Sei all'interno di >> Flash |

Nell’ambito dei problemi che riguardano la cittadinanza lentinese il locale gruppo "Amici di Beppe Grillo a sostegno del Movimento 5 Stelle" ha inviato una interrogazione-sollecito all’amministrazione comunale reltivamente allo stato attuale dell’acqua pubblica

onde informare i cittadini sulla condizione di potabilità, delle misure intraprese o da intraprendere a tutela della pubblica incolumità e per la risoluzione del problema, non ultimi gli adempimenti amministrativi che sono d’obbligo e non sta certo ai cittadini doverli chiedere o sollecitare. Secondo i canoni di trasparenza che sono propri e contraddistinguono l’operato del M5S a tutela degli interessi dei cittadini, si trasmette copia del documento per opportuna informazione agli organi di diffusione locale.

di Giuseppe Castiglia - martedì 3 marzo 2015 - 2853 letture

Riceviamo e pubblichiamo

Nell’ambito dei problemi che riguardano la cittadinanza lentinese il locale gruppo "Amici di Beppe Grillo a sostegno del Movimento 5 Stelle" ha inviato una interrogazione-sollecito all’amministrazione reltivamente allo stato attuale dell’acqua pubblica, onde informare i cittadini sulla condizione di potabilità, delle misure intraprese o da intraprendere a tutela della pubblica incolumità e per la risoluzione del problema, non ultimi gli adempimenti amministrativi che sono d’obbligo e non sta certo ai cittadini doverli chiedere o sollecitare.

Secondo i canoni di trasparenza che sono propri e contraddistinguono l’operato del M5S a tutela degli interessi dei cittadini, si trasmette copia del documento per opportuna informazione agli organi di diffusione locale.

Cordiali saluti

Gli Amici di Beppe Grillo - Carlentini Lentini

Egr. Sig Sindaco del Comune di Lentini ,

il Gruppo Amici di Beppe Grillo locale , ritiene che l’acqua è un bene primario , per questo motivo chiede a Lei , primo cittadino in accordo con quanto stabilito dal regolamento comunale relativo all’igiene al Cap 10 artt 54 e 55 e al Regolamento Comunale dell’Acqua all’art 1 comma 7 ,

1. quali sono i motivi che ostano alla revoca delle ordinanze Sindacali di divieto di uso potabile dell’acqua, emesse fino al 24 Ottobre 2014 ,

2. Se il problema è un inquinamento di sapere da dove deriva tale inquinamento se dalla falda acquifera o dalla rete distributiva,

3. Informare la cittadinanza attraverso una conferenza stampa con anche presente il responsabile dell’U.T.C. preposto circa le azioni intraprese o da intraprendere per eliminare l’inquinamento

4. Dato che l’acqua è NON potabile sospendere immediatamente la distribuzione attraverso le varie fontanelle sparse per la città ,sia per l’incolumità pubblica sia per un risparmio del bene idrico e dell’energia necessaria

5. Approntare la bollettazione relativa al periodo in accordo col regolamento comunale che prevede all’art.1 comma 7 l’applicazione dello sgravio del 50% della tariffazione in casi di divieto di uso superiori a 30 gg.

6. Trovare in qualsiasi modo le risorse economiche , anche autoriducendosi l’amministrazione politica i propri rimborsi, per poter affrontare il problema e risolverlo definitivamente.

Nel caso in cui non sia data risposta a questa nostra richiesta il Gruppo continuando a sensibilizzare i cittadini organizzerà manifestazioni pubbliche di protesta

Come sempre il Gruppo Amici di Beppe Grillo dimostra di voler colloquiare con l’Amministrazione andando OLTRE le appartenenze politiche quando si tratta di tutelare gli interessi primari dei CITTADINI

Lentini lì 02/03/2015

IN FEDE

AMICI DI BEPPE GRILLO


- Ci sono 0 contributi al forum. - Policy sui Forum -