Lettera aperta al dott. Francesco Maniscalco., direttore generale dell ASP di Siracusa

Comunicato di martedì 4 maggio 2010

di Emanuele G. - mercoledì 5 maggio 2010 - 1858 letture

COORDINAMENTO LOCALE PER LO SVILUPPO SOSTENIBILE - Lentini

AL DIRETTORE REGIONALE DELL’ASP 8 DI SIRACUSA dott. Francesco Maniscalco

Gentile dott. Maniscalco,

il 21 gennaio scorso questo Coordinamento, insieme all’Associazione “Manuela e Michele”, ha segnalato alla stampa e agli organi preposti i gravi disagi cui sono sottoposti i pazienti del triangolo Lentini, Carlentini, Francofonte, sotto cura per patologie tumorali. Infatti, almeno tre volte a settimana, si devono recare presso l’ospedale di Avola per le necessarie cure chemioterapiche. Non essendo tutti forniti di automobile, non essendoci un collegamento diretto tra Lentini e Avola e dovendo presentarsi entro un certo orario, questi pazienti sono costretti, nonostante le precarie condizioni di salute, a fare delle alzatacce per arrivare in tempo utile ad Avola dopo avere preso un secondo Pulmann a Siracusa. In molti casi, al ritorno, sono costretti a prendere un Pulmann per Catania per poi rientrare a Lentini in tarda serata. Tutto ciò, come abbiamo avuto modo di segnalare, mentre negli scantinati dell’ospedale civico di Avola giacciono, scrupolosamente impacchettati, - per quello che ci risulta - dei macchinari per il trattamento chemioterapico e mentre dei medici si spostano anch’essi da Lentini o da Carlentini per andare ad assistere i nostri malati ad Avola. Ci sembra una situazione veramente incresciosa oltre che paradossale, situazione che potrebbe essere risolta, vista la sussistenza di queste apparecchiature, non solo a costo zero, ma con un risparmio complessivo per la comunità e, quello che più conta, evitando odiosi disagi a persone già segnate da una grave malattia. Fino a questo momento ogni nostro appello è caduto nel vuoto. Confidiamo nella sua sensibilità affinchè al problema sia data una tempestiva soluzione e offriamo tutta la nostra disponibilità a fornire ogni ulteriore chiarimento. Grazie.

[Ass. “Manuela e Michele”, Slow Food, Circolo di Democrazia Solidale, Circolo Arcobaleno, Ass. NEAPOLIS, MASCI (scout adulti), Ass. P.A.C.E. Consorzio CO.S.E.L., Ass.“Open house”, Federcasalinghe, Tribunale per i diritti del Malato, riuniti nel Coordinamento Locale per Lo Sviluppo Sostenibile] –

Lentini, 4/05/2010

Per il Coordinamento Prof. Paolo Ragazzi


Rispondere all'articolo - Ci sono 0 contributi al forum. - Policy sui Forum -