Sei all'interno di >> :.: Culture | Libri e idee |

Il mondo dei consumi turistici

Sociologia dei consumi turistici / Fabio Massimo Lo Verde, Paolo Corvo, Vincenzo Pepe. - Milano : Pearson, 2023. - 288 p. - (Sociologia). - ISBN 978-88-9191-012-7

di Massimo Stefano Russo - lunedì 11 dicembre 2023 - 580 letture

Tiziano Terzani da grande viaggiatore e reporter ha scritto: “Brutta invenzione il turismo! Una delle industrie più malefiche. Ha ridotto il mondo a un enorme giardino d’infanzia, a una Dysneyland senza confini”. Una messa in discussione di questa perentoria affermazione che invita a considerare la complessità del fenomeno turistico viene dal volume di Fabio Massimo Lo Verde-Paolo Corvo-Vincenzo Pepe, Sociologia dei consumi turistici, Pearson, Milano 2023. Una riflessione ampia e articolata sul mondo del turismo, inteso come specifico fenomeno sociale che solo negli ultimi anni è diventato oggetto di particolare attenzione per i sociologi.

JPEG - 136.7 Kb
Copertina di Sociologia dei consumi turistici

Il testo agile e scorrevole, articolato in tre parti e in nove capitoli alla cui stesura hanno contribuito con parti e trattazioni specifiche Marta Soligo, Moreno Zago, Marianna Siino, Umberto Di Maggio, Marco Ciziceno, Ludovica Venturella e Stefano De Cantis, ci fa entrare in contatto con i molteplici aspetti del turismo di cui inconsapevoli e a lungo disinteressati, conosciamo e sappiamo poco.

Quale e quanta rilevanza attribuiamo al turismo che divenuto di massa nel suo sviluppo presenta molte forme e genera molteplici effetti? Quale immagine ne abbiamo? Gli autori nel guardare alla pratica del turismo, alla luce delle descrizioni fattane dagli studiosi, cercano di individuare la complessità dell’attività turistica, nell’osservare con attenzione chi è il turista e quali interessi lo guidano.

L’interesse verso il turismo, nel guardare a come si declina sul piano sociologico in quanto fenomeno di massa, si è sviluppato soprattutto negli ultimi anni. Protagonisti i sociologi che l’osservano in particolare dalla prospettiva dei consumi, per sottolineare come il turismo rivesta un’importanza rilevante sul piano economico e dal punto di vista sociale. La pratica del turismo, nata a partire dall’Ottocento ha portato nel prosieguo degli anni a un’evoluzione, per diventare progressivamente fenomeno di massa. Il turismo, come attività di massa, va collocato in un quadro teorico esplicativo, a partire dalla domanda e offerta dei servizi turistici, nel suo affermarsi ed evolvere.

Oggi i cambiamenti introdotti e prodotti dalle trasformazioni tecnologiche e dalla digitalizzazione hanno cambiato il mercato (offerta e domanda) segmentato del turismo come pratica culturale e consumo. Interesse particolare suscita l’esperienza sensoriale del viaggio. Il turismo, diventato abitudine, significativamente attraverso il viaggio ricollega il mondo e alimenta un rapporto concreto con la realtà. Il viaggio inteso come vacanza delinea il consumo legato al tempo libero.

Il ruolo del turismo, nel coinvolgere diversi soggetti e attività, diventa per la sociologia un’occasione di studio che solleva e stimola particolari interessi, nello sviluppare nuove interpretazioni, sin dai problemi teorici di analisi e di metodo inerenti la ricerca empirica, da rimettere in discussione. Studiare e interpretare il turismo suscita particolare attenzione, per i risvolti che via via ha assunto in quanto fenomeno di massa, negli ultimi anni. Com’è cambiata e cos’è diventata l’attività turistica divenuta vera e propria industria? Qual è l’obiettivo e come viene concepito attualmente il turismo in quanto tema di grande attualità?

In un mondo mutevole e complesso, in una società problematica, iperveloce e prestazionale, il turismo viene vissuto per il significato che assume; importante conoscerlo e raccontarne la pluralità di linguaggi, analizzando i fattori determinanti, con funzioni e registri molto diversi. Con quale metro giudicare il turismo che, ricco di connotazioni e sottintesi, legato a tutta una rete di prodotti e servizi? Quale significato darvi nell’interpretarlo? Quali richieste si avanzano nei suoi confronti?

Il turismo, attorno a cui gira tutto un mondo, richiede un ruolo attivo del turista per comprendere in quali direzioni si muove, cosa sia diventato e come si è trasformato. Il mondo turistico, proiettato in un futuro profondo e ampio, nell’esprimere infinite variazioni possibili è connesso a originali riserve col proposito di concretizzare immaginari sogni vitali. Cosa si richiede all’attività turistica?

In merito al sistema turistico va rilevata l’importanza assunta dal ruolo attivo del turista. I viaggiatori per eccellenza nel passato erano spesso gli intellettuali, nel sentire un forte impulso a conoscere altri mondi, altri esseri umani e costumi. Il viaggiare sposta nello spazio e modifica le stesse disposizioni dell’animo. Il viaggio ha un fine come dimensione dell’esistenza.

Nel viaggiare si incontrano gli altri e si cambia il modo di pensare. Nel grand tour d’Europa si formavano le menti progressiste dell’aristocrazia e della borghesia. Il viaggio come scoperta interroga i modi di pensare. Viaggiare sospinge verso l’alto la conoscenza e aiuta a rielaborare e mettere in discussione la propria identità e il proprio percorso. Nel mettersi in viaggio ci si augura di percorrere una strada fertile e ricca di avventure ed esperienze. In che direzione sta evolvendo il turismo capace di trainare l’economia verso lo sviluppo e del benessere che si collega sia all’individuale che al collettivo?

La Realtà Virtuale e i videogiochi hanno un potenziale interessante e innovativo quali elementi di promozione turistica. Nel viaggio turistico, il turista pieno di attese, in cerca di soddisfazione, impara e cambia. Il settore del turismo che si lega al territorio più di altri risulta interconnesso. Nell’andare in vacanza, oggi data sempre più per scontata e talvolta anche obbligata, stressati nel voler sfuggire ai ritmi veloci e viaggiare si ha sempre una motivazione. Il nuovo prodotto turistico nasce dallo sviluppo del sistema vacanza e da come viene vissuta oggi l’esperienza turistica. Il campo del turismo, inteso come consumo turistico, esprime nuove idee e risorse, nell’assumere una specifica configurazione caratterizzante.

Riflettere sul turismo, nel variare della pratica turistica, porta a considerare il rapporto che si instaura con la territorialità. Emerge una mappa strutturata del turismo che trova riscontro nei dati statistici indicativi di come viene riorganizzato il servizio turistico. L’auspicio è di un turismo che in qualità di esperienza educativa si traduca in importante strumento per una vita migliore e di benessere socio-economico.


- Ci sono 0 contributi al forum. - Policy sui Forum -