Sei all'interno di >> :.: Rubriche | Sportivamente |

La prima volta di Sinner

3-6/3-6/6-4/6,4/6-3 e Jannik Sinner riporta uno slam a casa dopo 48 anni

di Piero Buscemi - domenica 28 gennaio 2024 - 778 letture

Alla fine è stato un epilogo degno della miglior sceneggiatura hitchcockiana. E come tradizione impone, la miglior sceneggiatura prevede sempre il colpo di scena proprio nel momento in cui il pubblico è rassegnato a seguire una trama fin troppo definita e dai dubbi sviluppi a sorpresa.

Nel caso di Jannik Sinner, chiunque abbia visto la partita non ha sicuramente avuto mai la sensazione che il nostro campione dovesse interpretare la parte della vittima sacrificale al cospetto di questo russo, con un bagaglio ricco del doppio dei tornei vinti in carriera, prima di questa finale degli Australian Open di Melbourne.

I 5 set degli slam fanno davvero la differenza, come non mai anche in questa edizione. Statisticamente, andando a ritroso negli annali di questo prestigioso torneo, risalendo al 2017, Roger Federer per prevalere contro il rivale di sempre Nadal ci vollero i canonici 5 set. L’anno dopo ancora Federer batté in finale Cilic ma sermpre in 5 set. Nel 2019 Djokovic ruppe la tradizione aggiudicandosi il torneo in 3 set a 0 contro Nadal, ma l’anno successivo gli occorsero i 5 set per avere la meglio di Thiem. Il campione serbo si riconfermò l’anno successivo tornando al 3-0 secco nei confronti di Medvedev. Il 2022 si ritornò ai più congeniali 5 set che videro trionfare Nadal contro il solito Medvedev. L’anno scorso, infine, si era tornati al 3-0 con il ritorno alla vittoria di Djokovic che sconfisse il greco Tsitsipas.

Il 2024 è sembrato davvero un copione già scritto in attesa di essere interpretato. I personaggi secondari potevano essere affidati a chiunque avessimo nella nostra fantasia sportiva pensato più idoneo al capitolo finale, ma nessuno ha realmente dubitato che Sinner fosse in grado, non solo di battere Djokovic in semifinale, ma anche di aggiudicarsi il trofeo.

Medvedev, abituato a questi importanti appuntamenti dall’alto di una maggiore esperienza, volendo anche nelle sconfitte avendo perso nelle tre precedenti edizioni, ha reinterpretato l’edizione del 2022, quando dopo essersi portato sul 2-0 contro Nadal, ha concesso il ritorno in partita da parte del maiorchino fino alla disfatta finale.

JPEG - 61.3 Kb
Sinner

Diciamo che Sinner, in questo caso, è partito eccessivamente guardingo, come se nei primi 2 set avesse sottovalutato il suo potenziale rispetto all’avversario russo che, senza particolari giochi di prestigio, si è portato sul 6-3/6-3. La tattica del russo, mentre tutti ci aspettavamo che l’italiano mettesse in pratica i suggerimenti di Panatta che giungevano da lontano, ossia quello di mettere sotto pressione Medvedev con continue comparse a rete, alla fine siamo stati costretti ad assistere a un copione invertito con il russo a presentarsi spavaldamente sotto rete, un territorio che non nobilita come dovrebbe.

La svolta, sicuramente, dopo essersi aggiudicato il terzo set, è stato quel quarto set che, nell’ipotesi mai così lontana che Sinner potesse vincerlo, ha fatto pensare che sul 2-2, la partita si sarebbe indirizzata verso la vittoria finale dell’italiano, ormai prepotentemente padrone del campo e degli scambi e con il russo a subire di continuo il gioco di Sinner, senza essere in grado di trovare delle alternative al suo gioco che potessero mettere in discussione l’esito finale.

Come qualcuno ha commentato, il giovane trentino, glaciale come un attempato campione già consolidato, forse è entrato davvero nell’Olimpo dei campioni del tennis di epoca moderna. Le prospettive e le aspettative per il futuro sono adesso difficilmente prevedibili, ma di certo con l’uscita di scena dai grandi appuntamenti da parte di Nadal, uno dei tre vecchietti micidiali, insieme al già ritirato Federer e al placato Djokovic dalla furia di Sinner, qualsiasi gloria futura è plausibile. Restiamo in attesa che i prossimi appuntamenti ci diano le risposte.


- Ci sono 0 contributi al forum. - Policy sui Forum -