Sei all'interno di >> :.: Culture | Libri e idee |

Padri fantasma

Padri fantasma... Le separazioni sono di fatto un’esperienza sempre dolorosa per i figli...

di Letizia Tassinari - venerdì 8 dicembre 2006 - 4266 letture

Padri fantasma... Le separazioni sono di fatto un’esperienza sempre dolorosa per i figli.

Ma c’è chi, come l’autrice di questa breve lirica in lingua latina, peraltro giovanissima studentessa liceale nonché vincitrice di diversi premi letterari a livello nazionale, riesce a sublimare in versi la sofferenza per un padre perso...

"Noli oblivisci mei" (Non mi dimenticare)

Pater, qui me amabas, qui te filiolam amare dictitabas, ubi es?
Qualis oblivio te perdidit ?
 
Adolesco, at nescis…
Amo, at nescis…
Gaudeo, at nescis…
Fleo: hoc unum quidem tibi sciendum.
 
Me, si adhuc amares, intelligeres…
Eodem gaudio leatus…
Eodem dolore adflictus…
Lacrimas meas abstergere velles…
 
Pater, numne ad amandum vales?
 
Oculi tui caeca obisdentur caligine…
In aridis harenis captivus…
E vanitatis vinculis effugere nequis.
 
Spe reiecta, clamo, fletum…
Silentio repressum effundo…
Amor mihi, non odium:
Necesse est.
 
Noli oblivisci mei.

Ginevra Lavina Lucrezia Dal Torrione

Aprile 2006:I° Classificata Premio Internazionale Catullo


- Ci sono 1 contributi al forum. - Policy sui Forum -
Padri fantasma
5 aprile 2007

"Sarà mica tua figlia????? Perchè parli dell tue esperienze e di quelle della tua famiglia fingendo di riportare storie di terzi???? Sarebbe intellettualmente più etico che tu non ometessi certi dettaglini...non credi?"
    Padri fantasma
    5 aprile 2007

    Chi si nasconde dietro ad un codardo anonimanto ritengo non sia degno di alcuna risposta. Letizia Tassinari