Sei all'interno di >> :.: Primo Piano | Città invisibili |

Il mausoleo dentro l’hotel


Costruire, costruire, costruire. Hanno voluto farci credere che costruire sia espressione di benessere economico. Mai menzogna fu così ingannevole e dannosa. Il caso del Mausoleo Agatocle di Siracusa.
sabato 31 marzo 2018 , Inviato da Fabio Morreale - 634 letture

Siracusa. Paesaggi, monumenti, natura e suolo sono beni irriproducibili. Doveroso è pretendere di non consumarli, virtuoso è comprendere le conseguenze che il boom edilizio scriteriato e senza regole degli anni 50-60-70 ha avuto su di essi. Il Mausoleo Agatocle, in via Necropoli Grotticelle 33 a Siracusa, ne è un triste esempio.

Scoperto per caso nel 1957 durante i lavori di costruzione dell’hotel Panorama, il mausoleo è una tomba monumentale di periodo ellenistico, probabilmente appartenuta al tiranno Agatocle. Dal giorno della sua scoperta, abbiamo dovuto aspettare 50 anni per poterlo vedere. In occasione dell’ultimo restauro dell’hotel, il monumento è stato finalmente reso fruibile, previo permesso. Il contesto non è quello che meritava, e che Vinicio Gentili, l’archeologo che lo mise in luce, auspicava per esso: il mausoleo è nel cortile del bar, ed è soffocato dalle alte mura dell’hotel e degli altri edifici che gli sono nati intorno, tanto da renderlo ancora sconosciuto alla stragrande maggioranza dei siracusani.

Quando fu scoperto, si trovava sotto 50 cm di terra. Scavando, ci si rese conto che era rimasta solo la base, un quadrilatero in grandi blocchi di pietra (9,05 x 8,45 m), con due conci nella fossa centrale agganciati da grappe metalliche e impermeabilizzati da uno strato di cocciopesto. Rimossi i conci e scavata la fossa, uscirono fuori due urne cinerarie. Nella più grande, oltre alle ceneri, furono ritrovati due anelli d’oro, esposti al museo archeologico di Siracusa. L’anello più piccolo, per l’incisione delle testa di un sovrano sulla pietra preziosa centrale, lasciò supporre la datazione ellenistica del mausoleo (fine IV, prima metà III sec. a.C.) e, più recentemente, la probabile appartenenza non ad Archimede, come si credette per decenni, ma al sovrano Agatocle, che regnò a Siracusa dal 316 al 289 a.C.

Costruire, costruire, costruire. Hanno voluto farci credere che costruire sia espressione di benessere economico. Mai menzogna fu così ingannevole e dannosa. Se non si rispettano le regole, il cemento arricchisce una minoranza a danno della maggioranza.


JPEG - 269.7 Kb
Il Mausoleo Agatocle nel cortile del bar/hotel
JPEG - 264.4 Kb
JPEG - 273.2 Kb
JPEG - 157.7 Kb
JPEG - 121.6 Kb
L’hotel costruito sopra il Mausoleo Agatocle
JPEG - 242.8 Kb
JPEG - 216.3 Kb
2018-03-22 - L’articolo pubblicato su La Civetta (Siracusa)


Rispondere all'articolo - Ci sono 0 contributi al forum. - Policy sui Forum -
Stampa Stampa Articolo
Ricerca
Inserisci la parole da cercare e premi invio
:.: Condividi

Bookmark and Share
:.: Articoli di questo autore
:.: Articoli di questa rubrica