La domenica delle Palme: di Matteo che voleva farsi don

Matteo la domenica delle Palme rintracciò la Chiesa del reverendo Padre Xavier Alverde. Arrivò la mattina presto e...
di Deborah A. Simoncini - lunedì 6 aprile 2020 - 686 letture

Matteo la domenica delle Palme rintracciò la Chiesa del reverendo Padre Xavier Alverde. Arrivò la mattina presto e si sentì troppo bianco e in imbarazzo. Fece il suo ingresso in punta di piedi. Le prime file erano tutte occupate da persone di colore in abiti eleganti che annuivano con un certo fervore. Lui indossava una maglietta e pantaloni sportivi.

A metà di un pezzo Gospel si fece avanti. Camminò a passo svelto e preso il microfono si mise a parlare con un tono ipnotico e una cadenza da incantesimo. Iniziò il suo sermone. “Ascoltate voi gente che venite in questa chiesa: io posso salvarvi.”

Spostò lo sguardo sui fedeli. “Sappiate che questo Paese è destinato alla dannazione.” Lasciò quest’ultima parola sospesa nell’aria. “In politica c’è chi approva il Covid-19.” Tra il pubblico si fece strada una ribellione collettiva e si senti una voce: “Matteo sei un pirla. Bullo arrogante vai a succhiare leccalecca e ciucciotti.” Molti si alzarono e uscirono. La qualcosa sembrò solo spingere Matteo a darci dentro. “Io posso dire quello che mi pare. Fatemi vedere le mani. Su le mani! Le avete pulite?... Credete in me o non ne siete del tutto sicuri? Sono stato io a conquistare i non credenti e diffondere il messaggio divino. Io ho avuto una mitica esperienza religiosa quando ho sentito Giuseppi cantarmele. Grazie a Giuseppi ho sperimentato che tutte le mie ansie, le mie difese, le mie insicurezze non sono qualcosa di cui devo preoccuparmi.”

La gente si calava nel ritmo e gli rispondeva a tempo, gridava e sbatteva le mani. Ondeggiavano tutti insieme a un ritmo irrefrenabile. Era un rapimento interiore. Io ho poteri taumaturgici e sono capace di guarire le persone. Credete che io possa restituire la vista al cieco, far camminare lo zoppo, ridare la voce e l’udito al muto e al sordo no di certo, ma faccio sentire diciannovenni le signore anziane.”

Si senti un’altra voce: “Al posto dell’Amore e della Gioia c’è chi sta rilasciando Odio e Rancore e tra questi ci sei tu. Ti preferivamo quando eri un misero peccatore. Ti sei chiesto perché quando hai tenuto il corso sulla Bibbia non è venuto nessuno? Riguardati: sei solo un narcisista rabbioso ed egomaniaco.” Matteo per dare sfogo alle sue parole si mise a urlare ma sembrò sollevato. Fece un cenno alla sua banda, iniziò un pezzo Gospel movimentato e attaccò a cantare: “La senti questa voce…è tutta qui…alta e vibrante… canto per te…La senti questa voce…è un aquilone sollevato dal vento..scorre nelle braccia…La senti questa voce nella tua nuca, la senti dentro di te, la senti nella pancia…”

Si fermò e riprese a parlare: “La musica può essere catartica. E’ così tanto importante perché una sua delle funzioni riguarda il corteggiamento e l’esibizione sessuale. Ha aiutato le tribù ad affermare la reciproca solidarietà durante le guerre. Se voi scuotete con violenza il capo avanti e indietro entrate autonomamente in uno stato di trance. Cantare serve come spazio e luogo di riflessione etica e sociale. E’ la musica che ci aiuta a sincronizzarsi, a muoversi insieme allo stesso ritmo. Gli umani cantano e ballano perché hanno bisogno della liberazione estatica e della catarsi terapeutica. La cultura occidentale ha dato vita a una musica incredibilmente efficace per la dissoluzione dell’Io; ne sentiamo una necessità disperata.

