Il quadro della settimana: "Ritratto della giovane Errazuriz" di Giovanni Boldini

1892
 Tela
 Firmato e datato
 Collezione privata.
di Orazio Leotta - mercoledì 14 novembre 2012 - 2099 letture

Maestro dei ritratti femminili, qui Boldini insiste nel concetto di verticalità: gambe, ombrello e copricapo danno alla figura apparenze longilinee, ed anche il parquet, a ben vedere, “fugge” verso il basso. 18) Ritratto della giovane Errazuriz.jpg La donna, flessuosa e disinibita, afferma una certa autodeterminazione di emancipazione femminile, consapevole della propria femminilità. L’autore sembra incoraggiarla a sfuggire il protocollo per abbandonarsi sempre più, così da essere maggiormente libera, protagonista e ammirata. Pennellata virtuosa, esecuzione larga e veloce, Boldini lascia trasparire anche un certo interesse verso l’eleganza in genere.

Boldini, Giovanni. - Pittore italiano (Ferrara 1842 - Parigi 1931). Fu avviato all’arte dal padre Antonio (1789-1872), discepolo di T. Minardi e pittore di ritratti e quadri storici. Recatosi a Firenze (1865), si orientò subito verso l’arte dei macchiaioli, ma già manifestando uno spirito estroso vòlto alla ricerca di raffinate eleganze. Nel 1870 lasciò l’Italia. A Londra iniziò quella brillante opera di ritrattista che doveva dargli fama europea. Ma il centro della sua attività fu Parigi, dove si stabilì nel 1871, e l’oggetto della sua pittura divenne l’alta società parigina. Il suo disegno rapido, il colore squillante, il tocco audace e sicuro colgono bene il carattere di una società frivola e raffinata.


Rispondere all'articolo - Ci sono 0 contributi al forum. - Policy sui Forum -