Il Migliore Gennariello


Da Rifondazione a Renzi, elasticamente
mercoledì 7 giugno 2017 , Inviato da Adriano Todaro - 692 letture

Parafrasando Italo Calvino mi sembra che “tutto mi va storto: mi sembra che ormai al mondo esistono solo storie che restano in sospeso e si perdono per strada”. Perché io racconto, ogni settimana, storie che restano sospese e si perdono e, quindi, mi rimane la bocca amara. Poi, invece, improvvisamente, m’imbatto in personaggi che hanno una storia importante e, soprattutto, trovano la loro strada, non si perdono come i personaggi di Calvino in “Se una notte d’inverno un viaggiatore”.

Ad esempio prendete uno che si è laureato con 110 e lode su "Distribuzioni partoniche nella diffusione profondamente inelastica". Uno così mica si perde. Ora voi vi state domandando cosa siano le distribuzioni partoniche. Difficile rispondere perché io sono più ciuccio di voi. Però la differenza è che a voi non vi frega un belino di niente di questa distribuzione, mentre io cerco di acculturarmi e così posso dirvi che il “partone” (non il portone!) sono quelle particelle che comunemente sono chiamati anche quark. Devono essere, però, “profondamente inelastiche”.

Vabbè, lasciamo andare tanto con voi è battaglia persa. Comunque questo laureato in Fisica, fortunatamente, non fa il fisico ma ci governa ed è il Migliore, anzi Gennàr o’ Migliòr. E’ personaggio tutto d’un pezzo tanto è vero che è “profondamente inelastico” e questo lo porta, frequentemente, ad assumere posizioni dure. Non fa sconti a nessuno e spesso, nel passato, si è scagliato contro i voltagabbana, contro chi prende voti da una parte e poi cambia casacca.

Quando la mattina, si fa la barba e si guarda allo specchio, pensa sempre alle “distribuzioni partoniche” tanto che la moglie Cinzia ogni tanto lo deve scuotere: “Gennariello lascia perdere, guarda che fai tardi in Parlamento. E mi raccomando: oggi cerca di essere più malleabile, più elastico, più disponibile”. Lui dice di sì, promette per farla contenta. Ma poi, arrivato in Parlamento, duro e puro come sono i veri rivoluzionari senza se e senza ma, continua quella battaglia iniziata nei movimenti studenteschi e pacifisti di Afragola e Casoria e poi, soprattutto, in Rifondazione comunista. In seguito ha scoperto Sel, poi “Libertà e Diritti-Socialisti europei” e, alla fine (per ora), il Pd renziano.

Essendo un fisico è anche un esperto di odori. Il 12 marzo del 2014 c’è nell’aria un odore di inciucio e Gennariello di Casoria pronuncia una frase che resterà ai posteri, dura e odorosa: “La legge si giudicherà dall’odore, e questa legge impesterà tutto il Paese. L’Italicum è l’accordo Renzi-Berlusconi, che resterà il marchio, l’unico ricordo (spero non indelebile) di questa legge”. Ora, quale altro politico avrebbe mai potuto essere così chiaro e aromatico?

Recentemente, in polemica con il nuovo partito di Bersani ha dichiarato: “Io mi sento molto più di sinistra di quelli di Mdp. Siamo nel corso di una catastrofe del riformismo storico, solo due luci che possono invertire la tendenza: Macron e Renzi. La cultura della Ditta, quella che si sentiva autosufficiente e poi si metteva a disposizione delle tecnocrazie, aveva ossificato il partito. Per me, essere di sinistra è abbattere i muri, essere garantista e per un’Unione forte, con meno austerità”. Anche lui ha visto la luce come nel film “The Blues Brothers”. Anzi, siccome è multiforme, lui ha visto due luci: Macron e Renzi e con due luci può più agevolmente abbattere i muri. Quali muri?

Intanto quello eretto contro Berlusconi il quale oggi va benissimo per riscrivere assieme la legge elettorale. Ma se prima non andava bene? Voi di politica non capite niente perché bisogna sempre ricordare che solo gli imbecilli non cambiano mai. Questo Migliore che è il Migliore di tutti, non solo cambia parere e, quindi, non è imbecille, ma è anche laureato con 110 e lode in Fisica.

Insomma, il primo Migliore era Togliatti. Il secondo Gennariello ma anche qui ci sono differenze abissali. Togliatti era un grigio comunista agli ordini del Pcus. Questo, invece, non prende ordini da nessuno. Osserva la società, i partiti, i movimenti e sceglie dove stare in modo fragrante, “profondamente” elastico.


Rispondere all'articolo - Ci sono 0 contributi al forum. - Policy sui Forum -
Stampa Stampa Articolo
Ricerca
Inserisci la parole da cercare e premi invio
:.: Condividi

Bookmark and Share
:.: Articoli di questo autore
:.: Articoli di questa rubrica