Sei all'interno di >> :.: Dossier | Archivio dossier | Giovanni Paolo II |

Il Pontificato di Giovanni Paolo II: che ne pensate?

Forum aperto di discussione su un pontificato che ha segnato la storia e le vite di milioni di persone. Nel bene e (umanamente) nel male...?
di Redazione - venerdì 1 aprile 2005 - 6776 letture

Negli anni del Pontificato di Giovanni Paolo II il mondo è davvero cambiato, è passato da un’Era a un’altra. Sono molti i motivi per definirlo un pontificato "storico". E l’uomo Karol Wojtyla ha segnato questi anni, compiendo molti gesti, prendendo posizione e dando la sua parola su temi controversi - si pensi alle delicate faccende dell’aborto, dei preservativi, dei sacerdoti-donna -. Voi, che ne pensate?


Rispondere all'articolo - Ci sono 4 contributi al forum. - Policy sui Forum -
> Il Pontificato di Giovanni Paolo II: che ne pensate?
2 aprile 2005

Un Papato storico nel quale si sono miscelati momenti di alta spiritualità a momenti di enorme spessore politico. Con la perdita di Papa Giovanni Paolo II scompare un eminente Padre della Chiesa ma anche un fine statista ed un avveduto uomo politico....sarà difficile trovare un "personaggio di tale calibro" che lo possa sostituire.
    > Il Pontificato di Giovanni Paolo II: che ne pensate?
    2 aprile 2005, di : Tor Romeo

    Sono a lutto per la morte imminente del papa, anche se ancora non è deceduto. Chi sarà il suo successore ? Di certo non un uomo della sua levatura. Beh, purtroppo tutti dobbiamo morire prima o poi. Il pontefice polacco ha avuto una storia travagliata da discordie, soprattutto nel suo paese, si veda il caso dei Solidarnosc in Polonia. A Warsavia sono i primi a piangere per le gravi condizioni di salute del pontefice Karol Wojtyla; davvero brutti giorni ! Poi passa, ma resta la nostalgia di un uomo eroico e fantastico, che ha anche subito un grave attentato nel 1981. Io vorrei che resista ancora per molto, ma sarà il destino a deciderlo; una cosa è certa: Dio lo aspetta con ansia. Buona fortuna, Giovanni Paolo II.
    > Il Pontificato di Giovanni Paolo II: che ne pensate?
    3 aprile 2005

    Semplicemente una perdita colossale e difficilmente colmabile. Dalle 21 e 37 di ierisera una tristezza infinita
Le contraddizioni del Papa sul celibato dei sacerdoti
2 aprile 2005, di : Giuseppe Serrone |||||| Sito Web: Sacerdoti lavoratori sposati

Predica il dialogo ma ha isolato la Chiesa. Le sue idee di fede e di morale hanno cancellato il Concilio Vaticano II. La situazione della Chiesa Cattolica è seria. Il Papa è gravemente malato e merita ogni compassione. Ma la Chiesa deve vivere. Per questo, nella prospettiva di un’elezione papale, ha bisogno di una diagnosi, di una sincera analisi svolta dal suo interno. Delle terapie si potrà discutere dopo.

Gli oltre venticinque anni di Pontificato di Karol Wojtyla sono stati una conferma delle critiche che già Kung aveva espresso dopo un anno del suo Pontificato. Secondo la sua opinione, egli non è il Papa più grande ma il più contraddittorio del XX secolo. Un Papa dalle molte, grandi doti, e dalle molte decisioni sbagliate! La sua «politica estera» ha preteso da tutto il mondo conversione, riforma, dialogo. Però, in tutta contraddizione, la sua «politica interna» ha puntato alla restaurazione dello status quo ante Concilium, a impedire le riforme, al rifiuto del dialogo intra- ecclesiastico e al dominio assoluto di Roma. Questa contraddizione si evidenzia anche nell’ambito problematico della figura sacerdotale.

«Karol Wojtyla propaganda una figura sacerdotale maschile caratterizzata dal celibato ed è, quindi, il principale responsabile della catastrofica carenza di sacerdoti, del collasso dell’assistenza spirituale in molti Paesi e dello scandalo della pedofilia nel clero, ormai venuto alla luce.

Agli uomini che si sono dichiarati pronti al servizio sacerdotale nelle comunità viene proibito il matrimonio. Questo è solo un esempio di come anche questo Papa abbia ignorato la dottrina della Bibbia e la grande tradizione cattolica del primo Millennio in cui non vi era alcuna legge sul celibato per i sacerdoti. I quadri si sono ridotti, il reclutamento è fermo e fra poco, non solo nell’area di lingua tedesca, quasi due terzi delle parrocchie rimarranno senza sacerdote e la stessa celebrazione domenicale dell’eucarestia non potrà più essere assicurata, nemmeno con l’importazione di parroci e il raggruppamento delle parrocchie in «unità spirituali». Il clero fedele al celibato è dunque in crescente pericolo di estinzione. Gli scandali della pedofilia verificatisi dagli Stati Uniti all’Austria hanno inoltre gravemente danneggiato la sua credibilità, portando sull’orlo della bancarotta grandi diocesi negli Stati Uniti».

> Il Pontificato di Giovanni Paolo II: che ne pensate?
6 aprile 2005, di : Manlio

Solo poche parole. Il più bel pontificato che ci sia mai stato in tutta la Storia della Santa Romana Chiesa (nulla togliendo ad un altro grande Papa, Papa Giovanni XXIII). Ha unito tante religioni le quali in tempi passati eravamo in "guerra". Ci fatto sentire amati come se fossimo i suoi figli. Non esisterà altro Papa come lui. Lui è stato ed è semplicemente unico.
> Il Pontificato di Giovanni Paolo II: che ne pensate?
6 aprile 2005, di : gattarossa

Finalmente la Chiesa ha avuto un Papa nella piena interezza del suo significato. Grazie Karol, buon viaggio.