Sei all'interno di >> :.: Primo Piano | ActionAid |

Nuove narrazioni per la cooperazione

Come raccontare positivamente le sfide globali? Un progetto per provarci
di ActionAid - venerdì 12 aprile 2019 - 608 letture

Cooperazione, sviluppo e narrazioni positive

Sono già passati quattro anni da quando le Nazioni Unite hanno approvato l’Agenda 2030, ma quanto è conosciuta da politici e opinione pubblica?

Nel dibattito pubblico si parla degli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile? Lo si fa correttamente? Sono le domande da cui parte il progetto “Nuove narrazioni per la cooperazione” che noi di ActionAid promuoviamo con altri partner per rilanciare e diffondere di una narrativa positiva sullo sviluppo sostenibile presso i rappresentanti delle istituzioni e i decisori politici a livello europeo, nazionale e locale.

L’idea è quindi quella di fornire un’informazione corretta basata su dati ed evidenze per rafforzare il dibattito pubblico sul tema, in un momento caratterizzato dagli effetti economici e sociali della crisi economica e finanziaria del 2008, dai numeri crescenti della popolazione mondiale che soffre di fame o malnutrizione, dalle emergenze ambientali, dai flussi migratori, mentre si diffonde un clima di intolleranza e sfiducia nell’operato delle organizzazioni non governative e di quanti si occupano di sviluppo sostenibile.

Open_Space_750

A partire dal 25 marzo e fino al 15 aprile è stato quindi organizzato un ciclo di in/formazione, realizzato da ASviS, Terra Nuova, ActionAid, CIPSI, Fairwatch e Differenza Donna, che si propone di approfondire le tematiche legate all’Agenda ONU 2030 sullo Sviluppo Sostenibile e, in particolare, la sua dimensione economica, sociale e ambientale nel contesto italiano mantenendo un’impostazione interdisciplinare. I diversi temi vengono trattati in una logica di sistema, capace di evidenziare le molteplici connessioni esistenti, per favorire idonee politiche di attuazione dell’Agenda 2030.

I moduli riguardano in particolare: la storia dello Sviluppo Sostenibile e l’Agenda; la Strategia nazionale per lo sviluppo sostenibile e indicatori di Benessere Equo e Sostenibile nel Documento di Economia e Finanza; la coerenza delle politiche sociali ed economiche e la valutazione d’impatto sugli SDGs; i processi economici e misurazione dello sviluppo sostenibile; la dimensione sociale della sostenibilità; la degradazione del capitale naturale e degli ecosistemi.

Il corso ha visto anche la partecipazione del dott. Emilio Ciarlo, Responsabile delle relazioni esterne dell’Agenzia Italiana per la Cooperazione allo Sviluppo, finanziatrice del progetto.

La prossima sessione si terrà lunedì 15 aprile dalle 13.30 alle 17.30 all’Istituto Luigi Sturzo di Roma vedrà, fra gli altri, l’intervento di Fabrizio Coresi e Francesco Ferri, i nostri esperti sul tema delle migrazioni, che parleranno di “Fare delle migrazioni una scelta e non una necessità necessità: l’approccio hotspot e le sfide del diritto d’asilo alla luce della L. 132/18”.

Per maggiori informazioni e iscriversi è possibile scrivere a natalia.lupi@actionaid.org

Maggiori informazioni sull’iniziativa e sul progetto “Nuove narrazioni per la cooperazione” che unisce rappresentanti della società civile, la Regione Marche, la regione Autonoma della Sardegna e la Regione Piemonte, il Comune di Milano, di Genova e di Ravenna e la Provincia Autonoma di Trento, sul sito dedicato.

-(photo credit di copertina: Eduardo Munoz/Reuters)
 (photo credit immagini interne: Raffaele Pugliese/TerraNuova)


Rispondere all'articolo - Ci sono 0 contributi al forum. - Policy sui Forum -