Sei all'interno di >> :.: Rubriche | Sportivamente |

Mam Villa Zuccaro Volley Santa Teresa – Acca Montella 3-1


Parziali: 25-5, 20-25, 25-19, 25-20
domenica 5 marzo 2017 , Inviato da Orazio Leotta - 1458 letture

Realizzato un “13” al Palabucalo di Santa Teresa di Riva. Ma non si tratta di Totocalcio bensì della serie ininterrotta di vittorie che la squadra femminile del Volley Santa Teresa è riuscita a conseguire finora nel girone D del campionato di serie B1: tredici vittorie consecutive con quella di stasera ai danni della seconda in classifica, l’Acca Montella, la sola squadra, quella irpina, contro la quale le santateresine erano rimaste finora a secco di punti e che adesso vede aumentare il suo svantaggio dalla capolista da sette a dieci punti.

Mister Antonio Jimenez Armas schiera le sue col solito sestetto + uno: Agostinetto in cabina di regia, Bertiglia opposta, Rania e Panucci di banda, Bilardi e Composto centrali e Pietrangeli libero. Guadalupi risponde con Francesca Saveriano in palleggio, Mauriello opposta, Boccia e Ventura di banda, Piscopo e Diomede centrali e Veronica Giacomel libero.

Partita senza storia nel primo set: con Giulia Agostinetto al servizio le locali allungano fino all’11-0 costringendo il tecnico avversario Guadalupi a consumare i due discrezionali a disposizione. E’ la ravennate Alessandra Ventura a spezzare il trend iniziale rossoblu con un lungo linea; si va al secondo riposo sul 16-3 grazie a Benny Dior Bertiglia. Altra lunga sequenza di punti santateresini con Happy Captain Rania alla battuta che porta le sue sul 24-4. Il set si chiude sul punteggio di 25-5 con punto finale realizzato da “Aracne” Agostinetto. Avversarie annichilite in preda al panico: funziona tutto alla perfezione in casa rosso-blu, in difesa, a muro, al servizio, nelle conclusioni, con una Bertiglia letteralmente indemoniata, come posseduta da spiriti sovraumani. Grande tifo dagli Eagles che coinvolgono la palestra intera che si trasforma in una "Bombonera”.

Ma non è certamente questo il vero Acca Montella e il resto della contesa difatti sarà più equilibrato. Secondo set: Boccia al servizio. Tre a zero per le irpine, poi tre a tre. Un doppio attacco vincente dalla seconda linea prima di “Sinistro amaro” Bertiglia e poi della “Sfinge” Valentina Rania fermano il punteggio al primo intervallo sull’8-5. Dieci a sei il massimo vantaggio rosso-blu con Jessica Panucci che piega le mani a uno dei liberi più forti in circolazione ovvero Veronica Giacomel, razza Piave come la nostra Agostinetto. Sale in cattedra la Boccia, vantaggio esterno 11-12, non è da meno la Ventura che si riprende dopo lo shock del primo set e ospiti che vanno al secondo riposo sul 15-16. Equilibrio fino al 17-17 poi le ospiti prendono il largo soprattutto grazie a Maria Boccia che fissa il punto del 17-23 ed anche quello decisivo del 20-25.

Terzo set: le padrone di casa tornano sul lato sinistro del campo di gioco relegando le ospiti sotto la torcida degli Eagles e per loro è di nuovo Inferno. A turno prima la Piscopo poi la Mauriello e in seguito la Ventura e la Diomede commettono errori alla battuta. Le locali chiudono il primo time-out sull’8-6 grazie a un muro della Agostinetto. Vantaggio esterno illusorio sul 12-13 grazie alla Piscopo ma in seguito prima la Rania, poi Composto di secondo tocco, ancora Ambra grazie a un mani-fuori e un muro a due Agostinetto/Composto chiudono sul 16-12 e si va al secondo time-out tecnico. Positivo turno alla battuta dell’ex Cutrofiano Diomede (16-17) ma il rush finale è tutto santateresino con in grande spolvero Rania-Panucci-Composto (le più sollecitate quando la palla scotta) che firmano i punti decisivi che, dopo aver costretto Guadalupi a consumare i due discrezionali a disposizione, conducono al finale di set sul 25-19, punto conclusivo della pistolera Bum Bum Panucci.

