Il pericolo maggiore è il paese che frana o sono le frane del paese?

di Gaetano Sgalambro - lunedì 9 dicembre 2019 - 846 letture

Nei giorni di abbondanti piogge, appena scorsi, tanti diligenti geologi sui media si sono sperticati in dettagliate mappature delle minacce di frane lungo tutto lo stivale, a riprova che esiste la piena conoscenza di queste gravi problematiche del nostro territorio. Il quadro che ne risulta è sempre più sconfortante, nonostante, per l’appunto, sia noto da tempi, oserei dire, immemorabili. In questo contesto mi inserisco io, da sedicente geologo, per segnalare la frana più pericolosa di tutte, della quale, chissà perché, nessuno parla: la frana del paese. Anche questa nota da tempi oramai tanto immemorabili da poterla considerare dimenticata di fatto. I suoi fattori determinanti non sono le piogge abbondanti e nemmeno il pur vero enorme debito economico dello Stato auto-paralizzante, assieme al sistema economico capace solo di produrre diseconomia dall’impegno delle imprese e dal lavoro dei cittadini e al sistema legislativo-burocratico farraginoso. Il suo inesorabile fattore determinante è uno solo: il sistema politico-istituzionale privo delle risorse intellettuali per elaborare un progetto programmatico, pianificabile nel medio-lungo periodo, che possa allontanarne definitivamente la minaccia.


Rispondere all'articolo - Ci sono 0 contributi al forum. - Policy sui Forum -