Sei all'interno di >> :.: Primo Piano | ActionAid |

L’assalto al Campidoglio e i rischi per la democrazia

Il commento di ActionAid USA sui fatti di Washington del 6 gennaio.
di ActionAid - mercoledì 13 gennaio 2021 - 715 letture

Per comprendere meglio quanto accaduto a Washington, abbiamo chiesto un commento ai colleghi di ActionAid USA. Il 6 gennaio 2021, un gruppo di estremisti ha tentato un colpo di stato negli Stati Uniti.

Incoraggiato dalla promessa del Presidente Donald Trump di “non accettare mai i risultati (delle elezioni)” – ed esplicitamente esortato da lui a marciare sul Campidoglio – il gruppo ha preso d’assalto l’edificio nel tentativo, fallito, di impedire al Congresso di certificare la vittoria alle elezioni del Presidente eletto Joe Biden.

Niranjali Amerasinghe, Executive Director di ActionAid USA, ha dichiarato:

“L’insurrezione al Campidoglio di cui siamo stati testimoni è il prodotto di anni di retorica estremista e carica d’odio, nonché di ripetute falsità pronunciate dal Presidente e dai suoi sostenitori. Chiediamo l’impeachment e la rimozione immediata di Donald Trump. È sempre stato una minaccia per la nostra democrazia e per la dignità umana di molti dei nostri vicini di casa più vulnerabili, ma questo è diventato ancora più ovvio con gli eventi di ieri.

Allo stesso tempo, sappiamo che il terrorismo suprematista bianco non finirà in automatico con l’attuale amministrazione. Il nostro Paese ha una lunga e ignobile storia di violenza politica contro gli Indigeni e i Neri, e di impunità per i responsabili di questa violenza. Se vogliamo girare pagina e diventare una società più giusta, coloro che sono responsabili dell’assedio del Campidoglio sono tenuti a risponderne.

Supportiamo, inoltre, la richiesta di risposte chiare da parte della Polizia del Campidoglio, del Dipartimento di Polizia Metropolitana, e delle altre forze di sicurezza che hanno completamente fallito nella loro missione principale. Durante l’estate abbiamo visto una travolgente, violenta dimostrazione di forza contro le persone nere che stavano protestando per proteggere le loro comunità e le loro stesse vite. Il contrasto tra queste tattiche (e quelle similari utilizzate contro le popolazioni indigene che proteggono le loro terre) e l’incredibile moderazione mostrata davanti a violenti estremisti bianchi che attentavano alla nostra democrazia è fortemente significativo.

Ad ActionAid USA, sappiamo che un cambiamento duraturo è destinato ad arrivare solo quando le comunità, in particolare quelle marginalizzate, saranno messe nelle condizioni di esercitare i propri diritti. Restiamo impegnati a collaborare con comunità, famiglie di agricoltori, lavoratori, rifugiati, e leader donne che lottano in prima linea contro povertà e ingiustizia per costruire un futuro giusto, equo, sostenibile”.

PNG - 389.2 Kb
L’assalto al Campidoglio e i rischi per la democrazia


Rispondere all'articolo - Ci sono 0 contributi al forum. - Policy sui Forum -