Sei all'interno di >> :.: Primo Piano | Città invisibili |

Meter & Miles premia 8 donne


L’associazione di Saro Visicaro ha rinnovato l’appuntamento con il giorno dedicato alle donne, stamattina a Messina.
mercoledì 8 marzo 2017 , Inviato da Piero Buscemi - 1205 letture

Quando si parla di donne, si rischia sempre di cadere nello scontato e nella banalizzazione, specialmente se per farlo, occorre ogni volta aspettare il giorno della festa. Lo sa bene Saro Visicaro che sulle discriminazioni sociali e sulle attività di volontariato che le donne a Messina praticano da anni, ha sempre condotto le sue iniziative di sensibilizzazione verso il mondo femminile che, alla fine, è solo l’evoluzione più gentile della condizione di segregazione sociale, vissuta con grosse difficoltà nel nostro paese da tutta una categoria di strati della popolazione, spesso volutamente lasciati nell’ombra. IMG_9853-1

La Meter & Miles ha sempre trovato il modo di deviare l’attenzione verso il lavoro svolto da donne che, ritagliandosi un frammento di tempo della propria vita, riescono a far convivere il quotidiano con la solidarietà. E’ il concetto espresso dal presidente Visicaro nel suo discorso di introduzione alla manifestazione "8 mimose per 8 donne", organizzata stamattina in Piazza del Popolo a Messina. IMG_9857-1

La voce rotta dall’emozione, nonostante i lunghi anni di attività nel volontariato, non ha impedito a Visicaro di esprimere la propria gratitudine nei confronti di queste donne che hanno saputo, in una città difficile come Messina, prestare la loro intelligenza e disponibilità per fini umanitari, dimostrando ancora una volta che la nobile finalità di queste attività rappresenta anche una giustificazione al proprio essere società. IMG_9864-1

Oltre le frasi fatte e le ricorrenze di circostanza, nel silenzio di una troppo diffusa indifferenza, centinaia di donne ogni giorno trovano il tempo e la spontaneità di un gesto, senza sentire il bisogno di pubblicizzarlo enfaticamente sulle pagine della filantropia preconfezionata.

Vivere il proprio tempo, il luogo di lavoro, in mezzo a migliaia di persone che si incontrano per le strade, non trovando più neanche una pausa di riflessione per scambiarsi un saluto. Un sorriso sarebbe un azzardo. Con il rischio di vedersi il mondo precipitare nella più totale indifferenza, dentro la quale, il baratro rappresentato dall’abituarsi alla quotidianità della violenza, non solo nei confronti delle donne ma anche di qualsiasi indifeso, ci sta facendo costruire una società di occhi che non vedono, di orecchie che non sentono. Di menti che non pensano. IMG_9875-11

Occorre aggrapparsi a queste donne e al loro semplice ed umile coraggio. Quello che cammina di pari passo con le nostre vite virtuali, che non sappiamo più gestire né sentire veramente "nostre". Perdere queste occasioni che la vita ci offre, tra una mano che spinge una carrozzina di un disabile, una mano che imbocca un’anziana, una risata che ricambia una battuta storpiata in italiano di un africano ad aspettarti fuori un supermercato, che si offre di portarti la spesa fino alla tua auto, è come rimanere nel limbo di una falsa esclusività, il cui confronto con la realtà, rischia di farci perdere la soddisfazione di sentirsi umanità. Perderle è come vivere ogni giorno il 9 marzo.

Otto le donne premiate dalla Meter & Miles, che stringendo una mimosa e una delle tele dipinte dai ragazzi down, hanno trovato un nuovo stimolo per proseguire nel tortuoso cammino della solidarietà. Quello che ci fa umani, in mezzo a tanto orrore e indifferenza.

Di seguito i loro nomi:

Maria Antonietta Cerniglia, vice Prefetto Vicario;
 Flora Curci, insegnante e operatore shatsu;
 Domenica Lombardo, mamma;
 Marina Moleti, Presidente Corte d’Appello di Reggio Calabria;
 Silvana Paratore, legale e impegnata nel volontariato sociale;
 Alessia Alessi, sportello migranti Papardo;
 Patrizia Baluci, autrice e regista di teatro;
 Annamaria Celi


Rispondere all'articolo - Ci sono 0 contributi al forum. - Policy sui Forum -
Stampa Stampa Articolo
Ricerca
Inserisci la parole da cercare e premi invio
:.: Condividi

Bookmark and Share
:.: Articoli di questo autore
:.: Articoli di questa rubrica