Grandi giornalisti italiani: loro se la cantano e loro se la suonano

di Francis G. Allenby - martedì 26 giugno 2012 - 2532 letture

Leggo un articolo su IL GIORNALE.IT a firma di Marcello Veneziani ed intitolato L’INVASIONE DEGLI ITALIENI. È un articolo che critica le lettere di persone che scrivono ai quotidiani (non solo il suo) lamentandosi aspramente della situazione attuale, con atteggiamento sfavorevole e caustico ed una buona dose di sfiducia nelle istituzioni. Aggiunge che molti di questi si sono nutriti alla scuola del ‘secessionismo’. Leggo un altro articolo (questo di qualche tempo fa) a firma di Massimo Fini che, con ironia mordace e sarcastica, descrive i ‘disoccupati organizzati’ di Napoli come “gente che urla ‘vulimmo faticà’, e che poi lascia il corteo per entrare in auto di lusso” ; li sbeffeggia, il buon Fini, ed in lui si deduce una buona dose di quell’atteggiamento di disapprovazione tipico del settentrionale DOC verso i meridionali, ovvero il luogo comune. Nel caso di Fini è impossibile replicare, ma in quello di Veneziani si, ed è quello che faccio, in effetti, inviando un commento. Ma non lo vedo pubblicato. Evidentemente il ‘filtro’ lo ha cancellato opportunamente. Eppure non era un attacco frontale, né volgare o esagerato: semplicemente valutavo e giudicavo qualcosa che mi sembrava sbagliato, poiché anche qui da noi al sud c’è un atteggiamento di diffidenza, di scetticismo verso lo Stato ed anche, recentemente, di voglia di emanciparsi, recuperando l’orgoglio meridionale. L’impressione che si ha, a fronte di questi due episodi, che sono significativi ed esemplari, è una sola: queste grandi firme del giornalismo hanno ormai acquisito privilegi e prerogative inviolabili. Sono persone importanti e pertanto possono scrivere quello che vogliono, tutto quello che a loro pare e piace, con la certezza che verranno letti e commentati con le debite pacche sulle spalle da colleghi e politici loro sostenitori. In parole povere, loro se la cantano e loro se la suonano, senza contraddittori e senza oppositori. Mi congratulo con loro, con tutti loro, per questo giusto premio al loro impegno ed alla loro bravura.


- Ci sono 0 contributi al forum. - Policy sui Forum -