Sei all'interno di >> :.: Primo Piano | Movimento |

La Settimana della Legalità

La Napoli che si muove, che reagisce, che scende per strada per esporsi e dare un’immagine diversa, che sa di legalità e rispetto delle regole, protagonista della Settimana della Legalità.

di Carmine Stabile - domenica 29 aprile 2012 - 2847 letture

Anche quest’anno si è svolta la “Settimana della Legalità” organizzata dall’Oratorio-Parrocchia Sacra Famiglia al rione Luzzatti-Ascarelli di Napoli. L’iniziativa, che tende a trasmettere ai cittadini tutti comportamenti ispirati al rispetto delle regole quale base per un vero riscatto morale e sociale della nostra città, si è tenuta dal 15 al 22 aprile.

Vari eventi hanno caratterizzato l’intera settimana. settimana della legalità Tra i tanti, sottolineiamo la “Passeggiata per la Legalita”, tenutasi la mattina di domenica 15 aprile che ha registrato la presenza di un centinaio di partecipanti, tra ragazzi, giovani e adulti. In giro per le strade del nostro quartiere, che si trova nella periferia orientale di Napoli, in bicicletta, pattini, monopattini e a piedi, senza farsi scoraggiare dalle avverse condizioni climatiche, i partecipanti hanno dichiarato pubblicamente la voglia di cambiamenti veri a partire dal vissuto di ciascuno.

Venerdì 20 aprile nel teatro parrocchiale si è tenuto un interessante e molto partecipato incontro pubblico intitolato “Testimoni di Legalità”, a cui hanno aderito il Capitano dei Carabinieri del quartiere Poggioreale, Gianmarco Pugliese, il Gip del Tribunale di Napoli, dottor Valerio Natale, e don Luigi Merola, sacerdote napoletano noto per le sue attività di contrasto alla camorra e di sostegno alla formazione dei più giovani.

I nostri tre ospiti-testimoni hanno riaffermato il loro impegno e quello delle istituzioni, da loro rappresentate, per l’affermazione dei principi di legalità sollecitando i cittadini ad essere attivi su questo fronte.

Domenica 22 aprile, a conclusione delle attività, si è tenuta nell’Oratorio la festa di “Primavera della Legalità”, con la partecipazione della Polizia di Stato ed in particolare delle Unità Cinofile della Questura di Napoli che hanno offerto una divertente e appassionante esibizione delle loro attività.

Consapevoli che la strada è ancora lunga da percorrere, le associazioni di volontariato presenti nell’Oratorio ritengono indispensabile dare continuità a questo tipo di iniziative per cercare di offrire in realtà difficili, ma ricche di potenzialità come la nostra, una speranza di futuro dove il malcostume e il malaffare siano contrastati attraverso comportamenti ispirati alla giustizia e al senso civico.


- Ci sono 0 contributi al forum. - Policy sui Forum -