Sei all'interno di >> GiroBlog | L’Uomo Malpensante |

Paramahansa Yogananda "Autobiografia di uno Yogi" (Astrolabio)

Uno dei testi fondamentali per conoscere lo Yoga, l’India e la sua meravigliosa spiritualità
di Emanuele G. - mercoledì 6 giugno 2018 - 1976 letture

E’ con infinita trepidazione che vergo queste righe per recensire uno dei testi fondamentali dello Yoga, ossia "Autobiografia di uno Yogi" di Paramahansa Yogananda.

Non so da dove iniziare poiché questo Libro - notate la elle maiuscola - è così vasto da perderci. Un perdersi con immenso piacere a dir il vero...

Il termine Yoga può apparire riduttivo. Si parla certamente di questa millenaria pratica/filosofia orientale, ma, al tempo stesso, "Autobiografia di uno Yogi" è uno straordinario spaccato della civiltà e della civilizzazione indiana.

Il tutto parte dal taglio autobiografico del libro che copre l’intera esistenza terrena di questo leggendario Yogi. Un’esistenza terrena che si dipana dalla fine dell’Ottocento per giungere al 1952 data della sua morte. Ciò rende, pertanto, i concetti espressi meno difficili da comprendere e più facili da assimilare in quanto prodotti di una vita realmente vissuta.

Dicevo perdermi. Non c’è altro vocabolo che possa esprimere al meglio lo stato di chi si accinge a leggere o ha letto "Autobiografia di uno Yogi". Fatti della vita di Paramahansa Yogananda. Appunti su quanto sta accadendo in India. I principi guida dello Yoga. Le sue esperienze. Le persone che ha incontrato. E tanto altro ancora.

C’è proprio da perdersi, ma dopo letture ripetute tu inizi ad entrare in contatto e simbiosi con la millenaria civiltà indiana. Diciamo che si tratta di un meraviglioso viaggio. Il viaggio esistenziale di Paramahansa Yogananda come metafora del viaggio di tutti noi su questa terra. Un viaggio per afferare in pieno il senso più profondo della nostra vita.

Una delle innumerevoli qualità del libro è il linguaggio utilizzato. Piano e senza particolari difficoltà. Il che rende l’enorme quantità di stimoli presenti ancora più assimilabili. "Autobiografia di uno Yogi" non è un noioso saggio di filosofia. Tutt’altro.

Il libro ci viene presentato con un ricca documentazione fotografica e una ponderosa serie di allegati.

Un’ultima annotazione. L’edizione che ho letto è quella definitiva ossia quella ampliata e riveduta da Paramahansa Yogananda nel 1951. Un anno prima della sua morte.

In breve, welcome to India!

- Per conoscere di più su Paramahansa Yogananda:

Paramahansa Yogananda

- Foto:

La foto della copertina è stata presa dal sito di shopping di Google


Rispondere all'articolo - Ci sono 0 contributi al forum. - Policy sui Forum -