzone. Risultato del blitz: 35 arresti domiciliari, 8 con obbligo di firma, 195 indagati.

I dipendenti, per mesi, sono stati pedinati, fotografati, filmati. E, alla fine, le denunce. E qua si è vista la fantasia con cui gli oltre 200 comunali timbravano il cartellino (o lo facevano timbrare) e poi schizzavano chi in palestra, chi a fare la spesa, chi al club nautico, chi, molto modestamente, preferiva tornare a letto per farsi quanto meno un paio d’ore ancora di sonno.

Questi ultimi davano prova di grande organizzazione e iniziativa tanto è vero che per fare prima, arrivavano in Comune indossando il pigiama. Così, senza perdere tempo, si rificcavano velocemente a letto.

Questa vicenda è anche, sotto certi aspetti, educativa. Prendete, ad esempio, il dipendente-vigile che mandava la sua bambina, con il pigiamino, a timbrare mentre lui si attardava a letto. Intanto gli insegnava a timbrare, conoscere l’ambiente lavorativo, ad avere rispetto per lo stanco genitore, a prendersi delle responsabilità. Ci si lamenta sempre dei giovani che sono bamboccioni, beh questo vigile vigilava bene sull’educazione della figlia con pigiamino incorporato.

E c’è un altro aspetto in questa vicenda da sottolineare, un aspetto ambientale che va valorizzato. I posti di lavoro sono spesso grigi e tristi. Vedere, la mattina, tutti questi travet, con gli occhi gonfi di sonno, con la faccia pesta, vestiti tutti allo stesso modo, cravatta, vestito grigio, borsa finta Armani, ammetterete che non è un bel vedere. Vederli tutti in fila, poi, a timbrare, è proprio deprimente.

Ecco che ti viene in aiuto la fantasia. Ed ecco, allora, una in ciabatte rosse con pon pon, uno in pigiama, uno vestito da vogatore, una con vestaglia fiorata ecc. Così è “più meglio assai” come direbbe Filini a Fantozzi.

Sto con loro, dalla loro parte, perché spesso vedo e leggo che su certi importanti dibattiti, il Parlamento è tristemente vuoto. Assenteisti anche loro? E allora vogliamo esaminare, con calma, i fatti? Vogliamo mettere in riga solo gli ultimi avvenimenti?

Massì, forza, mettiamoli in fila. Cominciamo dal Piccolo Balilla che va in visita alla Danieli, azienda friulana. Dopo la visita il boy scout twitta: ”Un’azienda che ci rende orgogliosi nel mondo”. Infatti la Danieli avrebbe celato al fisco profitti per 280 milioni e non pagato imposte per 80.

Napoli ha tanti problemi e, fra questi, uno importantissimo, quello della partita “a gratis”. Due consiglieri fuoriusciti dal partito del sindaco De Magistris hanno proposto di abrogare il privilegio per i 48 consiglieri comunali di avere due biglietti gratuiti per le partiti quando gioca il Napoli. Risultato della votazione: 22 no (compreso il sindaco), 5 sì, 6 astenuti.

E vogliamo parlare anche di Ignazio Visco, governatore di Bankitalia indagato per corruzione, truffa, abuso d’ufficio e altre cosette? E com’è che il Democristiano con i Nei, biscazziere, autorizza l’apertura di migliaia di punti-azzardo con le slot così che poi i costi sociali li paghiamo noi per guarire i malati da gioco? E lui, lo statista Mai Eletto non potrebbe mangiare meno? Quando era a capo della provincia di Firenze, ha speso 600 mila euro solo in pranzi in 5 anni. In 3 anni ha speso 70 mila euro per andare negli USA. Per gli amici della Philips Morris è intervenuto sulle accise mentre lui si affitta in leasing un nuovo aereo: 50 milioni di euro l’anno (che paghiamo noi).

Il migliore qua ha la rogna. Che ne dite di Silvana? Quale? La magistrata. E che ha fatto? Poca cosa: è indagata per corruzione, induzione alla concussione e abuso d’ufficio per la gestione anomala dei beni sequestrati alla mafia. In una telefonata intercettata diceva ad uno dei figli: “…La nostra situazione economica è arrivata al limite totale, non è possibile più, completamente! Ci sono sempre nuove cose! Voi non potete farmi spendere 12, 13, 14 mila euro al mese, noi non li abbiamo questi introiti". Cuore di mamma e intanto mandava gli agenti di scorta a fare acquisti in farmacia.

Un referendum ha abolito il finanziamento pubblico ai partiti. Poi i soldi sono rientrati dalla finestra e sino al 2017 sono sicuri. Ci sono ancora da distribuire 45,5 milioni di euro e bisogna fare in fretta ed ecco che grazie ad un ex Sel passato al Pd, in 40 giorni i partiti hanno avuto i soldi. Tutti votano a favore (ad esclusione 5 stelle che rifiutano i soldi). Per le unioni civili, invece, si aspetta dal 1988.

Il Giubileo che verrà ha fatto arrivare, da subito, le manette. Primo appalto e primi tre arresti per corruzione.

Siamo il Paese in cui non si è ancora conclusa la ricostruzione post-bellica di Ancona dopo che nel 1964 aveva vinto l’appalto il democristiano Edoardo Longarini. Corsi, ricorsi, denunce, pignoramenti. E noi, intanto, paghiamo.

Mi fermo qua ma potrei continuare per pagine e pagine. I comunali di Sanremo devono avere pensato: se tanto mi dà tanto, se anche Visco è indagato, se Renzi è orgoglioso di non paga le tasse, beh perché mai non posso timbrare ed andarmene in palestra che oltretutto mi fa bene?

Bravi comunali, fate vedere che avete la schiena dritta. Io starò sempre dalla vostra parte. Dalla parte di chi ha il pigiama. E che ha avuto dopo 6 anni, il rinnovo del contratto di lavoro: 4 euro netti al mese.


Rispondere all'articolo - Ci sono 0 contributi al forum. - Policy sui Forum -