Sei all'interno di >> :.: Dossier | Archivio dossier | Osservatorio Irak |

La guerra in Iraq e il diritto internazionale

Il drammatico conflitto in Iraq ed il suo inevitabile esito pongono numerosi interrogativi sulle origini della crisi, e inducono a riflettere sulla impotenza della Comunità degli Stati ad evitarla...
di Rosanna Rivetti - sabato 25 marzo 2006 - 3607 letture

La guerra in Iraq e il diritto internazionale, di Paper. L’Autore è Ricercatore di Diritto internazionale, Facoltà di Scienze politiche, Università della Calabria

tratto da www.associaizonedeicostituzionalisti.it pubblicato il 28/04/2003 dal Centro italiano Studi per la pace www.studiperlapace.it - no ©

Il documento zippato è scaricabile dal menù a destra.

"Il drammatico conflitto in Iraq ed il suo inevitabile esito pongono numerosi interrogativi sulle origini della crisi, e inducono a riflettere sulla impotenza della Comunità degli Stati ad evitarla. E’ fuor di dubbio che le gravissime violazioni del diritto internazionale e del diritto umanitario (c.d. jus in bello) abbiano provocato un grave vulnus all’ordinamento giuridico internazionale ed una perdita di credibilità delle Nazioni Unite..."


Rispondere all'articolo - Ci sono 0 contributi al forum. - Policy sui Forum -