Ds-Sicilia, arriva il primo pronunciamento contro il Ponte sullo Stretto

Durante il terzo congresso provinciale dei Ds di Messina il partito ha espresso il primo pronunciamento ufficiale contro la realizzazione del ponte sullo Stretto.

di Redazione - sabato 29 gennaio 2005 - 6841 letture

Svolta storica per i Democratici di Sinistra siciliani. Durante il terzo congresso provinciale dei Ds di Messina, infatti, il partito ha espresso il primo pronunciamento ufficiale contro la realizzazione del ponte sullo Stretto. "La questione del ponte - si legge nel documento presentato dalla federazione messinese alle altre federazioni dell’isola - è oggi un problema di grande attualità, vista l’accelerazione che il Governo Berlusconi, a dispetto di qualunque regola democratica e di coinvolgimento delle popolazioni locali, sta imprimendo alle fasi progettuali ed attuative di questa opera. In tal senso il 3° Congresso dei DS "impegna il partito a fare inserire, come elemento discriminante, nel prossimo programma di Governo con cui la Grande Alleanza Democratica si presenterà alle prossime elezioni nazionali e regionali in Calabria e Sicilia un chiaro e preciso no alla realizzazione del Ponte sullo Stretto di Messina". Questo si legge nel documento approvato dal congresso.


- Ci sono 2 contributi al forum. - Policy sui Forum -
> Ds-Sicilia, arriva il primo pronunciamento contro il Ponte sullo Stretto
31 gennaio 2005, di : salvo troncale

era ora... ...ma sarà un no definitivo, o ci saranno ripensamenti? e che cosa ne pensa la direzione nazionale? saluti verdi, salvo troncale.
Ds-Sicilia, arriva il primo pronunciamento contro il Ponte sullo Stretto
15 giugno 2006, di : SI AL PONTE

ASSURDO. Pur essendo di sinistra non approvo l’atteggiamento di questa sinistra che è sempre per il "non fare". Durante il periodo in cui si parlava della costruzione dell’autostrada del Sole, l’Unità ironizzava scrivendo che «le velocità alte e comode» erano «soltanto per redditi più elevati» e che ora «abbiamo l’autostrada, ma non sappiamo a che serve: è evidente l’impegno di spremere l’economia nazionale nella direzione di una motorizzazione individuale forzata, dimenticando che mancano le strade normali in città e nel resto del Paese». Oggi l’Italia non potrebbe certamente fare a meno dell’A1. L’atteggiamento assunto è assolutamente GIURASSICO. Il ponte sullo stretto va assolutamente fatto poichè è il tassello fondamentale per lo sviluppo della Sicilia e dell’area mediterranea, nonchè parte del corridoio europeo Palermo.