Sei all'interno di >> :.: Dossier | Archivio dossier | I portatori d’acqua |

I Portatori d’acqua: Tutti uniti per la difesa dell’acqua / di Danielle Mitterand

Il 25 ottobre 2005, io e la mia Fondazione, abbiamo lanciato una importante campagna nazionale di sensibilizzazione sul tema dell’acqua: le droit de l’eau, libre, potable et gratuite (il diritto dell’acqua, libera, potabile e gratuita)...
di ass. Fiumara d’arte - martedì 14 febbraio 2006 - 3329 letture

« 1,5 miliardi di persone non hanno accesso all’acqua potabile e 2,6 miliardi non beneficiano di un servizio di bonifica. Ogni giorno 34.000 persone muoiono per l’assenza d’acqua potabile. Siamo di fronte ad una situazione intollerabile causata da una politica mondiale che non puo’ e non deve andare avanti. L’acqua è diventata una questione fondamentale per l’ambiente, per il settore sociale, per l’economia, in Francia e nel mondo. Pertanto, si tratta di un elemento costitutivo della vita che deve essere considerato come un diritto fondamentale dell’uomo e in quanto tale come un bene comune, patrimonio dell’umanità, escluso da ogni logica di mercificazione.

Il 25 ottobre 2005, io e la mia Fondazione, abbiamo lanciato una importante campagna nazionale di sensibilizzazione sul tema dell’acqua: le droit de l’eau, libre, potable et gratuite (il diritto dell’acqua, libera, potabile e gratuita). Grazie a questa campagna, abbiamo raggiunto un obiettivo fondamentale: informare e sensibilizzare tanti cittadini francesi sull’urgenza di agire, affinché l’accesso all’acqua diventi un diritto universale.

Oggi, vorrei che questi cittadini coscienti e informati su una questione cosi’ essenziale per il futuro del nostro pianeta, diventassero dei cittadini attivi e si unissero a tutte le azioni portate avanti in Francia e altrove a favore della protezione di questa risorsa vitale e dell’accesso all’acqua. Numerose associazioni, numerosi gruppi e collettività territoriali sono già attivi e più saremo numerosi a portare il messaggio, più veloce sarà il cammino verso il nostro obiettivo comune.

Ecco perchè, con France Libertès, ho lanciato l’8 gennaio scorso, il movimento dei « Portatori d’acqua ». Ognuno di noi, individualmente o organizzato collettivamente, puo’ diventare un Portatore d’acqua sottoscrivendo i principi della Carta. Cosi’ facendo, ci impegniamo a rispettare i suoi principi fondamentali in tutte le azioni che portiamo avanti in ambiti diversi: con i nostri amici, nel mondo del lavoro, nella scuola, nella nostra città, nella nostra regione, nel nostro paese o in altre zone del mondo.

Essere un Portatore d’acqua, significa partecipare localmente a un movimento mondiale che opera affinché l’acqua non sia più una merce e affinché l’accesso all’acqua diventi un diritto universale. Questo importante movimento è un modo per fare emergere, identificare e rendere visibile tutte le iniziative locali sotto la stessa denominazione e logo : i Portatori d’acqua. Tutto cio’, darà più peso al nostro obiettivo comune di fronte ai poteri pubblici.

Spero di poter contare su di voi in quanto Portatori d’acqua. Insieme difenderemo l’acqua e l’accesso all’acqua e saremo più forti.

Danielle Mitterrand


Rispondere all'articolo - Ci sono 0 contributi al forum. - Policy sui Forum -