Documenti: L’Italia ha voltato pagina (L’Unità)

L’articolo di prima di unita.it
di Redazione - martedì 11 aprile 2006 - 3555 letture

L’Italia ha voltato pagina. Camera, vittoria. Senato, pari di red

È stato solo alle due e mezzo di note che la lunga, lunghissima giornata elettorale è finita e Prodi è potuto salire sul palco di piazza Santi Apostoli a Roma sventolando la bandiera italiana per salutare la vittoria dell’Unione: 340 seggi alla Camera contro 277 della casa delle Libertà e un pareggio al Senato, con 155 seggi assegnati agli azzurri e 154 all’Unione. Ma la differenza potranno farla probabilmente i voti degli italiani all’estero, uno scrutinio che va al rallentatore ma che, alle sei di mattina quando erano state scrutinate 329 sezioni sulle circa novecento, assegnava al centrosinistra oltre il 55% dei voti e che potrebbe far avere allo schieramento dell’Unione quattro dei sei senatori eletti all’estero.

La Casa delle libertà grida ai brogli: mezzo milione di schede annullate grida Bonaiuti. E Il ministro Scajola dice addirittura che è incostituzionale che l’Unione festeggi la vittoria. Schifani e altri chiedono adesso la riconta delle schede. «Perdere fa male e rende ancora più inutile chiedere per l’ennesima volta il rispetto delle regole anche nel conteggio dei voti. La CdL, dopo aver svolto una campagna elettorale al limite della decenza e nella piena violazione della par condicio, questa volta non vuole nemmeno ammettere l’esito elettorale e il voto democratico di milioni di italiani» dice una nota dell’Ulivo che chiude questa giornata bella e difficile.


Rispondere all'articolo - Ci sono 1 contributi al forum. - Policy sui Forum -
Pagina voltata o gonfiata enfasi?
13 aprile 2006, di : ornella guidi

Mi sento un’elettrice "sospesa" nel senso che ho il cuore a sinistra ma non riesco più a votare questa sinistra per la sua gestione del potere, anche a livello locale, immobilista e clientelare, al limite di un vero e proprio nepotismo; e non potrei votare la destra, per questo mi sento libera nel giudizio.

A parer mio in queste elezioni politiche 2006 la sinistra ha vinto "numericamente", solo qualche migliaio di schede in più se non ci saranno colpi di scena, la destra obtorto collo ha vinto "politicamente".

Per il forte risultato che quest’ultima è riuscita a portare a casa ci sono due ipotesi :

- gli italiani si lamentano ma in realtà sono stati contenti del governo Berlusconi;

- gli italiani non sono stati affatto contenti del governo Berlusconi ma condividono la sua ideologia e quindi lo votano a prezzo dei sacrifici fatti.

La sinistra che un tempo riusciva a mobilitare "la massa" questa volta non c’è riuscita, non ha saputo esercitare quel richiamo che tante volte è stato irresistibile, persino a livello emozionale, e nonostante le pecche del governo uscente si è dovuta accontentare di un 50% lasciando l’altro 50% agli avversari.

Con buona pace dell’Unità.

In quanto all’opera dei sondaggisti ci sarebbe da chiedersi se è stata incompetenza o malafede, un modo come un altro per convincere la gente su chi avrebbe vinto e quindi un espediente per spostare il voto.

    Pagina voltata o gonfiata enfasi?
    19 maggio 2006, di : Mimmo da Palermo

    Mi ha rincuorato quando l’On.Fassino, in una trasmissione tv, rivolgendosi a Berlusconi gli dice se avesse cognizione di cosa significa non potere arrivare a fine mese...? Se l’On. Fassino sa cosa significa non arrivare a fine mese...siamo salvi!!!