Io mi sento veramente libero solo quando ballo. Davanti a lui c’era una donna che faceva schizzare avanti e indietro così rapidamente la testa che i capelli emettevano lo stesso rumore della frusta che schiocca. I rituali di musica e danza portano benefici. Gli individui sono aiutati a drenare la tensione nervosa. La donna deve smaltire nel ballo lo spirito, per ritornare all’armonia domestica. Quando torno al governo ripristinerò i baccanali che vennero limitati dal Senato nel 186 d.C., accusati di spingere le donne alla disobbedienza. Ma quando mai! Solo perché nei balli le donne facilmente smarriscono se stesse, con l’occhio lascivo e ridono troppo forte, eccitate dalle loro voglie. Melodie e armonie ci confortano, ci riportano alle nostre infanzie. Non dimentichiamo che melodia è il canto delle vergini. L’autocontrollo è alla base della morale sia privata che pubblica. E’ l’ethos del capitalismo industriale e puritano. La danza estatica libera dai propri freni. Il nervo vago alla base della nuca ha una funzione importante per equilibrare l’umore.

Canto e danza riescono a far uscire di testa. La danza frenetica stimola il sistema nervoso autonomo. Il sistema nervoso simpatico è utilizzato nelle reazioni di fuga, quello parasimpatico è coinvolto nei processi di rilassamento e guarigione. La musica è tonificante lo so bene io che ho suonato la batteria in diverse band amatoriali. Più mi sento depresso e introverso meglio suono. Se batto ferocemente le percussioni e passa più di un’ora arrivo a una condizione in cui non sono più bloccato con me stesso e mi sento veramente libero. Percepisco le endorfine che montano come un’onda nel mio cervello. Il mondo attorno a me ritrova i suoi colori. Ma la musica può anche travolgere e procurare dei danni. Io vi metto in guardia: ascoltare Wagner può portare all’omosessualità. Il tom tom, il vudu fanno bollire il sangue. Il ritmo ipnotico e le movenze sfrenate possono avere un effetto folle, sui più giovani e allentare l’autocontrollo. La dissoluzione del proprio Io fa smarrire se stessi. E’ l’estasi comune a legare l’uno agli altri, ricongiunti agli sconosciuti che vivono accanto a noi. L’ultima volta che mi sono guardato allo specchio mi sono ritrovato ad avere immagini allucinatorie. Ho visto la mia faccia cambiare, diventare cosmica, per poi arrivare a completarsi. Per discendere negli inferi e tornare indietro tutti interi bisogna imparare l’arte dell’autocontrollo. Uscite dal vostro Io ordinario e sbloccate gli aspetti subliminali della vostra psiche. L’estasi risiede nel perdere l’identità, con la musica che inghiotte l’individuo nella sua interezza.

“Voi mi date immenso amore e io ve lo restituisco. Vi vedo nella vostra parte più bella, presi da gioia pura e incontaminata. Vi garantisco una connessione reciproca e la guarigione emotiva.” Il potere che eserciti, quando ecciti le ragazze e spingi i ragazzi ad attaccare, è privo di responsabilità. Io esprimo un desiderio di liberazione verso qualsiasi tipo di barriera. Solo voi da devoti potete curarvi. Se volete provare il brivido dell’avventura datevi alla Danza dei 5 Ritmi. Ha modificato in modo fondamentale il mio approccio al mondo.

Partite dai piedi che sono la chiave fisica dello stato di coscienza, per passare poi al bacino, alla spina dorsale, alle mani e infine al respiro. Lasciatevi trasportare, immersi nella danza. Entrate in connessione con qualcuno e ballate insieme. Dialogate attraverso la danza. Apritevi invece di chiudervi in un atteggiamento negativo. I puritani odiano la gente che balla e figuriamoci se in particolare a farlo sono le donne. Sono fiducioso, disponibile, spontaneo, socievole ed entusiasta. Io ho contezza di tutte queste meraviglie. “Solo i creduloni possono prendere per veri i tuoi insegnamenti. Tu hai delle intenzioni malevole e da te tocca difendersi.” Spegnete la mente, rilassatevi e fluttuate seguendo la corrente. C’è tutto un cosmo che brulica di spiriti e intelligenze incorporee. Attraverso l’esperienza del proprio corpo ognuno costruisce la propria identità. Gridò, strillò e sbatté i piedi, poi cadde in ginocchio. Si dimenò, saltò, batté le mani, fece delle giravolte e infine perse i sensi. Quando si riprese uscì a passo d’oca per proseguire il suo pellegrinaggio musicale. Al ristorante soul-food di B.B. King gli impedirono l’accesso. Non si perse d’animo. Bevve parecchio in tanti altri locali e si rimpinzò di costolette, po’boy con gamberetti e ostriche fritti, mentre tra se e sé si chiedeva: “perché agli umani in generale piace tanto cantare?”


Rispondere all'articolo - Ci sono 0 contributi al forum. - Policy sui Forum -