Il declino di una città nel cuore della Sicilia interna, Nicosia, che aveva tutte le precondizioni allo sviluppo

Senza una politica di riequilibrio territoriale e dei diritti di cittadinanza il Sud non andrà da nessuna parte.

di Luigi Boggio - martedì 29 agosto 2023 - 1614 letture

Da giovane ho partecipato ad alcune iniziative per la realizzazione della nuova sede del Tribunale per dare dei locali accoglienti e funzionali all’amministrazione della giustizia, da vecchio, invece, mi trovo a partecipare idealmente, ritenendomi d’essere presente, alla protesta contro la cancellazione di questo luogo. Il quale non è un luogo come tanti altri luoghi in quanto rappresenta lo Stato insieme alle forze dell’ordine per garantire sicurezza e certezza nell’applicazione del diritto.

La sicurezza, come ha affermato al convegno di Rieti sulle zone interne l’ex ministro Barca, insieme alla scuola, alla salute e alla mobilità fanno parte della Cittadinanza. Che rappresenta una delle condizioni essenziali del vivere civile e precondizione per una politica di sviluppo. Un ragionamento condivisibile e reale in quanto non si può pensare al Sud senza pensare alle zone interne e alle popolazioni che ancora vi abitano. Se poi le realtà debbono degradare, a mio avviso, è una visione suicida per il semplice e drammatico motivo che da un lato assisteremo all’abbandono, dall’altro all’espansione di città mostruose con delle periferie senza volto.

Senza una politica di riequilibrio territoriale e dei diritti di cittadinanza il Sud non andrà da nessuna parte. Spero di sbagliarmi, ma dentro i nuovi squilibri creati dalla globalizzazione le sfide si debbono necessariamente accettare non con le parole ma con le idee e le proposte. Sfide per le popolazioni e sfide soprattutto per i governanti. I quali debbono capire che le vere sfide iniziano dal modo di governare con i fatti e senza demagogia.

Guardando al ceto politico che domina il Sud nutro seri dubbi che ci possa essere una reale svolta. È un dramma. Questa mia amara riflessione nasce dalla fuga del motore delle passioni che sono i giovani. Stanno andando via. Partono anche dalla Sicilia perché questa terra non può essere benigna per alcuni e matrigna per tanti altri. Quando non si capisce il perché delle tante fughe difficilmente potranno capire cosa rappresenti la cancellazione di un Tribunale nel cuore della Sicilia.

JPEG - 166 Kb
Nicosia - panorama

Questo intervento su Facebook, 27 agosto 2013.



- Ci sono 0 contributi al forum. - Policy sui Forum -