I primi 25 anni del Web


Partecipiamo all’anniversario per i primi 25 anni del Web pubblicando la Cronologia del Web dalle origini ai nostri giorni.
domenica 7 agosto 2016 , Inviato da Redazione - 1022 letture

Esce per i tipi di ZeroBook il CronoWeb, cronologia del Web dalle "origini" ai nostri giorni. Opera immancabile per qualsiasi biblioteca digitale, estensione della cronologia iniziata da Paolo Attivissimo e curata dall’indegno continuatore, Sergio Failla, con tutte le dimenticanze possibili fino ai nostri giorni - contiamo sull’aiuto dei lettori per la segnalazione di errori e dimenticanze.

Nel 1991 il primo sito Web. Quattro anni dopo nasce sul web Girodivite, una delle più vecchie testate giornalistiche italiane.

Diamo di seguito l’incipit della nuova introduzione all’opera, nata dalla collaborazione tra Sergio Failla e Nello Cava.



Introduzione alla seconda edizione

coverSergej250px Nel nostro testo citiamo studiosi, inventori e personalità varie, nati dopo l’età del Rinascimento; con esso ci proponiamo di fornire una cronologia che illustri la genesi e gli sviluppi dell’Informatica, nonché le applicazioni di questa, specialmente quelle che hanno permesso la divulgazione di conoscenze in rete. Nel contempo, con un’operazione tesa a spaesare orti e provincialità di turno, riteniamo sia possibile rimuovere certe pigrizie numerologiche dalla mente di chi per tradizione si conforma alla datazione usuale in Occidente; ricomponiamo per ciò l’esposizione, avendo come fulcro, del tutto arbitrario, la nascita del Web. Nel calendario occidentale, l’anno zero del W.W.W. corrisponde al 1991; muovendo da un -354, veniamo pertanto a formare un ante e un post, nei quali la data assume una diversa valenza e un valore differente da quelli consueti quanto forse inusuali.

Il riferimento a questa linearità di un tempo in rete, digitale e non più cartacea, si è imposto quasi da sé alle nostre riflessioni; in essa concorrono necessità didattiche, cioè di organizzazione degli argomenti e di un metodo per la loro lettura, ed esigenze connaturate alla gestione di un giornale a testata Web, ovvero www.girodivite.it. Al momento non sappiamo se l’insegnamento della Storia possa essere rivisitato alla luce del Web; crediamo però che questa sia una sinopsi in grado di comporre in uno sguardo ciò che è successo e ciò che succede, negli anni che abbiamo vissuto e in quello nel quale viviamo.

Quasi immediatamente dopo il suo sorgere ed i suoi primi successi, la narrazione sul Web si è del tutto compiuta; in linea di massima, sono stati individuati i motivi fondamentali per tessere un discorso sull’informazione in digitale. Da un lato c’è l’ARPANET, cioè un apparato militare, che ha bisogno di un ennesimo giocattolo di guerra; dall’altro c’è il CERN, cioè un centro di ricerca, nel quale i tecnici approntano in funzione d’opera le scoperte degli scienziati. Con il proposito spartano di chi non cede agli orpelli, scienziati e tecnici si applicano su questa teoria dell’informazione in rete dal suo interno, considerandola un prodotto in sé: un prodotto da mettere a punto con rigore di assiomi al di là d’ogni intento d’impiego; il loro fine è quello di migliorare convenzioni ed efficienza della comunicazione, e non quello di individuare o di delimitare i settori del suo utilizzo.

Nell’ambito del CERN, organismo non più sotto l’ègida dei militari, si giunge in seguito alla determinazione di estendere alla società civile il raggio d’azione della connessione in rete; finanziato dagli Stati europei, il CERN si sente in dovere di giustificare che i finanziamenti e la ricerca ricadono anche sulla gente comune. Per ciò elementi, entrati da tanto a far parte del sistema dei consumers e dell’industria, vengono deviati verso destinazioni multiple e notevoli guadagni; singoli pezzi, già in vendita al dettaglio, sono ora agglomerati per formare qualcosa di nuovo. Home computers, monitors e tastiere, cavi telefonici vengono ricomposti in una merce che pronta conquista il terreno degli studi; dalla fascia degli insegnanti e degli studenti universitari, internet si espande a macchia d’olio: l’accesso all’operatore elettronico diventa di massa.

[...]



Tutti gli aggiornamenti e le notizie sulla cronologia di Internet, sulla rubrica riguardante il cronoWeb.


Il cronoWeb / a cura di Sergio Failla. - Roma : ZeroBook, 2015 (prima edizione), 2016 (seconda edizione). - 300 p., 21 cm. - ebook ISBN 978-88-6711-097-1



Rispondere all'articolo - Ci sono 0 contributi al forum. - Policy sui Forum -
Stampa Stampa Articolo
Ricerca
Inserisci la parole da cercare e premi invio
:.: Condividi

Bookmark and Share
:.: Articoli di questo autore
:.: Articoli di questa rubrica