Oggi a Roma si fa un ennesimo pezzetto di rivoluzione

16 febbraio 2020 - Odio che uccide donne, odio che uccide migranti, odio che uccide i poveri, odio che uccide gli omosessuali, odio che uccide gli ultimi e i più deboli, odio che uccide ogni giorno.

di Ugo Giansiracusa - domenica 16 febbraio 2020 - 504 letture

Oggi a Roma si fa un ennesimo pezzetto di rivoluzione.

Quella rivoluzione gentile e per osmosi che è la caratteristica delle sardine.

In piazza, come sempre, c’è una piccola festa per adulti e bambini di ogni età. Una festa di poesie e canzoni, di parole e pensieri, di sentimenti e dialogo.

Come tutte le piazze delle sardine.

Niente slogan urlati, niente odio e rancore, niente insulti e vaffa, niente proteste indignate.

Solo la voglia di costruire un paese normale, vivibile per tutte e tutti, senza nessuna esclusione.

Senza nessuna esclusione.

A pochi giorni dalla pretestuosa scissione di Ogongo (admin dell’ex gruppo fb di Roma, ora in totale polemica con il resto del movimento) le sardine di Roma sono riuscite come per magia a realizzare l’irrealizzabile.

In realtà la magia è frutto di tanto lavoro, dell’aiuto di centinaia di persone che hanno finanziato l’evento (non i Benetton, i cittadini),di notti insonni, di passione, fiducia ed entusiasmo.

Quello si, ne abbiamo a volontà. È il nostro unico potere forte. Il nostro superpotere.

Ed eccole nuovamente qui le sardine, a chiedere una politica normale per un paese normale vissuto da persone normali.

Non chiediamo la luna, chiediamo solo la nostra terra.

Chiediamo che i valori della nostra Costituzione vengano applicati, chiediamo diritti per tutte e tutti, chiediamo uguale dignità per ogni persona, chiediamo il superamento del clima di odio che ha infestato il paese.

Unico vero virus letale.

Odio che uccide donne, odio che uccide migranti, odio che uccide i poveri, odio che uccide gli omosessuali, odio che uccide gli ultimi e i più deboli, odio che uccide ogni giorno.

Allora basta odio! Basta!

Questo non è il paese che vogliamo.

Vogliamo un paese fatto di dialogo, empatia, comprensione ed accoglienza.

Chiediamo la normalità.

Grazie alle sardine di 6000 sardine Roma.


Rispondere all'articolo - Ci sono 0 contributi al forum. - Policy sui Forum -