Sei all'interno di >> Eventi in giro |

Gli Incontri culturali di Salina 2023

Palazzo Marchetti è una residenza artistica: una modalità di produzione culturale presente in molti paesi europei che da oltre un trentennio caratterizza il nostro modo di operare. Negli Incontri 2023 a Palazzo Marchetti – Salina International Arts Fest gli artisti ospiti offrono in una prova aperta gli esiti originali del proprio lavoro al pubblico dei soci di Didime ’90.

di Redazione - martedì 20 giugno 2023 - 876 letture

Da oltre trent’anni Palazzo Marchetti a Malfa è la splendida sede degli Incontri culturali promossi dall’Associazione Didime ’90, un intreccio originale e raffinato di varie attività artistiche (musica, danza, teatro, letteratura, mostre, arti visive, workshop) che coinvolgono, mediante residenze artistiche, alcuni protagonisti della scena internazionale, ma che valorizzano e mettono in forte rilievo anche le eccellenze artistiche e produttive di Salina e del mondo eoliano.

Il Festival, con la direzione artistica di Riccardo Insolia, si svolge nell’arco di ben quattro mesi (dal 12 giugno al 30 settembre) e comprende anche il Salina Jazz Festival (a cura di Giuseppe Urso). Particolarmente significativa anche la componente formativa del programma con Workshop di Renato Grieco, Giovanni Di Domenico, Francesca Taviani, Carmelo Dell’Acqua, Pippo Onorati, Serena Follone. Il Festival si avvale della collaborazione con altre istituzioni quali la Fondazione Lamberto Puggelli, il Festival Marosi e dal 2022 propone anche una rassegna (Clacson) con vari appuntamenti performativi e sonori particolarmente attenti alla contemporaneità a cura di Valentina Lucchetti e Canedicoda di Edizioni Brigantino. Fra gli ospiti degli Incontri 2023 ci limitiamo a citare Annamaria Ajmone, Carmelo Dell’Acqua, Francesca Taviani, Emanuele Casale, Alberto Ferro, Andrea Mignólo, Marco Sinopoli, Stefano Pescarmona, Maribella Piana, Laura Saija, Giuseppe Grippi, Antonio Calabrò, Francesco Profumo, Marco Viccaro, Gaetano Ortolano, Ricardo Josè Urbina, Isabella Navarria, Fulvio Nicolosi, Paolo Vivaldi, Giulia Lorvich, Giosi Infarinato, Quanta Qualia, Natalia Trejbalova, Manlio Speciale, Rossana Barcellona, Melita Poma, Salvatore Vaccarella, Emanuele Fagotti, Francesco Angelico e tantissimi altri.

Sottolineiamo anche gli appuntamenti della Finestra ambiente dedicati all’approfondimento di temi decisivi per l’isola di Salina e il mondo eoliano, quali la biodiversità, le riserve naturali, lo sviluppo dei piccoli borghi. Privo finora di finanziamenti istituzionali, questo grande contenitore di cultura e spettacolo vive grazie alla generosità degli artisti e al sostegno delle realtà produttive e culturali che ne apprezzano la qualità, il respiro internazionale e le originali caratteristiche.

Il programma del 2023 prevede anche tre importanti mostre (Murmur Theory di Marco Gobbi e Francesco Fonassi, La scena ritrovata. Bozzetti e figurini per Lamberto Puggelli, Il lato positivo di Emily Gallè) ed è il risultato di una rete assai vasta di prestigiose collaborazioni culturali (Fondazione Lamberto Puggelli, Clacson, Banda Isola Verde, Posto Segreto, Marosi, Museo Archeologico di Lipari, Orto Botanico Università di Palermo, Sezione di Scienze della Terra del Dipartimento di Scienze Biologiche, Geologiche e Ambientali dell’Università di Catania, Patrocinio dell’Associazione Italiana di Vulcanologia, Conservatorio di Napoli, Salina Jazz Festival e altri ancora).

Nel documento pdf il programma delle iniziative.


- Ci sono 0 contributi al forum. - Policy sui Forum -