Ero un pesce fuor d’acqua, adesso posso dire di essere sardina in mezzo alle sardine

Cosa sono le sardine?
di Ugo Giansiracusa - mercoledì 11 dicembre 2019 - 1253 letture

Sei una sardina?

Ero un pesce fuor d’acqua, adesso posso dire di essere sardina in mezzo alle sardine.

Cosa sono le sardine?

Sono persone. Persone che mettono il cuore e il cervello prima della pancia. Persone che amano, sognano, sperano, che vogliono essere felici. Persone che desiderano un posto migliore in cui stare, insieme.

Le sardine sono di sinistra?

Sono di sinistra quanto sono cristiane o buddiste. Le sardine amano la pace, il rispetto, l’empatia, l’altruismo, l’accoglienza. Le sardine fanno agli altri quello che vogliono sia fatto a loro. Le sardine odiano l’odio e per questo sono antifasciste e contro qualsiasi estremismo che provi a rubare agli altri la libertà.

Perchè ora?

Perchè ora c’è un pericolo per la libertà. C’è un uomo affamato di potere che non conosce il rispetto per le regole, degli altri e dello stare insieme. Un uomo senza scrupoli che cavalca qualsiasi onda gli porti consenso, ignorando tutto quello che gli sta scomodo. Un uomo che ieri odiava i meridionali e che oggi fa finta di amarli. Un uomo che fa finta di difendere i bambini, se sono bianchi, ma che se un bambino nero muore in mare è colpa sua che non se ne è rimasto a casa.

Le sardine possono cambiare qualcosa?

Le sardine possono raccontare la verità. Dice che l’emergenza sono i migranti. Rispondiamo che l’emergenza sono le scuole e gli ospedali e i parchi con i giochi scassati. Dice che il problema sono i clandestini? Rispondiamo che il problema sono la mafia e la corruzione. Dice che gli italiani sono con lui. Rispondiamo che 7 italiani su 10 vogliono altro. Che siamo la maggioranza.

Cosa vogliono le sardine?

Vogliono un posto decente per i nostri figli e figlie. Per il figlio del vicino e per la figlia del migrante. Un posto migliore per qualsiasi bambino.

Perchè contro Salvini?

Non credo che le sardine siano contro Salvini ma che Salvini sia contro le sardine. Alla fine le sardine si difendono. Perchè io mi sveglio e penso alle bollette da pagare, alla scuola di mio figlio, al lavoro che la crisi ha messo a rischio, ad un mondo che brucia e mi preoccupo e sto in ansia. Lui no, pensa al potere. Pensa a impormi simboli e divieti e oppressione. Crea nemici. Urla. Deride. Sbeffeggia. Come un bullo.

Cosa faranno le sardine?

Non lo so. Non c’è un progetto. Le sardine sono tutte uguali ma sono tutte diverse. Vedremo. Di certo combatteranno, pacificamente. Ci difenderemo e difenderemo quello e quelli che amiamo.

Bella ciao?

Certo, sempre. Bella ciao è la libertà, il sacrificio altruista, il rispetto, la lotta, la speranza, l’amore per l’altro, contro ogni oppressione. Contro ogni oppressione.


Rispondere all'articolo - Ci sono 0 contributi al forum. - Policy sui Forum -