Sei all'interno di >> GiroBlog | L’Uomo Malpensante |

Mar Mediterraneo mare di morte

Drammatiche notizie dalla Grecia

di Emanuele G. - venerdì 16 giugno 2023 - 812 letture

Quanto sta succedendo in Grecia rappresenta un ennesimo passo avanti verso l’abisso e l’assoluta mancanza di pietà. Le notizie che giungono dalla vicina Nazione danno il quadro di un dramma senza fine. Non si sa quanti siano i morti. Alcuni parlano di 600 morti! Sarebbe il più grave disastro nautico riguardante emigranti mai occorso nel Mar Mediterraneo. E’ stata diffusa la notizia che nella stiva ci sarebbero ben 100 bimbi prigionieri. In breve, un evento dalle dimensioni tragiche.

Ma per quanto dovremmo subire tale stillicidio di morti nel Mar Mediterraneo? Quante volte dovremo ritornare su tali vicende. Non possiamo continuare a parlare di morti, ma di vita. Invece, di risolvere la situazione di questi viaggi di morte perché non si fa proprio nulla per risolvere una buona volta per tutte le cause dell’annoso e drammatico problema costituito da popolazioni che si trasferiscono per avere una vita più dignitosa, mentre, poi, incontrano la morte? Mi riferisco a risolvere nei loro paesi quelle criticità che determinano quanto è sotto i nostri occhi. Questo sarebbe un modo vero ed effettivo per dare vera speranza a questi poveri diavoli che se ne vanno nella speranza di...

La risposta delle organizzazioni internazionali, degli stati e di altri è poca cosa. Si occupano dell’emergenza e di null’altro. Al contrario, dovrebbero essere protagonisti per creare un nuovo ordine mondiale dove tutti abbiano la loro dignità di essere umano. Perché è così difficile costruire tale obiettivo? Cosa impedisce? La potente mafia che si occupa a livello mondiale di questo immondo mercato di esseri umani? Certe domande - scomode - vanno fatte perché se non si si cava un ragno da tale orrenda situazione. Qui si tratta di esseri umani e non di merce. Purtroppo, in questo caso l’essere umano è considerato una merce con un prezzo. Basta. Basta. Basta.

Sembra che ci siano due Mediterranei che si incontrano. Il Mediterraneo degli affari illeciti. Armi. Droga. E un altro Meditarreno rappresenbtato dal commercio degli esseri umani ridotti a schiavitù. E se si fa caso le rotte di entrambi i Mediterranei sono plausibili e si sovrappongono. Sarà un caso? Non credo. Poi, che ruolo gioca il terrorismo jihaidista che è diventato un attore importante delle dinamiche sociali, politiche ed economiche di vasti territori dell’Asia e dell’Africa.

Questa sera siamo a piangere nostri fratelli che sono morti perché vittime di una logica mercantilistica che sta uccidendo il nostro mondo. La vita umana è sacra. Lo vogliamo capire. Basta con queste stragi in apparenza causali. Queste stragi sono volute dall’indifferenza generalizzata di noi tutti. Se non ci fosse questa indifferenza da tempo il dramma sarebbe terminato per dare nascita a un mondoi migliore e vivibile. Che Dio accolga questi poveri nostri fratelli caduti in nome di un capitalismo criminale che grida vendetta. Basta. Basta. Basta.


- Ci sono 0 contributi al forum. - Policy sui Forum -