Sei all'interno di >> Eventi in giro |

I Tecnosospiri nelle prime dieci posizioni dell’Indie Music Like

Lo Stato in Crisi, brano d’apertura del nuovo album “I Lupi”, ha fatto il suo nuovo ingresso direttamente al decimo posto dell’Indie Music Like

di CinicoPress - martedì 21 aprile 2009 - 1891 letture

Il singolo “Lo Stato in crisi” fa il suo ingresso nella top ten dei brani più “graditi” da radio e new media indipendenti.

www.myspace.com/tecnosospiriband www.tecnosospiri.it

Lo Stato in Crisi, brano d’apertura del nuovo album “I Lupi”, ha fatto il suo nuovo ingresso direttamente al decimo posto dell’Indie Music Like, la classifica di gradimento delle produzioni indipendenti italiane realizzata dal MEI, in collaborazione con AudioCoop, in base alle segnalazioni di oltre cento new media selezionati tra radio, siti internet, web radio, web tv e webzine. Una conferma importante per i Tecnosospiri e per un nuovo album caratterizzato da toni sognanti e decisi, capace di trattare tematiche articolate senza rinunciare alla melodia e alla fruibilità delle canzoni. In un momento in cui la musica diventa sempre più uno strumento usa e getta, i Tecnosospiri hanno confezionato un “concept” in cui ogni canzone è legata all’altra da un filo sottile: non ci sono singoli o riempitivi, ma un discorso che mira a ri-concepire la musica come arte sociale. Il produttore artistico della band, Amerigo Verardi (già Baustelle, Virginiana Miller e Leitmotiv), ha contribuito ad avvicinare la band a un’estetica sicuramente più matura e raffinata.

Biografia dei Tecnosospiri Ci sommerge, l’ordiniamo e frana. Lo riordiniamo e franiamo anche noi" Elegie Duinesi,Rainer Maria Rilke “Il mio segreto è comprimere, fingere agli sguardi, non farli piangere, il mio segreto è sorridere”. Forse è questa la frase centrale di un progetto, quello dei Tecnosospiri, nato nel 1999 da quattro ragazzi con un background musicale assolutamente di livello: da un lato l’avanguardia dei Radiohead e di Elliot Smith e dall’altro la nobile scena del cantautorato italiano, da De Andrè ai Baustelle. Claudio e Daniel Marciano, Emanuele Filosa e Fabio Sasso, muovono i primi passi sulla scena musicale imponendosi quasi subito agli occhi di pubblico e critica per la cura musicale e la capacità di lavorare al margine. Il margine, oltre cui si affacciano i dubbi e si realizza il cambiamento, è la linea su cui si muovono i Tecnosospiri,come alcuni tra i critici più accorti, tra cui Stefano Rocco di Rockit, hanno notato fin dal primo “scalcinato” demo “Quarta Dimensione” :« doveroso riconoscere a questi ragazzi una pregiata dose di carattere, che consente loro di comporre e arrangiare brani mai troppo scontati e dai quali non di rado si assapora un talento ancora da scoprire ». 1999: Esce il loro primo album “Poi un giorno mi hai assassinato”, prodotto dalla Tobacco Records. Indicato tra i migliori lavori dell’anno da Mucchio Selvaggio e Rockstar è il frutto della gavetta della giovanissima band. 2001 – 2003: Pochi anni dopo la loro nascita il progetto inizia a muoversi con disinvoltura: Red Ronnie li invita a partecipare al Tim Tour ed il programma Rai “Toto: principe di Danimarca” sceglie un loro brano per la sigla d’apertura. 2004 – 2006: In questo periodo avviene l’incontro con Amerigo Verardi, produttore artistico di Baustelle e dei Virginiana Miller. Il motore che renderà più ricercato e stilisticamente interessante il progetto Tecnosospiri. Nasce così l’album “In Confidenza”, la loro seconda fatica discografica. Viene concepito e partorito nel Gennaio 2005 tra Gaeta e Trieste con la collaborazione di Maurice Andiloro, già fonico di Perturbazione, Verdena, Afterhours. L’uscita del secondo album è anche il momento dell’incontro con il Label Manager Fabrizio Brocchieri della CinicoDisincanto, con cui nasce una collaborazione tutt’ora attiva. Il disco viene presentato al Circolo degli Artisti, una delle vetrine più prestigiose della musica emergente romana, ed ottiene delle recensioni importanti su Rockerilla, Rockstar, Musicboom, Sentire e Ascoltare, Gufetto. Si moltiplicano le date e le occasioni di visibilità, arrivando a 100 appuntamenti tra concerti e festival; Radio Rock Italia, Radio Città Futura e diversi programmi Rai (Demo Radio,New Generation, Versione Beta) accolgono favorevolmente i brani della band. 2007: E’ l’anno del debutto in video, con il clip girato da Francesco Lagi, già regista de “i giorni migliori” dei Tiro Mancino, che in pochissimo tempo entra nelle classifiche indie di All Music e Match Music. 2008 - Il Meeting delle Etichette Indipendenti affianca la band a nomi quali La Crus e Bandabardò nel Novembre del 2008 . 2009 – Dopo un lungo lavoro di preproduzione, i Tecnosospiri si trasferiscono a Brindisi per un mese, dove, affiancati da Amerigo Verardi e Maurice Andiloro, realizzano “I Lupi” . Il disco, prodotto da CinicoDisincanto e distribuito da CNI, è stato presentato il 21 Marzo 2009 al Circolo degli Artisti di Roma.

TRACK LIST: 1. LO STATO IN CRISI 2. VARSAVIA 3. SENZA FINE 4. GENOCIDIO 5. I LUPI 6. LE CENERI 7. LUCE 8. SENTIERI INTERROTTI 9. SARAJEVO 10.QUANTO PESO


- Ci sono 0 contributi al forum. - Policy sui Forum -