Il quadro della settimana: ”Donna nuda seduta” di Pierre-Auguste Renoir

1876. Olio su tela, cm 92 x 73. Museo Pushkin di Mosca
di Orazio Leotta - martedì 21 gennaio 2014 - 3327 letture

La figura femminile è uno dei temi preferiti da Renoir. Dall’inizio fino alla fine della sua carriera egli ha rappresentato donne in ogni tipo di attitudine. La donna, colta nella sua semplice quotidianità, era d’altra parte uno dei temi preferiti del gruppo impressionista. Il pittore, originario di Limoges, durante i primi anni parigini si manteneva decorando porcellane. 68) Donna nuda sedutaQuesta impostazione artigianale rimarrà sempre nella sua pittura, caratterizzata da un approccio molto analitico, quasi da miniaturista.

Dopo un primo esordio con gli impressionisti, caratterizzato soprattutto da un intenso sodalizio con Monet, già negli anni Ottanta Renoir si allontanò dal gruppo, rifiutandosi di partecipare alle ultime esposizioni e preferendo esporre ai Salon ufficiali. Duplice la motivazione, in primis la possibilità di guadagnare di più con la vendita diretta dei suoi quadri ai Salon ma anche per una sopravvenuta crisi espressiva che lo portò lentamente a rifiutare alcuni aspetti della tecnica impressionista. Il pittore difatti dovette prendere atto della sua impossibilità a far meno di quei valori plastici strettamente legati alla tradizione figurativa occidentale. In particolare, la rappresentazione del nudo ne era una delle rappresentazioni più autentiche.

La “Donna Nuda Seduta” si presente anatomicamente ben definita e saldamente sostenuta dall’ampio bacino, senza alcuna rinuncia alla definizione del volume della figura. Di rilievo c’è la tecnica pittorica: l’uso di macchie di colore per rendere maggiormente il senso della superficie e della luce; i colori non sono mai fusi insieme ma stesi puri sulla tavolozza e accostati attraverso pennellate rotte e veloci. Se da vicino la pelle delle donne di Renoir può sembrare un ammasso di macchie, guardata a una distanza corretta appare molto naturale. La pelle della donna è candida, madreperlacea e la delicatezza quasi di porcellana del viso fa risaltare le labbra e le guance rosse.


Rispondere all'articolo - Ci sono 0 contributi al forum. - Policy sui Forum -