Sei all'interno di >> :.: Città invisibili |

La TAC a Biancavilla

Quando prima l’ospedale di Biancavilla avrà la TAC. La Divisione di Radiologia amplierà le possibilità di diagnosi per immagini. Finiranno i disagi per i pazienti...

di Vincenzo Ventura - mercoledì 27 luglio 2005 - 8945 letture

A qualcuno è sembrato che finalmente i consiglieri avevano deciso di scendere in campo, lavorando a risolvere i problemi dei cittadini. E invece anche questa volta non è stato così.

La notizia è di qualche giorno fa. Alcuni consiglieri di maggioranza hanno convocato in seduta straordinaria il Consiglio comunale di Biancavilla per discutere dei problemi all’ospedale civico "Maria SS. Addolorata" per la mancanza della TAC, la tomografia assiale computerizzata. Ma la riunione consiliare è stata tardiva in quanto già la struttura ospedaliera si era attivata per portare anche a Biancavilla l’attrezzatura TAC.

Quando prima infatti l’ospedale di Biancavilla avrà la TAC. La Divisione di Radiologia amplierà, dunque, le possibilità di diagnosi per immagini. Finiranno i disagi per i pazienti del nosocomio biancavillese dove confluisce un’utenza di quasi 70mila abitanti, anche dei Comuni limitrofi, in particolare Adrano e Santa Maria di Licodia.

Per essere sottoposti ad accertamenti clinici con la Tac i degenti sono stati sballottati per tanti anni a destra e a manca in strutture pubbliche e private di Catania o dei comuni della zona. Un altro passo avanti, quindi, della Divisione di Radiologia dell’ospedale di Biancavilla, che già, da qualche tempo, per alcuni tipi di accertamenti, può avvalersi anche della Risonanza Magnetica e del Mammografo. Il problema della dotazione dell’ospedale della Tac era scritto nell’agenda dei lavori del Consiglio comunale. La discussione, in effetti tardiva, si è subito smorzata. E’ stato il consigliere di Maggioranza Santo Zammataro ha fare sapere nel corso della seduta consiliare che il problema era già stato risolto dall’Azienda Sanitaria. Quindi tanto chiassò per niente. Unico vantaggio di questa riunione? La partecipazione di tanta gente che ha occupato i posti riservati al pubblico. Tra gli spettatori anche il dott. Piero Ciadamidaro, vicedirettore sanitario e il dott. Vincenzo Ricceri, primario del reparto di Radiologia del nosocomio biancavillese. Inoltre, dopo la riunione consiliare incandescende del giorno prima, si è riunire attorno al sindaco Mario Cantarella l’intera squadra amministrativa.

Ma la sistemazione della TAC non risolverà del tutto i problemi dell’ospedale. Restano aperte infatti alcune questioni importanti che incidono quotidianamente sulla piena funzionalità dell’ospedale.

La politica locale, certamente, farebbe bene ad occuparsene. A settembre partiranno i lavori di ristrutturazione della struttura, ma non risolverà del tutto il grosso problema dell’insufficienza dei locali.

Resta aperta anche la questione dell’espletamento dei concorsi per la copertura di alcuni posti di primario. Qualche divisione, come quelle di Medicina, ne è priva da circa dieci anni.


Biancavilla allo specchio


- Ci sono 1 contributi al forum. - Policy sui Forum -
> La TAC a Biancavilla
4 agosto 2005, di : marco

Ehm, ehm... volevi dire "quanto prima", non "quando prima", vero?
    > La TAC a Biancavilla
    22 aprile 2006

    ma veramente.....pemsaci bene....ehm ehm, ehm....impara l’italiano e/o magari a farev le battute