Lettera dal fronte: la lunghen guerren delle Sturmtruppen

Il 23 novembre 1968 apparvero per la prima volta, sulle pagine del quotidiano Paese Sera, le strisce di fumetti delle Sturmtruppen firmate dal grandissimo e compianto Bonvi
di Redazione PuntoG - martedì 23 ottobre 2018 - 793 letture

Main karissimen Bonvi, fater amatissimen und Kreatoren,

da kvando te ne sei andato a dirigere la Guerra nell’Alto dei Cielen dei Fumettari kvi non sono successen grandi kosen. La guerra kontinua e noi skaviamo trincee. Il Sergenten trova nuovi metodi per dimostraren tutto il suo amoren verso di noi. Ci fa attraversare i ponti, e scendere in metropolitanen allagaten.

Il Cuoken è passato dal cucinaren pneumatici und arti di kadaveren, aria fritten. E’ rimasten solo kvella.

L’Eroiko portaordini passa tutto il giornen davanti al Komando Supremen ma di ordini non ne arrivano.

Il Capitanen ha ordinato una nuova fornitura di rossetto rossen e di collant. Abbiamo due nuovi Generalen, uno dice sempren il contrario dell’altren, e il Capitanen non sa decidere chi dei due ha ragionen. Il Generalen Ein dice ke è colpen tutta di kolonialen und immigraten, il Generale Zwei dice ke è tutta colpen dell’Unione Europeen se kvesta guerren sembra non finire mai.

Il Nemiken è sempre più subdolo und astuten. Non si fa mai vederen. Ma sappiamo che c’è e trama imboscaten und ingannen.

Piccola fedetta prussianen continua a non vedere un kazzen. Il Doktoren caccia vampiri e per fortuna perké kosì evita di curaren nostri dolorosi kallen und malannen.

Piove e fa freddo. Le trincee sono allagaten. Il nostro Eroico Alleaten fa cose sempre più strane. Ha deciso che gli tocca il reddito di cittadinanza militaren e così si rifiuta di andare in trincea come tutti noi in attesa che gli diano questa cosa misteriosa und indefiniten.

Karo Bonvi, sono passati 50 anni da kvando ci hai createn, e kvi continuiamo come prima a sparare al buien e a mangiare escrementi und speraren di sopravviveren a kvesta lunga, interminabile, inconcludenten quotidiana guerra.

Kon affetten (e senza affettaten) tuo soldaten Franz


Rispondere all'articolo - Ci sono 0 contributi al forum. - Policy sui Forum -