Quarto set: un cambio in casa irpina, Zonta per Mauriello tra le opposte. Partono forte le ospiti: 0-3 con un ace sporco della Boccia; Jimenez ricorre a un discrezionale sul 3-7 dopo il bell’ace della Ventura. A segno Irene Zonta che fissa sul 3-8 il primo parziale. Risale la china il Mam Villa Zuccaro con Rania al servizio. Sul 7-8 è Guadalupi a dover ricorrere al discrezionale. Equilibrio fino al 13-13, poi le locali guadagnano un break di vantaggio e lo mantengono a lungo: 16-14 grazie a una fast della Composto che si ripete per il 18-15. Di nuovo in campo la Mauriello per la Zonta. Sul 20-17 fissato dalla Bertiglia ancora un cambio tra le irpine, dentro Devetag in luogo della Boccia sul fronte d’attacco. Una fast della Nike di Gallico Silvia Bilardi ci porta sul 23-19, poi Ambra Mulan Composto sigla il 24°, un attacco vincente della Ventura dà ancora speranze alle irpine ma è la stessa Ventura che con una conclusione fuori decreta la fine del match. Locali che si radunano sotto la curva a intonare con gli Eagles i cori di rito e le irpine, ammirate, che in silenzio ossequioso assistono alla festa rosso-blu.

Fra le ospiti la più costante e di conseguenza la più positiva è apparsa Maria Boccia, la sola a non perdere mai la bussola, ed il libero Giacomel che si è disimpegnato come sempre ad ottimi livelli. Fra le padrone di casa segnaliamo come la direttrice in fast Agostinetto-Composto abbia funzionato a meraviglia e si è rivelata devastante per le ospiti specie nel finale di gara. La palleggiatrice Agostinetto, come Aracne la più famosa tessitrice della Lidia, ha intessuto fittissime e imprevedibili trame di gioco prediligendo quello sulle bande in avvio di gara e quello sulle centrali nella seconda metà.

Tutte hanno ben difeso, così come pretende mister Jimenez, il profeta della pallavolo totale, e tutte si sono espresse ad alti livelli con una Rania apparsa più costante nel rendimento mentre le altre hanno alternato momenti di assoluta devastazione con altri (pochi per fortuna) con qualche normale pausa. L’Acca Montella, ricordiamolo, non era l’ultima arrivata ma la seconda della classe, sia pur in coabitazione con l’Aprilia, ed ha impegnato a dovere le prime in classifica. Chi vi scrive, avendo già esaurito gli aggettivi a disposizione per definire le prestazioni della Pietrangeli (portiere di calcio mancato), si limita a dire che ha disputato un’ottima gara.

Degna di nota anche la direzione di gara del duo arbitrale toscano quest’oggi designato a dirigere la partita di cartello della quinta giornata di ritorno: zero polemiche e nessuna contestazione, il loro arbitraggio è quasi passato inosservato. Segnale evidente di un’ ottima direzione di gara.

TABELLINO: MAM VILLA ZUCCARO VOLLEY S. TERESA - ACCA MONTELLA 3-1 ( 25-5 20-25 25-19 25-20 ) MAM VILLA ZUCCARO : Rania 12, Bilardi 6, Panucci 15, Agostinetto 6, Composto 12, Bertiglia 18, Pietrangeli ( L ), Consolo,Caruso, Triolo ( L2), Romani, Cassone, De Luca, Escher. ALL : Jimenez ACCA MONTELLA : Ventura 14, Boccia 14, Mauriello 3, Piscopo 6, Diomede 8, Saveriano 1, Giacomel ( L ), Zonta 1, Devetag, Negro, Maffei, Granese, Cione ( L 2 ). ALL : Guadalupi

ARBITRO : Gabriele Pulcini da Pisa. SECONDO : Marco Bertonelli da Massa Carrara

JPEG - 73.4 Kb
Panucci-Romani
JPEG - 108.8 Kb
Bertiglia-Rania
JPEG - 95.5 Kb
Giacomel - Ventura
JPEG - 90 Kb
Time-out


Rispondere all'articolo - Ci sono 0 contributi al forum. - Policy sui Forum -
Stampa Stampa Articolo
Ricerca
Inserisci la parole da cercare e premi invio
:.: Condividi

Bookmark and Share
:.: Articoli di questo autore
:.: Articoli di questa rubrica