Sei all'interno di >> Flash |

Persone: Graziano Origa

di Redazione - lunedì 19 giugno 2023 - 637 letture

È morto all’età di 71 anni Graziano Origa, artista poliedrico che aveva lavorato come fumettista, illustratore e redattore, oltre a essere stato attivo nel mondo dell’arte pop. Il suo corpo è stato rinvenuto durante lo scorso fine settimana nelle acque di Poetto di Quartu, in località Margine Rosso, in provincia di Cagliari, e identificato solo successivamente. Non sono note le cause della morte, ma si sospetta siano riconducibili a un malore.

Nativo della Sardegna, dove ha abitato nei suoi ultimi anni di vita, Origa avviò la propria carriera all’inizio degli anni Settanta, esordendo con il quotidiano L’unione sarda per poi trasferirsi a Milano e passare a collaborare con numerose testate, anche alternative e underground. Nel 1973 fondò lo StudiOriga, che fu palestra per alcuni giovani talenti poi diventati affermati disegnatori di fumetti, come Corrado Roi, Fabio Civitelli ed Enea Riboldi.

Gli interessi e l’impegno di Origa andarono oltre il mondo del fumetto, spaziando dalla musica all’arte, passando per la satira e la grafica. Fondò infatti le riviste Gong (1978), Punk Artist (1979) e Sale & Pepe (1983), oltre ad aver lavorato come redattore, grafico e art director. Nel suo variegato percorso artistico incrociò le strade di artisti come Andy Warhol. Negli anni Ottanta infatti Origa visse e lavorò come illustratore negli Stati Uniti.

Negli anni Novanta e Duemila collaborò ampiamente con Edizioni If, a Guida del fumetto italiano e ai mensili Grande Blek e Capitan Miki. Tra il 1992 e il 2001 fondò e curò il magazine Fumetti d’Italia, una testata ricca di approfondimenti sul fumetto, con particolare focus sul fumetto d’autore. Negli anni Duemila si ritirò dall’attività e tornò a vivere in Sardegna.

Fonte: Fumetto Logica


- Ci sono 0 contributi al forum. - Policy sui Forum -