Sei all'interno di >> :.: Primo Piano | Movimento |

Festival Internazionale del Cinema di Frontiera: Marzamemi (SR)2005

Anche quest’anno si rinnova l’appuntamento con il Festival del Cinema di Frontiera, sul palcoscenico naturale di Marzamemi, a soli 50 km da Siracusa.

di Piero Buscemi - martedì 12 luglio 2005 - 7739 letture

Quest’anno, come non mai, il Festival del Cinema di Frontiera a Marzamemi, coprirà l’interesse che le immagini suscitano nello spettatore, grazie ai contenuti prettamente mediterranei che caratterizzano l’edizione 2005.

Suddiviso in due principali cartelloni, l’uno di scena tra il Cortile Arabo e il Cortile di Villadorata a Marzamemi, l’altro focalizzato sul cinema libico in lingua araba e su quello coreano con sottotitoli in italiano, che riempirà le serate di fine luglio a Pachino.

Sarà un’occasione imperdibile per trascorrere qualche giorno nell’antico borgo di Marzamemi, diventato famoso per i vari servizi televisivi di Lineablu, ma sopratutto, per essere stato il set di ripresa del famoso film di Gabriele Salvatores, "Sud".

Sarà anche l’occasione, per scoprire l’affascinante mondo cinematografico della Libia, dove l’introduzione delle sequenze filmate su pellicola è da far risalire ai tempi del fascismo, quando il regime imponeva la sua propaganda con i noti cine-giornali.

In Libia, si dovranno aspettare gli anni ’60 per avere una primordiale produzione locale, improntata quasi interamente su documentari a basso costo, rispecchiando un’altra forma di colonialismo culturale, dal quale, ancora oggi si possono notare le difficoltà della Direzione della Produzione Cinematografica, sostituita poi nel ’73 dall’Organismo generale del cinema libico, a rendersi del tutto autonomi e in grado di competere a livello internazionale.

Di sicuro interesse sarebbe l’opportunità di vedere il più famoso film libico "Il Leone del Deserto" di Moustapha Akkad, con un cast di sicuro effetto scenico, potendo vantare la presenza di Anthony Quinn, Oliver Reed, Rod Steiger, Irene Papas e Raf Vallone. Un film prodotto nel 1980 in lingua inglese. Un film semi-sconosciuto che non è mai arrivato in Italia, bloccato più volte dalla censura.

Quello che segue, è il programma dell’evento distribuito dal 25 al 30 luglio. Si precisa che il programma è in corso di conferma e sarà cura di Girodivite, eventualmente, aggiornarlo:

PROGRAMMA in via di definizione del 5° Festival Internazionale del Cinema di Frontiera - MARZAMEMI (SR)

Piazza Regina Margherita

(proiezioni in pellicola 35mm)

Lunedi 25 luglio

Ore 21.00 inizio festival .Saluti e presentazioni giuria + ospiti

Ore 21.30 Evento speciale Tabu (film muto) di W. F. Murnau (accompagnato dal vivo dall’Ensemble Darshan) 0re 23.30 film concorso La schivata di A. Kechiche (Francia)

Martedi 26 luglio

Ore 21.00 film concorso Saimir di Francesco Munzi (Italia ) presenza regista

0re 23.30 film extra Exils di Tony Gatlif (Francia-Spagna)

Mercoledi 27 luglio

Ore 21.00 film concorso La storia del cammello che piange di L. Falorni e B.Davaa(Mongolia-Germania)

0re 23.30 film extra Un tocco di zenzero di T. Boulmetis (Grecia)

Notte Evento speciale Vendetta di Fuoco di (Italia, 1956)

Giovedi 28 luglio

Ore 21.00 film concorso Le ricamatrici di Eleonore Faucher (Francia)

0re 23.30 film in concorso Machuca di Andres Wood ( Cile)

Omaggio a Alberto Lattuada - Il cappotto (copia restaurata)

Venerdi 29 luglio

Ore 21.00 film concorso La sposa siriana di E. Riklis (Siria)

Premio ospiti (Libia)

0re 23.00 film extra Il leone del deserto (Libia)

