Sei all'interno di >> :.: Primo Piano | Movimento |

I profumi della cucina

La storia di Nyarak e Teresa, due giovani mamme che hanno preso parte al gruppo di sostegno da madre a madre di Amref.

di Redazione - mercoledì 19 ottobre 2022 - 1618 letture

Dalle cucine di Nyariak e Teresa gli odori raggiungono anche le case vicine e in poco tempo la voce si è sparsa in tutta la comunità. Pomodori, okra fritta, oppure il più tradizionale sukuma wiki (un piatto tipico fatto con verza o spinaci), ma anche delle ottime erbe spontanee per preparare il rijla, il vero gusto del Sud Sudan, farebbero venire l’acquolina in bocca anche al palato più raffinato.

Nyarak e Teresa sono due giovani mamme formate da Amref sulla nutrizione materno-infantile e materna nella contea di Tonj east, in Sud Sudan. Grazie a un counseling individuale, sessioni di gruppo e materiale informativo oggi possono garantire alla propria famiglia una dieta bilanciata tutto l’anno.

"Prima aspettavo con ansia la stagione delle piogge per riassaporare il gusto delle verdure – racconta Nyariak -, ma ora posso irrigare gli orti anche nelle stagioni secche e continuare a cucinare per i miei figli un pasto buono e sano fatto con i prodotti del mio orto", ha raccontato.

Il Gruppo di sostegno da madre a madre (MtMSG) è parte di programma più ampio di Amref nella contea di Tonj Sud, in Sud Sudan. Attualmente abbiamo formato 10 gruppi di sostegno e oltre 140 membri totali. Ogni partecipante ha ricevuto sementi e taniche d’acqua per la coltivazione degli orti e per diffondere le nozioni apprese a tutta la comunità.

"Ho un orto nella mia proprietà e grazie ai suoi frutti non devo andare ogni giorno al mercato. Molte madri che non fanno parte del gruppo hanno imparato da me e hanno iniziato anche loro a farlo", ha raccontato Teresa.

Il Sud Sudan è uno dei paesi dell’Africa Sub-Sahariana con i tassi di malnutrizione più elevati. Le nozioni e le competenze apprese grazie alla formazione fornita da Amref sono per queste donne un aiuto fondamentale.

"Non conoscevo alcuni di questi ortaggi. Ora invece sono per me una risorsa. Li posso anche vendere e usare il denaro per comprare carne o pesce per offrire ai miei bambini una dieta bilanciata".

Insicurezza alimentare in Sud Sudan

L’aiuto di Amref a Nyarak e Teresa è stato fondamentale in questi mesi. Il Sud Sudan è uno dei paesi più poveri al mondo: due terzi della popolazione oggi vive in condizioni di estrema insicurezza alimentare. I numeri di una crisi senza precedenti

8,3 milioni di persone è a rischio alto di insicurezza alimentare, +8% rispetto al 2021.
 2 milioni di persone, inclusi 1,3 bambini sotto i 5 anni e 676000 donne incinte e neo mamme soffrono di malnutrizione acuta.
 6,8 milioni di persone hanno bisogno di assistenza umanitaria.

L’80% delle sue strutture e dei servizi sanitari del paese dipendono dall’intervento di organizzazioni umanitarie e sanitarie come Amref. Il progetto di Amref contro la malnutrizione in Sud Sudan Nello stato del Warrap, nelle contee di Tonj East, Tonj South e presso l’Ospedale Madre Teresa di Turalei, Amref coordina un programma di assistenza ambulatoriale dedicato alla malnutrizione acuta e moderata nei bambini di 6-59 mesi e nelle donne incinte e in fase di allattamento per garantire un’alimentazione supplementare e il sostegno alle cure mediche.

Inoltre, supporta i centri di stabilizzazione con l’obiettivo di ridurre il numero di bambini che non partecipano o abbandonano il programma di alimentazione terapeutica, nonostante siano in condizioni di malnutrizione.

PNG - 906.7 Kb
Insicurezza alimentare Sudan


- Ci sono 0 contributi al forum. - Policy sui Forum -