Sei all'interno di >> :.: Rubriche | Aromi letterari | Gruppo di Lettura |

IV incontro: Scacco al Tempo di Fritz Leiber

Un libro di fantascienza come pretesto per trascorre qualche ora a parlare di libri. Resoconto della serata del 9 dicembre 2014.
di Piero Buscemi - mercoledì 10 dicembre 2014 - 1847 letture

Per riscaldare gli animi, non solo in senso emozionale, basta mettere al centro di una stanza un libro. Attorno i componenti del Gruppo di Lettura. Il resto scorre come Pietre Rotolanti decise a confrontarsi, se non solo a sfiorarsi. E il tempo trascorre per inerzia, come se il mondo rimanesse davvero al di fuori di una passione accesa e sostenuta dalla semplice voglia di esternare e consegnare agli altri le nostre notti di luci soffuse e di parole che scorrono, dove potersi riconoscere. ucl180

Perché, come a più riprese ha chiesto Sergio, si decide di farsi catturare da quelle pagine rilegate che sono destinate a diventare fedeli compagne della nostra vita?

E ci si può illudere davvero che si possa costruire un mondo di comunicazione, aperto a sentimenti che assomigliano sempre di più ad ammalianti sonorità dove immergere le nostre umane paure e saldarsi con forza a un sogno condiviso.

"Louder than words" è l’ultimo inno alla vita lanciato dal mitico gruppo dei Pink Floyd con il loro ultimo album e, ieri sera, forse senza saperlo, abbiamo rubato questo slogan e lo abbiamo fatto nostro.

Un crescendo di pensieri che si mischiano, mentre la mente vaga oltre i confini di un condizionamento sociale che tende ad appiattirci. L’entusiamo sprigionato da proposte che si accavallano alle altre. La disponibilità di cedere una parte di sè e assorbirla dagli altri.

Solo le pagine di un libro riescono ancora a compiere questo miracolo. Il fruscio di quella carta stampata che un essere sconosciuto ha scritto forse in un periodo in cui neanche c’eravamo, ci collega per sempre a ciò che le sue parole hanno osato invadere nella nostra quotidiana distrazione. Un’osmosi di impulsi cerebrali destinati a incollarsi per sempre nei nostri ricordi.

Ieri sera è successo anche questo, partendo da un libro di alienazione sociale, scritto da Fritz Lieber, che ha intonato il "la" per coinvolgere tutti in un viaggio letterario dal quale nessuno è disposto a tornare indietro.

Peccato per chi non c’era.

Il libro scelto per la prossima occasione di incontro è Norwegian Wood di Haruki Murakami. Il Gruppo di Lettura si riunirà il 13 gennaio 2015. Intanto, martedì 16 dicembre si darà vita a una Tombola Letteraria. In pratica, una tombola che prevede dei premi a tema letterario, intervallata da vari momenti di reading, durante i quali, ognuno avrà occasione di rendersi protagonista leggendo dei passi tratti dai propri libri preferiti.

SI PREGA DI COMUNICARE CONFERMA DI PARTECIPAZIONE!


Rispondere all'articolo - Ci sono 0 contributi al forum. - Policy sui Forum -