Sabato 30 luglio

Ore 21.00 serata finale Premiazione film in concorso

Spettacolo teatrale “OperePupe “ di Lucia Sardo

0re 23.00 film: Come inguaiammo il cinema italiano (Franchi e Ingrassia) di Cipri’ e Maresco (italia, 2004)

Cortile arabo

(proiezioni in video)

Lampi sul Mediterraneo:

Route 181: Frammenti di un viaggio in Palestina-Israele di Eyal Sivan e M. Khleifi

Ecrivains des frontières, un voyage en Palestine di S. Abdallah e J.Reynès (Palestina) Rimini lampedusa M. Bertozzi 77minuti Viaggio a Misterbianco P.Poloni 74 minuti I Ragazzi della Panaria N. Correale 52 minuti Transatlantici Giotto 52 minuti Alicudi Spaccini 19 minuti

Stranizza d’amuri - Vivu vivu - Gruppo Futura 15 minuti

Sicilia a pezzi (collage di film siciliani) 45 minuti

La scena madre dei classici di ogni tempo 45 minuti

Cortile di Villadorata

(proiezioni in video)

Concorso cortometraggi -premio Kodak

6+ 1 a sera x 5 sere

Incontri sotto il fico

presentazione di Libri di cinema

e incontri con gli ospiti.

Sala Politeama PACHINO

RASSEGNA CINEMA LIBICO

film libici - In lingua originale araba con sottotitoli o simultanea video (titoli da definire )

RASSEGNA COREA 6 film coreani - originali con sottotitoli italiani video

ADDRESS UNKNOWN (Soochwieen Boolmyung) directed by Kim ki-duk BAD GUY (Napoon namja) directed by Kim ki-duk THE ISLE (SEOM) directed by Kim Ki-Duk SYMPATHY FOR MR. VENGEANCE directed by Park Chang Wook NOWEHERE TO HIDE (la caccia è aperta) directed by Myung-Se Lee PUBLIC TOILET directedby Fruit Chan


- Ci sono 1 contributi al forum. - Policy sui Forum -
> Festival Internazionale del Cinema di Frontiera: Marzamemi (SR)2005
1 agosto 2005, di : simonetta

ciao sono stata a vedere il festival di marzamemi fino al 29

vorrei sapere chi sono i vincitori, ma non trovo articoli da nessuna parte

se si potesse sapere come è andata, ti ringrazio

simonetta calatti

    > C’ero anche io!
    1 agosto 2005, di : Francesco

    Ciao anche io ero a vedere il festival e ti dirò per me il vincitore assoluto morale della rassegna era un cortometraggio "Carrozzelle felici", dire strepitoso è dire poc, per cui poco me ne importa di chi in effetti abbia vinto, ma vorrei chiedere ai selezionatori come mai l’unica nota originale di quel ciarpame visto non era in gara? E perchè non è stato invitato perlomeno l’autore, Garibaldi? Sarebbe stato un vero onore poterlo applaudire, perchè questo Walter Garibaldi ha creato una piccola grande magia!(Su internet l’ho scoperto essere imparentato dell’eroe!E la sicilia ha nel suo sangue profondo rispetto per questa magnifica famiglia, ed il pronipote si è dimostrato all’altezza di tale nome)Ciao! Francesco.
    > risultati
    5 agosto 2005, di : Piero Buscemi

    Scusate il ritardo, come avrebbe detto il compianto Troisi, ma sono fuori sede e solo oggi ho letto il tuo intervento. So che sarai già in possesso delle notizie che richiedevi, ma nel dubbio, te le ripropongo: Il Premio del 5° Festival Internazionale del Cinema di Frontiera é andatoa a MACHUCA di Andrés Wood per la complessa e pertinente lettura di un periodo storico nelle sue molteplici componenti individuali e sociali e per l’esemplare direzione degli attori. Menzione speciale a Saimir di Francesco Munzi per la profonda capacità di analisi per il rigore della messa in scena. Per il concorso "i corti a Marzamemi", la giuria costituita dalla produttrice e distributore"villlage"Gabriella Guido, dallo scrittore Ottavio Cappellani e dal direttore della fotografia Gino Sgreva ha premiato, The End of Flower di Arianna De Giorgi. Menzione speciale a Il mare capovolto di Mauro Maugeri.

    Scusate ancora Piero Buscemi