Sei all'interno di >> :.: Primo Piano | Attualità e società |

E dopo il braccialetto per i carcerati…

Dei 400 dispositivi elettronici che il Viminale ha noleggiato dalla Telecom fino al 2001, soltanto 10 o 11 sarebbero utilizzati. Questi bracciali, ad onor di cronaca, si troverebbero depositati in un caveau di una banca svizzera che… pretende l’affitto.
di Giacomo Mangiaracina - mercoledì 19 maggio 2010 - 3014 letture

...dalle scuole americane parte una nuova moda: il braccialetto che esprime il desiderio sessuale.

Ricordate il braccialetto da un milione di euro? Il braccialetto in questione non era tempestato di pietre preziose, come sicuramente avete immaginato, ma era semplicemente un braccialetto elettronico che andava indossato dai detenuti. Tanto per rinfrescarci la memoria, ovviamente, in Italia l’uso di questo braccialetto si rivelò ben presto un vero e proprio flop. I braccialetti elettronici, in realtà, avrebbero dovuto “far di posto…” nelle già occupatissime celle italiane.

Nel 2001, infatti, il Ministero firmò con la Telecom un contratto, che ancora oggi, a distanza di anni, costa agli italiani 11 milioni di euro all’anno. Dei 400 dispositivi elettronici che il Viminale ha noleggiato dalla Telecom fino al 2001, soltanto 10 o 11 sarebbero utilizzati. Questi bracciali, ad onor di cronaca, si troverebbero depositati in un caveau di una banca svizzera che… pretende l’affitto. Dalle scuole americane, oggi, parte un’altra moda più economica: in Colorado, infatti, i ragazzi portano al polso un braccialetto colorato di gomma simile a quello indossato dai nostri figli e, magari, trovato in una busta di patatine.

Il colore di questi “simpatici” braccialetti esprimerebbe la loro disposizione ai “rapporti interpersonali”… tradotto in prestazioni sessuali.

Una sorta, dunque, di codice cifrato che i ragazzi indossano.

Così, tanto per non cadere in equivoci e… “ammortizzare” un po’ i tempi il ragazzo può subito capire se alla ragazza che lo porta piace "farlo strano" oppure ha solo voglia di semplici coccole.

E così il nero starebbe ad indicare una richiesta di sesso da consumare subito, l’azzurro significherebbe che si ha voglia di sesso… non scritto ma orale, il bianco un bacio omosessuale, il verde indica la virilità o le voglie femminili, il colore rosso l’espressione di un desiderio “inconfessato” di una "posizione" particolare, il viola più semplicemente la voglia di un bacio.

La cosa che preoccupa è che però ne esisterebbero di altre “variazioni” e ogni variabile, ovviamente, comunica fino a dove il ragazzo o la ragazza che lo indossa intende spingersi.

Il “passatempo” dei braccialetti multicolor - a quanto pare - sta già per sbarcare in Europa e presto sarà anche in Italia grazie ai diffusissimi social network.

Occhio, dunque, se qualcuno vi strappa un braccialetto dal polso… è il segno che la prestazione sta per consumarsi!


Rispondere all'articolo - Ci sono 0 contributi al forum. - Policy sui Forum -