Sei all'interno di >> GiroBlog | Lucia Sardo |

L’arte come mezzo di resistenza

Lucia Sardo dedica la sua campagna elettorale alle grandi madri Felicia Impastato, le madri di plaza de majo, madre Teresa e alla loro energia di cura, di disponibilità, di ascolto.
di Lucia Sardo - lunedì 24 marzo 2008 - 3620 letture

“Ho scelto l’arte come mezzo di resistenza”

Lucia, ha sempre rifiutato di fare teatro di facile intrattenimento, prediligendo le scelte coraggiose

Numerosi i suoi impegni nel sociale con l’ associazioni Tamaia si occupa del recupero delle donne del quartiere librino che hanno subito violenza.

Quest’anno ha vinto il premio Chinnici per la sua attività anti mafia.

Ha organizzato corsi di teatro per ragazzi a rischio, studenti, bambini dei quartieri ghetto, donne, insegnanti, in varie città d’Italia e all’estero. Ha lavorato con i detenuti del carcere minorile Malaspina di Palermo Nei suoi spettacoli ha dato voce a donne, adolescenti, minoranze etniche.

Alcuni titoli dei suoi lavori sono: Migranti di cui cura anche la regia affidando le musiche ad un gruppo di musicisti di strada rumeni. Due Donne In Amore, dove affronta il tema dell’omosessualità Attonite Verbosità, dedicato alle casalinghe e alle solitudini delle donne, Concettina, Storie Di Cuore E Di Pietà, sulla emigrazione moderna, Mimma Star E Le Altre, Le Buttane, Storia Di Matilde, La Madre Dei Ragazzi, dedicato a Felicia Impastato col quale ha girato per tutte le scuole della Sicilia incontrando più di 6000 studenti, La Corsa Di Monciccì, scritto da due detenuti del carcere di Fossombrone, testo che ha vinto il premio Annalisa scafi dove oltre alla mafia, affronta il tema delle baby gang.

Alcuni dei suoi film sono: I Cento Passi, film candidato al premio oscar che ha vinto il leone d’argento al festival di Venezia e col quale è stata candidata ai nastri d’argento, La Discesa Di Aclà A Floristella, Le Buttane, La Ribelle, La Stanza Dello Scirocco, Il Padre Delle Spose, che tratta con grande delicatezza il tema dell’omosessualità, Salvatore Così è La Vita, Il 7 e L’8.

Dedica la sua campagna elettorale alle grandi madri Felicia Impastato, le madri di plaza de majo, madre Teresa e alla loro energia di cura, di disponibilità di ascolto.


Rispondere all'articolo - Ci sono 0 contributi al forum. - Policy sui Forum -