Sei all'interno di >> Flash |

È morto a 97 anni Peter Brook, regista teatrale e cinematografico britannico

di Redazione - sabato 2 luglio 2022 - 907 letture

Il 2 luglio 2022 a Parigi, è morto Peter Brook, considerato uno dei più importanti registi teatrali del Novecento: aveva 97 anni. Brook, che era britannico, era nato a Londra il 21 marzo 1925 da una famiglia di scienziati ebrei emigrati dalla Lettonia. Aveva studiato al Magdalen College dell’Università di Oxford e successivamente diretto la produzione artistica della Royal Opera House, a Londra, dal 1947 al 1950. I suoi spettacoli e le sue produzioni fecero il giro di mezzo mondo, arrivando anche a Broadway e portandolo a vincere diversi premi – tra cui due volte il Tony Award, il più importante premio americano per il teatro, un Emmy Award e un Praemium Imperiale in Giappone – e a ricevere numerose onorificenze, nel Regno Unito e altrove.

Si era trasferito a Parigi nei primi anni Settanta, dove nel 1974 aveva trasformato una malandata sala di fianco alla Gare Du Nord in quello che oggi è il famoso teatro Bouffes Du Nord, divenuto la base della sua compagnia teatrale per oltre 30 anni. A Parigi Brook aveva anche fondato, assieme alla produttrice Micheline Rozan, il Centro Internazionale di Ricerca Teatrale, che mise insieme attori e professionisti teatrali provenienti da diversi luoghi del mondo, che a loro volta portarono le produzioni teatrali di Brook in vari paesi. Brook aveva anche diretto musical, messo in scena opere di protesta politica, per esempio negli anni Settanta contro la guerra in Vietnam, pubblicato studi – Lo spazio vuoto (1968) è uno dei più noti – e lavorato anche nel cinema.

Fonte: Il Post


Morto Peter Brook leggenda del teatro, aveva 97 anni (Rainews, 03 Luglio 2022)

Il regista e sceneggiatore britannico, è morto ieri a Parigi, lo rivelano fonti a lui vicine. Dal 1974 era direttore artistico del teatro Bouffes du Nord sul palco del quale aveva sperimentato "lo spazio vuoto"

Peter Brook, regista e sceneggiatore britannico, è morto ieri all’età di 97 anni a Parigi. A dare notizia della scomparsa del leggendario drammaturgo fonti a lui vicine riprese dal quotidiano Le Monde.

Brook abitava in Francia dal 1974, dove aveva preso la direzione artistica del Bouffes du Nord, celebre teatro vicino alla Gare du Nord di Parigi, dove aveva reinventato l’arte della messa in scena favorendo forme pulite al posto dei decori tradizionali. Era la fine degli anni ’60, dopo decine di successi, tra cui numerose opere di Shakespeare, e dopo aver diretto il più grande, da Laurence Olivier a Orson Welles, che decide di stabilirsi in Francia dove inizia il suo periodo sperimentale segnato dalla teoria dello "spazio vuoto".

È anche in questo paese che monta pezzi monumentali nutriti di esotismo e con attori di culture diverse. Il suo pezzo più noto è "The Mahabharata", un poema epico di nove ore sulla mitologia indù (1985), adattata al cinema nel 1989. Negli anni ’90, quando trionfa nel Regno Unito con "Oh les beaux jours" di Samuel Beckett, i critici lo salutano come "il miglior regista che Londra non ha". Dopo un’avventura di oltre 35 anni alle Bouffes du Nord, Peter Brook lascia la gestione del teatro nel 2010, all’età di 85 anni, pur continuando a dirigere la scena, fino a poco tempo fa.

Fonte: RaiNews



Rispondere all'articolo - Ci sono 0 contributi al forum. - Policy sui Forum -